Trail Running in Valle d’Aosta…e Monte Rosa

0
Nella foto di Sergio Enrico il Lago Gabiet a Gressone-La-Trinité
Nella foto di Sergio Enrico il Lago Gabiet a Gressone-La-Trinité

Il trail running in Valle d’Aosta si avvia lentamente a una delle stagioni più belle che da sempre lo contraddistinguono, l’autunno, e ritorna protagonista del nostro portale, grazie ad altre due valli laterali, la Val d’Ayas e la Valle di Gressoney e al MonteRosa Walser Trail, evento di trail running la cui vittoria è tra le più ambite su tutto il territorio nazionale.

L’incanto della Valle d’Aosta

Conosciuta ai più per l’incanto dei suoi 4000 metri, Cervino, Monte Bianco, Monte Rosa e Gran Paradiso, la Valle d’Aosta è una regione alpina tanto particolare quanto affascinante.

Nella foto di Enrico Romanzi il Lago Gover nell'abitato di Gressoney-Saint-Jean
Nella foto di Enrico Romanzi il Lago Gover nell’abitato di Gressoney-Saint-Jean

Piccolo lembo di terra incastonato tra le sue meravigliose montagne, racchiude al suo interno vallate e conche incantevoli dove il trail running e il rapporto diretto con l’elemento naturale è alla portata di tutti.

Escusionisti in gita su uno dei meravigliosi percorsi della Valle di Gressoney nella foto di Pietro Celesia
Escursionisti in gita su uno dei meravigliosi percorsi della Valle di Gressoney nella foto di Pietro Celesia

Le vallate laterali, una più bella dell’altra per Trail Running in Valle d’Aosta

Abbiamo così deciso di affrontare e trattare brevemente alcune delle sue vallate laterali più caratteristiche, lasciando la parola alla suggestione delle immagini raccolte e alle brevi testimonianze di alcuni protagonisti che, tra queste montagne spettacolari, boschi e verdi pascoli c’è nato e cresciuto. Un attaccamento verso la propria regione che, in ogni parola che leggete tra queste pagine è passione per lo sport, rispetto per l’ambiente e valorizzazione del territorio.

L'abitato di Alpenzu Grande a Gressoney-Saint-Jean nella foto di Enrico Romanzi
L’abitato di Alpenzu Grande a Gressoney-Saint-Jean nella foto di Enrico Romanzi

Val d’Ayas e Valle di Gressoney, i luoghi del Monterosa Walser Trail

Quando si parla di Val d’Ayas e Valle di Gressoney è d’obbligo farlo con un grande occhio di riguardo.

VALLE-D_AOSTA-Brunod-Monte-Rosa-Walser-Trail-2015-foto-archivio-Turismo-1-
Bruno Brunod in azione durante l’edizione 2015 del Monte-Rosa Walser Trail. Bruno rimane oggi una delle icone incontrastate del panorama trail running a livello  mondiale.

Manifestazioni sportive di livello mondiale hanno reso famose nel mondo queste due vallate laterali, tra le più emblematiche e caratteristiche di tutta la Valle d’Aosta.

 VALLE-D_AOSTA-Monte-Rosa-Val-d_Ayas-foto-Enrico-Romanzi-3028-1-scaled.jpg

Suggestivo scatto di Enrizo Romanzi tra acque, prati e monti della Val d’Ayas

Val d’Ayas, la natura tra riservatezza e stupore

Da sempre la Val d’Ayas è meta esclusiva per un tipo di turismo contemplativo, quasi silenzioso, in cui il clamore di località turistiche valdostane dai nomi ben più altisonanti ha lasciato spazio ad un genere di turismo più low profile e di un contatto con la natura e il territorio circostante più semplice e spontaneo.

Concorrente durante una delle edizioni del Tdg a Resy in Val d'Ayas
Concorrente durante una delle edizioni del Tdg a Resy in Val d’Ayas

Val di Gressoney, Terra di Campioni

La Valle di Gressoney, caratterizzata dalla presenza di una comunità etnico-linguistica di matrice tedesca molto particolare, i Walser, racchiude tra le mura delle proprie case peculiarità e cultura che sono uniche e non replicabili.

 VALLE-D_AOSTA-Castello-di-Graines-Brusson-foto-Enrico-Romanzi-3649-2-1-scaled.jpg

Nella foto di Enrico Romanzi il Castello di Graines, poco sopra l’abitato di Brusson.

Carattere e Temperamento

Confrontando differenti realtà all’interno della stessa regione, le due vallate riescono a distinguersi per carattere e temperamento.

Senza però disturbare in alcun modo quell’amore per il turismo raccolto che le contraddistingue da sempre.

Chi vive a Gressoney-La-Trinité, oppure Champoluc, paesi all’estremità superiore delle rispettive valli di Ayas e Gressoney, si distingue per carattere e volontà ferrea.

 VALLE-D_AOSTA-Monte-Rosa-Val-d_Ayas-foto-Enrico-Romanzi-3179-1-scaled.jpg

Nella foto emblematica di Enrico Romanzi, la Val d’Ayas si presta ad ogni tipo di escursione, laddove, chi non è allenato a sufficenza può tranquillamente camminare e non correre.

Bruno Brunod, icona infinita del trail running mondiale!

La stessa volontà che è stata resa grande dalle gesta sportive di atleti come Bruno Brunod (in foto), Greta Laurent, Federico Pellegrino e Francesco De Fabiani (in foto).

Monterosa Walser Trail è Trail Running in Valle d’Aosta

Il Monterosa Walser Trail si è distinto in questi anni come uno degli eventi sportivi più significativi del panorama trail italiano.

VALLE-D_AOSTA-Escursionisti-e-Monte-Rosa-Val-d_Ayas-foto-Enrico-Romanzi-3054-1-scaled.jpg
Escursionismo a piedi e trail running, due discipline che convivono perfettamente all’interno della stessa area montana, come dimostrato dallo scatto in Val d’Ayas di Enrico Romanzi.

Suddiviso a seconda della lunghezza dei percorsi tra le valli attigue di Gressoney e Ayas, ha attirato sin dalla prima edizione sportivi di caratura internazionale e appassionati trail runner di ogni livello.

Una gara che, sulle tre differenti distanze di 20, 50 e 114 chilometri, avrebbe festeggiato per questo 2020 la sua 8^ edizione.

Purtroppo la situazione di blocco assoluto di eventi sportivi ha fermato anche la kermesse valdostana. Gli organizzatori però hanno già puntato con fiducia all’appuntamento programmato per luglio del 2021.

L’Associazione MonteRosa Races & Events A.S.D

L’associazione MonteRosa Races & Events A.S.D. organizzatrice ufficiale del’evento, è costituita da un gruppo di persone residenti nelle Valli di Gressoney e di Ayas con esperienze specifiche nel trail running e nelle corse di alta montagna.

Sono tutti grandi appassionati che hanno saputo riversare nella gestione di un evento di questa portata tutta la passione per il proprio territorio e la cultura degli sport di montagna.

Sempre entusiasti e affiatati, dal 2013 ad oggi sono riusciti a fare crescere progressivamente l’evento, garantendo la partecipazione dei grandi nomi del trail running mondiale e nomi come

Franco Collé

Dennis Brunod

Gianluca Galeati

Bruno Brunod

Lisa Borzani

Francesca Canepa

Tutti atleti che hanno onorato della loro presenza le passate edizioni sportive delle gare di Trail Running in Valle d’Aosta.

L’Associazione MonteRosa è già da diversi mesi impegnata nello studio di valide alternative per le prossime edizioni.

Garantire lo svolgersi della manifestazione sportiva nel rispetto dei programmi e delle esigenze degli atleti non sarebbe assolutamente stato possibile.

Si è quindi preferito bypassare l’ostacolo, guardando con rinnovato entusiasmo al futuro e pensando che in montagna le rinunce da sempre fanno comunque parte del gioco.

www.visitmonterosa.com il Monterosa…in un clic

Incredibilmente ricco di iniziative e attività dedicate al turismo sportivo e al benessere.

Il sito raccoglie centinaia di proposte, che spaziano dal pernottamento in bed & breakfast all’escursione con Guida Alpina al seguito.

Molto ben strutturato, garantisce una panoramica di tutta l’offerta del comprensorio ai piedi del Monterosa e i comuni di Ayas, Brusson, Champorcher, Gressoney-La-Trinité, Gressoney Saint-Jean e Alagna in Piemonte.

Henri Grosjacques, atleta di spicco del panorama italiano e co-organizzatore del Monterosa Walser Trail ci suggerisce qui di seguito tre itinerari trail con difficoltà differenti a seconda del grado di preparazione fisica.

“Si tratta di 3 percorsi ad anello – spiega Henry.

Adatti sia per un trail runner di medio allenamento, sia per chi invece vuole scoprire il paesaggio della Val d’Ayas immergendosi in sentieri, boschi, natura e antichi villaggi”

1) https://www.visitmonterosa.com/experience/lago-leichien/

2) https://www.visitmonterosa.com/experience/tour-di-comagne-2/

3) https://www.visitmonterosa.com/experience/villaggi-walser/

Articolo precedenteEvoc Ride lo zaino tutto fare
Articolo successivoScott Ransom eRide divertimento al quadrato
Daniele Milano nasce una buona cinquantina di anni fa in Valle d’Aosta. Cresciuto con la montagna dentro, ha sempre vissuto la propria regione da sportivo. Lo sci alpino è stato lo sport giovanile a cui ha affiancato da adolescente l’atletica leggera. Nei primi anni 90 la passione per lo snowboard lo ha letteralmente travolto, sia come praticante che come giornalista. Coordinatore editoriale della rivista Snowboarder magazine e collaboratore per diverse testate sportive di settore ha poi seguito la direzione editoriale della testata Onboard magazine, affiancando sin dal lontano 2003 la gestione dell’Indianprk snowpark di Breuil- Cervinia. Oggi Daniele è maestro di snowboard e di telemark e dal 2015 segue 4running magazine, di cui è l’attuale direttore editoriale e responsabile per il canale web running. Corre da sempre, prima sul campo di atletica leggera vicino casa e poi tra prati e boschi della Valle d’Aosta. Dal 2005 vive un po’ a Milano con la propria famiglia, mentre in inverno si divide tra la piccola metropoli lombarda e Cervinia. “La corsa è il mio benessere interiore per stare meglio con gli altri”

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui