Home Mtb News UCI Marathon Series, tre eventi non uguali…

UCI Marathon Series, tre eventi non uguali…

0

Non è il caso della Roc des Ardennes, la gara di Houffalize che ormai da qualche anno ha soppiantato la prova di cross country considerata fra le tappe storiche di Coppa del Mondo. Una vittoria che sa anche di italiano, visto che il trionfatore è stato il colombiano della Polimedical Frm Leonardo Paez, primo in 3h13’42” con 2’06” sul belga Frans Claes e 2’43” sul tedesco Sascha Weber. In campo femminile prima l’austriaca Christina Kollmann, anche lei con un recente passato italiano, che in 4h08’33” ha lasciato a 4’20” la norvegese Jeanette Persson e a 5’17” la belga Alice Pirard.

Il podio della Roc des Ardennes con Paez al centro (foto organizzatori)

Partecipazione locale invece alle altre due prove: la Marahon Faget a Cluj-Napoca in Romania, su 78 km, è andata a Raul Sinza in 1h57’22”, con 1’28” su Eugen Mocanu e 7’48” su Cristian Stan; gara femminile a Elena Fodor in 3h01’07”, a 40’08” Mariana Liliana Nitu e a 48’17” Alexandra Vulpe. A Townsend in Australia Campionati Nazionali Marathon, primo Brendan Johnston in 4h11’14” sul più famoso Daniel McConnell a 5’17”, terzo Ryan Standish a 9’49”. Fra le donne prima Rebecca Henderson in 3h59’24”, seguita da Holly Harris a 13’30” e da Emma Viotto a 16’13”.

Veniamo alle prove di cross country a cominciare dalla tappa della Kmc Bundesliga a Heubach, trasformatasi in una battaglia fra francesi e svizzeri con questi ultimi vincitori grazie a Mathias Fluckiger, primo con 1’40” sul transalpino Jordan Sarrou e 1’41” sull’altro elvetico Florian Vogel, quarto il grande Julien Absalon a 2’38”. 24esima piazza per Edoardo Bonetto a 6’29”. In campo femminile vittoria di casa con l’eterna Sabine Spitz, capace a 46 anni di dare ancora lezione all’ucraina Yana Belomoyna, di 21 anni più giovane, staccata di 12”, terza l’iridata danese Annika Langvad a 39” davanti alla svizzera Jolanda Neff a 1’43”. 17° posto per Lisa Rabensteiner a 8’59”.

Podio di grande rilievo per la tappa di Bundesliga (foto organizzatori)

Doppio appuntamento in Spagna: nella quarta tappa di Coppa Catalana a Sant Llorenç de Morunys primo il francese Hugo Drechou che in volata ha piegato lo spagnolo Francesc Guerra Carretero, terzo l’altro iberico Mario Sinues Micoa 1’55”. Doppietta spagnola fra le donne con Magdalena Duran Garcia prima con 2’01” su Claudia Galicia Cotrina e 8’52” sull’estone Janika Loiv. Seconda prova per il Superprestigio a Arnedo e vittoria del bronzo olimpico Carlos Coloma Nicolas con 1’10” sull’argentino Catriel Andres Soto, terzo a 1’33” il portoghese José Dias. Successo brasiliano in campo femminile con Raiza Goulao-Henrique prima allo sprint sull’iberica Rocio Del Alba Garcia Martinez, terza a 8’31” Olatz Odriozola Mujika.

Attività intensa in Scandinavia: Copenhagen ha ospitato la seconda tappa della Sramliga danese andata a Sebastian Carstensen Fini con 1’55” su Klaus Nielsen e 1’58” su Jonas Lindberg. Podio donne con Marlene Jacobsen prima, Maj Thomsen a 42” e Ann-Dorthe Lisbygd a 2’28”. Nella Fiskumrittet di Darbu in Norvegia primo Petter Fagenhaug, a 32” il portoghese Mario Costa e a 2’45” il belga Kevin Panhuizen, mentre la gara femminile è favorevole a Elisabeth Sveum con 3’12” su Ingrid Boe Jacobsen e 9’44” su Marit Sveen. Addirittura due le prove in Svezia: alla Klippingracet di Sater primo Emil Lindgren con 22” su Emil Linde e Matthias Wengelin, la giovanissima Ida Jansson è prima con 1’48” su Hanna Bergman e 3’48” su Alina Johansson. Rivincita alla Hogbobiken di Sandviken, primo Linde, a 1’19” il tedesco Alex Bregenzer e a 1’24” Wengelin; la Jansson fa il bis con 3’00” su Sara Oberg e 3’16” su Felicia Ferner.

Alla Mtb Croata Cup di Vodice due italiani nei primi 10: sono Alessandro Naspi e Alessio Agostinelli, rispettivamente sesto a 5’11” e settimo a 7’55” dal vincitore, l’ungherese Andras Parti che ha preceduto di 1’33” il connazionale Marton Dina e di 1’48” lo sloveno Bostjan Hribovsek. Fra le donne prima la bosniaca Lejla Tanovic davanti a due croate, Gorata Tezak a 4’07” e Majda Horvat a 25’09”.

 

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui