PWA Bureau Vallée Dream Cup: quella notte

PWA Nuova Caledonia: Delphine Cousin Questel e Pierre Mortefon sono i nuovi Campioni del Mondo 2019.

24/11/2019
scritto da Fabio Calò

È finita, l’ultima tappa PWA Slalom in Nuova Caledonia ha decretato i vincitori: Delphine Cousin Questel e Pierre Mortefon sono i nuovi Campioni del Mondo 2019 Slalom dopo un’intensa giornata finale. Matteo Iachino in testa alla classifica generale prima di Noumea e in testa all’evento fino all’ultimo giorno, è arrivato secondo, quindi vice-campione del Mondo. Antoine Albeau terzo classificato in Nuova Caledonia e stessa posizione per il ranking finale 2019.

Queste le informazioni di dovere, brevi, di cronaca. Ben diverso è quello che anche noi, come tutti voi, abbiamo vissuto.
Ci è servita una giornata per metabolizzare, aspettando il primo comunicato ufficiale di Matteo, e poi… ora… la volontà di scrivere il nostro pensiero. Abbiamo deciso che per il momento non volevamo contattare direttamente Matteo per avere una sua dichiarazione, ci sarà il modo e il luogo più avanti, e lasciarlo tranquillo verso la sua prossima destinazione, una bella vacanza a Bali per fare surf!

Matteo Iachino (il suo commento pubblicato su Instagram): “Mi è servito un giorno per assimilare la perdita del titolo ma sono felice di essere per il quarto anno consecutivo sui primi due gradini del podio. È stata una stagione lunga e difficile così come lo è stata quest’ultima gara. Momenti incredibili, momenti difficili, alti e bassi con colpi di sfortuna qua e là come il serpente nella pinna in una delle ultime semifinali. Ho vissuto tutto al massimo come sempre e sono motivato più che mai per la prossima stagione. Congratulazioni a Pierre per la performance impeccabile e ad Antoine per essere il campione che è. Credo che il racing abbia toccato un nuovo livello. Adesso è ora di staccare la spina per un po’ e andare in vacanza.”

Matteo per noi non ha perso il titolo l’ultimo giorno di gara nell’ultimo evento della stagione, Matteo è stato l’autore di una stagione incredibile: partita male, anzi malissimo in Francia con un 25° posto, per poi procedere con un 1° in Corea, un 3° a Fuerteventura e un 1° in Danimarca.

Matteo è stato in testa fino all’ultimo momento lottando senza esclusioni di colpi contro Pierre Mortefon e Antoine Albeau, il primo alla ricerca del suo primo titolo, il secondo con ancora la voglia di vincere e la ricerca del suo 26° titolo… Dietro di loro, e distaccati di diversi punti, tutti gli altri. Sono solo loro tre che riescono ad avere una costanza totale di risultati, tutti gli altri, per ora, possono anche vincere qualche tabellone o qualche evento, ma non hanno ancora la costanza per stare al passo di questi talenti.

Matteo non ha perso il titolo, è vice-campione del modo dopo una delle più belle battaglie a cui abbiamo avuto il piacere di assistere. Prima dell’ultimo giorno di gara Iachino e Mortefon erano davvero vicinissimi come punti, il risultato non era per nulla scontato, anche se per noi forse dopo l’incredibile day 4 con tre vittorie su tre tabelloni di Matteo, ci eravamo già fatti i conti in tasca. Ma Mortefon è un top atleta come lo è Matteo, senza dimenticarci che tra i due c’è sempre un certo Antoine Albeau pronto a dare la zampata, e tutto poteva accadere e così è stato.

Matteo non è stato sconfitto da Mortefon, Matteo ha fatto del suo meglio dopo che in una semifinale dell’ultimo giorno di gare un serpente di mare preso con la sua pinna gli ha complicato non poco i giochi per arrivare al titolo, e poi si è aggiunto anche il vento più leggero a guastarli definitivamente.

Matteo non ha preso il titolo, Matteo è vice campione del Mondo 2019, così come lo è stato nel 2018 e 2017, nel 2016 è stato Campione del Mondo e nel 2015 3°.
Matteo ha avuto come rivale Pierre Mortefon che nel 2019 ha vinto lui diventando il nuovo Campione del Mondo, ed era 3° nel 2018, 3° nel 2017, 2° nel 2016 e 2015.

La battaglia tra Mortefon e Iachino ci ha tenuto col fiato sospeso tutta la stagione e probabilmente lo sarà ancora per diversi anni.
Quest’anno un po’ di amaro in bocca lo abbiamo, ma la prossima stagione è già dietro l’angolo e tutti noi tiferemo ancora di più questo grande, umile, professionale ragazzo italiano che sta facendo la storia del windsurf!
Intanto buone vacanze Matteo… Ottimo lavoro!

Overall Ranking 2019 PWA World Tour – Women’s Slalom

1st Delphine Cousin Questel (FRA | Starboard / S2Maui)
2nd Marion Mortefon (FRA | Fanatic / Duotone)
3rd Maëlle Guilbaud (FRA | Patrik / Loftsails)
4th Lena Erdil (TUR | Starboard / Point-7 / AL360 / Chopper Fins)
5th Lilou Granier (NC | Starboard / Phantom Sails)

Result 2019 Bureau Vallée Dream Cup – Women’s Slalom

1st Marion Mortefon (FRA | Fanatic / Duotone)
2nd Delphine Cousin Questel (FRA | Starboard / S2Maui)
3rd Lena Erdil (TUR | Starboard / Point-7 / AL360 / Chopper Fins)
4th Maëlle Guilbaud (FRA | Patrik / Loftsails)
5th Lilou Granier (NC | Starboard / Phantom Sails)

Overall Ranking 2019 PWA World Tour – Men’s Slalom

1st Pierre Mortefon (FRA | Fanatic / Duotone / Chopper Fins)
2nd Matteo Iachino (ITA | Starboard / Severne)
3rd Antoine Albeau (FRA | JP / NeilPryde)
4th Jordy Vonk (NED | Fanatic / Duotone)
5th Julien Quentel (SXM | Patrik / GUNSAILS)
6th Ross Williams (GBR | Tabou / GA Sails)
7th Maciek Rutkowski (POL | FMX Racing / Challenger Sails)
8th Tristan Algret (GPE | Starboard / Severne / Chopper Fins)
9th Enrico Marotti (CRO | JP / NeilPryde)
10th Marco Lang (AUT | Fanatic / Duotone)

Result 2019 Bureau Vallée Dream Cup – Men’s Slalom

1st Pierre Mortefon (FRA | Fanatic / Duotone / Chopper Fins)
2nd Matteo Iachino (ITA | Starboard / Severne)
3rd Antoine Albeau (FRA | JP / NeilPryde)
4th Enrico Marotti (CRO | JP / NeilPryde)
5th Maciek Rutkowski (POL | FMX Racing / Challenger Sails)
6th Jordy Vonk (NED | Fanatic / Duotone)
7th Ethan Westera (ARU | Tabou / GA Sails)
8th Ross Williams (GBR | Tabou / GA Sails)
9th Julien Quentel (SXM | Patrik / GUNSAILS)
10th Basile Jacquin (FRA | I-99 / Point-7)

Potrebbe interessarti anche

Commenti