Windfestival 2020, tante onde e vento

0

L’edizione del 2020 del Windfestival probabilmente la ricorderemo a lungo, 4 giorni in cui la Liguria di ponente è stata spazzolata da una grossa perturbazione da libeccio. Vento e onde che però hanno messo a dura prova lo strepitoso staff del Windfestival capitanato da Valter Scotto e Andrea Ippolito.

Giovedì primo giorno di fiera con un bel sole e vento da sud-ovest in ingresso. Molti brand già presenti e in allestimento dei vari stand con il pubblico che incominciava a curiosare.

Venerdì purtroppo la perturbazione da sud sud-ovest prevista (LEGGI anche il nostro #windalert) è arrivata e ha fatto danni. La bellissima spiaggia di Diano Marina è stata inghiottita dalle onde e dai detriti obbligando la staff del Windfestival a smontare gli stand già allestiti in spiaggia e a sospendere le attività.
Forte vento da sud e onde sui 2-3 metri sono diventati il palcoscenico ideale per le due special guest di quest’anno: Thomas Traversa e Alex Mussolini!
Thomas ci ha davvero impressionato molto, in quelle condizioni sembrava un allieno.

Sabato mattina ancora forte vento di libeccio e onda. Nessuna possibilità di utilizzare la spiaggia e quindi lo staff del Windfestival ha fatto la scelta vincente spostando gli stand sulla passeggiata e dare la possibilità alla manifestazione di sopravvivrere. Tutti i vari brand si sono dovuti un po’ adattare alla “nuova” situazione ed è stato un successo. Thomas e Alex insieme ad alcuni altri rider, tra cui Mattia Fabrizi e Raimondo Gasperini, hanno dato spettacolo in acqua anche duramte questa giornata, con il pubblico che un po’ si godeva le loro gesta e un po’ curiosava tra i vari stand.

Domenica mattina ancora vento e un po’ di onda. Nonostante la pioggia prevista per il pomeriggio ancora un folto pubblico ha animato la fiera di Diano Marina dedicata agli action sport.
Nel tardo pomeriggio con l’arrivo della pioggia e dopo le premiazioni termina questa particolare edizione del Windfestival e ringraziamo ancora una volta Valter, Andrea e tutto il loro staff per l’accoglienza e per la determinazione con cui hanno rimediato ad una situazione non facile. Ci vediamo il prossimo anno!

COMUNICATO STAMPA UFFICIALE

Concluso sotto il segno del vento il WindFestival 2020

Diano Marina, 4 ottobre 2020. La nona edizione del WindFestival 2020 si è conclusa offrendo anche quest’anno ai partecipanti e agli spettatori grandi emozioni nonostante il maltempo che, pur limitando il regolare svolgimento di alcune attività marine in programma, ha offerto condizioni ideali per gli assi del Windsurf mondiale.

Gli organizzatori Valter Scotto e Andrea Ippolito dichiarano: “Il WindFestival è una macchina che va avanti e lavora per un intero anno. Chi non è dietro le quinte non comprende la complessità della struttura. Non sarebbe stato possibile tutto questo senza il nostro staff che ci ha dato una mano e ha lavorato duramente anche sotto la pioggia. Siamo un team che crede fortemente in questa manifestazione. Quest’anno abbiamo ospitato due dei più grandi windsurfisti nel mondo wave, Thomas Traversa e Alex Mussolini e grazie alle condizioni del mare abbiamo avuto un grande spettacolo. A breve ricominceremo ad organizzare la prossima edizione che rimarrà sempre nelle medesime date, poiché per noi è necessario che non ci siano bagnanti che non praticano il nostro sport perché dobbiamo tutelare la sicurezza degli atleti ed evitare di metterli in situazioni rischiose. Siamo stanchi ma felici per i risultati, ogni anno arriva a Diano Marina un numero sempre crescente di appassionati anche in virtù del sostegno di espositori e sponsor che sono parte integrante per la buona riuscita dell’evento.”

Il forte vento – erano previste possibili raffiche anche oltre i 100 km/h – e le onde alte più di due metri non hanno impedito ai campioni Thomas Traversa e Alex Mussolini di scendere in mare per esibirsi con evoluzioni e salti spettacolari.

Nemmeno i coraggiosi cani bagnino della Scuola Italiana Cani di Salvataggio S.I.C.S. Sezione Liguria si sono fatti intimorire dal mare grosso e hanno dato dimostrazione delle loro straordinarie capacità durante simulazioni di salvataggio nautico molto apprezzate dal pubblico.

Tra le attività in programma a terra coordinate da Simone Capelli si è corsa la WindRun, gara podistica amatoriale per adulti e la WindRun Kids per mini-atleti dai 2 ai 13 anni. Impegnate le squadre di Croce d’Oro ed Emergency First Responder per far conoscere e sperimentare al pubblico le manovre di BLS (massaggio cardiaco d’emergenza).

L’evento, come sempre, è stato organizzato da TF7 Open Sport ASD col patrocinio del Comune di Diano Marina, Assessorato allo Sport e Gestioni Municipali Spa.

 

Articolo precedenteArrampicata sulla Parete sud delle Marmolada – VIDEO
Articolo successivoPrologo Scratch M5 Lion saddle limited edition
Ciao a tutti, sono Fabio Calò (ITA-720), ho iniziato a fare windsurf all’età di 13 anni e da quel momento è diventata la mia più grande passione, la mia vita. Finiti gli studi universitari ho iniziato a lavorare in un negozio di windsurf a Torino, poi agente di commercio e nel 2006 è iniziata la mia grande avventura con la redazione di 4Windsurf e poi anche di 4Sup. Sono stato campione italiano Wave di windsurf nel 2013 e 2015, altri ottimi risultati agonistici gli ho ottenuti anche nel freestyle sia in Italia che in Europa. Dal 2017 sono il direttore di una delle scuole più importanti del Lago di Garda, il PierWindsurf. Trasmetto la mia passione con progetti dedicati ai giovani come il Progetto Serenity di Malcesine, e organizzo Wave Clinics nel periodo invernale. Vivo a Torbole sul Garda e respiro l’aria del windsurf 365 giorni all’anno.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui