Home Windsurf Foto Caorle, sabato 5 dicembre

Caorle, sabato 5 dicembre

0

Per la sciroccata di sabato, di cui avevamo parlato nel nostro #windalert, dopo vari “ripensamenti”, indecisioni… valutazioni del tipo “quale potrebbe essere lo spot meno peggio nelle zone in cui ci è permesso andare”, abbiamo optato per Caorle, lo spot a circa 30 minuti da Venezia e in cui non eravamo mai stati. Purtroppo in quasi tutti gli spot del Alto Adriatico lo scirocco è dritto da mare, abbiamo comunque seguito i consigli dei local sulla scelta dello spot ideale. Arriviamo in spiaggia verso le 9, dopo l’ennesima alzataccia alle 4:30 per partire. I local chiamano questo spot “alla Madonnina”, si trova sulla spiaggia di Levante di Caorle ed è catatterizzato da una bellissima chiesa proprio alla fine del molo, sembra che vada in mare.
Un’ampia spiaggia con addirittura i primi metri riparati dal molo con una zona di acqua piatta che rende le cose facili a tutti, anche ai meno esperti. Nonostante il vento completamente on shore si riesce ad uscire leggermente mure a destra e facilmente si conquista il largo. Eventualmente si può anche navigare paralleli alla costa più vicino alla riva dove ci sono meno onde e andando sulla sinistra dello spot si trova una secca su cui rompono le onde e crea una zona di acqua piatta ideale per il freestyle… ma la direzione, con lo scirocco, rimane sempre “mure al centro”.
Noi abbiamo preferito navigare invece più sulla destra dello spot e andare a saltare a pochi metri dal molo vicino alla chiesa dove le onde erano più alte e un po’ più ripide.
Nonostante la condizione non sia stata proprio tra le nostre preferite, o per cui valga la pena fare tre ore di macchina, ci siamo comunque divertiti: vento da 4.5 tutto il giorno, 16° la temperatura dell’aria (che dopo i 4° di Sottomarina del 2 dicembre ci sembrava di essere alle Hawaii…) e soprattutto un sacco di ragazzi in acqua super motivati fotografati da Aquila.

 

Articolo precedenteSi riparte dalle Hawaii: Leo Fioravanti pronto per la prima tappa WSL
Articolo successivoAdidas: il marchio tedesco torna nel ciclismo
Ciao a tutti, sono Fabio Calò (ITA-720), ho iniziato a fare windsurf all’età di 13 anni e da quel momento è diventata la mia più grande passione, la mia vita. Finiti gli studi universitari ho iniziato a lavorare in un negozio di windsurf a Torino, poi agente di commercio e nel 2006 è iniziata la mia grande avventura con la redazione di 4Windsurf e poi anche di 4Sup. Sono stato campione italiano Wave di windsurf nel 2013 e 2015, altri ottimi risultati agonistici gli ho ottenuti anche nel freestyle sia in Italia che in Europa. Dal 2017 sono il direttore di una delle scuole più importanti del Lago di Garda, il PierWindsurf. Trasmetto la mia passione con progetti dedicati ai giovani come il Progetto Serenity di Malcesine, e organizzo Wave Clinics nel periodo invernale. Vivo a Torbole sul Garda e respiro l’aria del windsurf 365 giorni all’anno.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Pubblicità