Van Aert, un fulmine sul Koppenberg

0

Il pieno riscatto. E’ quello di Wout Van Aert, il dominatore iniziale della stagione che aveva lasciato l’amaro in bocca in occasione della prova di Coppa del Mondo a Valkenburg. Chi pensava a un calo di forma è stato ripagato prima dalla vittoria nel Superprestige a Ruddenvoorde, ma soprattutto dal dominio che nel classico Koppenbergcross valido per il Bpost Bank Trofee il corridore belga ha mostrato, stracciando tutta la concorrenza in una delle prove più belle di tutto l’anno.

Van Aert al traguardo (foto organizzatori) Van Aert al traguardo (foto organizzatori)

Van Aert ha controllato la situazione nella prima metà gara,poi è andato via in maniera imperiosa, impedendo ai rivali la benché minima reazione. Kewin Pauwels, vincitore dell’ultima Coppa del Mondo, ha accusato 31” di distacco, l’olandese Lars Van Der Haar che aveva vinto a Valkenburg 37”,mentre gli altri sono finiti tutti oltre il minuto. Ancora peggio è andata al grande Sven Nys, nove volte vincitore della corsa belga, che dopo essere rimasto staccato dai principali inseguitori ha rotto il deragliatore ed è stato costretto al ritiro.

La stagione va avanti con il grande appuntamento di sabato, gli Europei dove torneranno in gara anche gli azzurri. Intanto si attende il ritorno in gara dopo l’operazione del campione del mondo,l’olandese Mathieu Van Der Poel, forse l’unico che può impensierire l’attuale dominatore.

Gabriele Gentili