Pubblicità

Val Casies, assegnati i titoli giovanili

0

La collaudata macchina organizzativa dello Sv Colle Casies, ha organizzato con maestria, in uno splendido scenario, il Campionato Italiano Giovanile 2017 XCO-MTB, svoltosi per buona parte in un clima quasi autunnale. 510 gli iscritti, in rappresentanza di 140 società provenienti da tutte le regioni d’Italia, Umbria e Molise escluse, in gara nelle categorie donne esordienti 2°anno, donne esordienti 1° anno, donne allieve 2°anno, donne allieve 1°anno, esordienti 1°anno, esordienti 2° anno, allievi 1°anno e allievi 2° anno. La migliore gioventù italiana delle ruote grasse si è misurata in un circuito tecnico e spettacolare della lunghezza di 3,3 km, con dislivello di 140 metri, ripetuto più volte a seconda della categorie, ovvero: donne allieve giro di lancio più 2 giri, donne esordienti giro di lancio più un giro, esordienti 1° e 2° anno giro di lancio più 2 giri, allievi 1° e 2° anno giro di lancio più 3 giri.

Tra le donne esordienti primo anno ad imporsi è la “figlia d’arte! Lucia Bramati, subito in fuga con l’altoatesina Noemi Plankesteiner, staccata al traguardo di 8″ dalla figlia di Luca Bramati ed Elisa Merenti, entrambi grandi ciclisti. Terzo gradino del podio all’altoatesina Lea Bacher, giunta a 1’06”.

Il podio delle Esordienti primo anno (foto organizzatori)

Tra le esordienti del secondo anno il titolo tricolore è dell’altoatesina Sophie Auer, capace di portarsi subito in testa alla corsa per concludere con 25″ di vantaggio su Leni Marie Radmueller e 3’08” su Benedetta Brafa, terza.

Tra le allieve secondo anno, Letizia Motalli chiude con 1’03” di vantaggio sui Vera Rossetti. Bronzo all’altoatesina Julia Maria Graf (Asc Cardano) a 1’08”. Tra le allieve primo anno si impone Sylvie Truc, davanti a Nicole Pesse, attardata di 9″ e Gaia Tormena a 1’38” a completare un podio tutto valdostano.

Il tricolore esordienti primo anno è di Ivan Franzini, al termine di una gara combattutta, con Marco Betteo a 13″ e il venostano Matthias Illmer (Asv Oetzi Bike Team a 26″. Tra quelli del secondo anno sale sul gradino più alto del podio Giole Solenne con Filippo Agostinacchio 0’14”, più attardato Daniel Skerl, capace di superare nella volata per il brondo Yannick Parisi a 2′ dal primo.

Nella categoria allievi primo anno, sotto gli occhi attenti del c.t. azzurro Mirco Celestino e di una mamma speciale come la bicampionessa olimpica Paola Pezzo (decimo il figlio Kevin) a conquistare la maglia è Gabriele Torcianti, davanti a due altoatesini, Jan Laner, giunto a 26″ e al “padrone di casa” Benjamin Schwiengshackl a 1’31”.

Una delle partenze in Val Casies (foto organizzatori)

A premiarli l’olimpionico Silvio Fauner. Tra quelli del secondo anno, premiati da un altro carabiniere d’oro, Giorgio Di Centa, titolo ad Alessandro Verre, abile a conquistare un vantaggio decisivo nelle ultime due tornate. Argento a Luca Saligari, attardato di 41″ e bronzo ad Emanuele Huez, a 1’01”.

Ufficio stampa Fci

 

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui