Home Prodotti Abbigliamento Due nuovi Crazy Store: Torino e Cortina d’Ampezzo

Due nuovi Crazy Store: Torino e Cortina d’Ampezzo

0
Crazy_Store

Due nuovi Crazy Store aprono le loro vetrine in zone strategiche delle Alpi. Torino e Cortina d’Ampezzo sono i flagship store Crazy che confermano la volontà del brand di perseguire una precisa strategia di retail volta a potenziare la propria presenza in territori strategici e con la collaborazione di partner consolidati presenti nell’area di riferimento. Salgono così a 15 i monomarca Crazy presenti in Europa a USA.

Torino

La prima delle due nuove vetrine si trova nel pieno centro storico di Torino, da venerdi scorso. In Via Giuseppe Mazzini 8, su un’area di 140 metri quadrati, troverete le collezioni del brand valtellinese, dalle 10 alle 14 e dalle 15 alle 19.

«Abbiamo deciso di aprire a Torino perché, oltre a essere una vera e propria metropoli, è una città dove l’alpinismo, uno dei nostri settori di riferimento, è di casaha commentato Luca Salini, CEO di Crazy – e Torino è in una posizione strategica nell’arco alpino e vorremmo puntare sulla sua storicità, sulla sua frizzante vita artistico-culturale e sul suo panorama modaiolo».

Con l’apertura dello store di Torino va a completarsi l’asse con Bardonecchia dove lo scorso anno Crazy ha aperto il primo negozio in Piemonte.

Crazy_Store_Torino

Cortina d’Ampezzo

A seguire Crazy, nel corso delle prossime settimane, aprirà un secondo flagship store, nel cuore delle Dolomiti, a Cortina. Un’ulteriore novità in questo 2022!

La struttura organizzativa dello store in via Cesare Battisti 12, di Cortina d’Ampezzo, replica quanto già sperimentato con successo con gli altri negozi, ovvero gestione in autonomia del punto vendita con il supporto marketing e la forza del brand per tutte le attività di promozione.

«Cortina è una località prestigiosa, nota nel mondo outdoor e famosa a livello mondiale per il contesto naturale unico in cui si colloca, e anche il profilo del turista è molto vicino ad attività endurance, sia durante la stagione invernale che in quella estiva ha sottolineato Luca Salini, CEO di Crazy  – e quindi non potevamo che scegliere il cuore delle Dolomiti per l’apertura del nostro quindicesimo flagship store. Per Crazy una scelta di posizionamento importante perché, insieme al punto vendita di Livigno, riusciremo ad avere continua visibilità nelle località che saranno interessate dalle Olimpiadi di Milano Cortina del 2026». 

Crazy_Store_

Crazy, ha sviluppato un asset distributivo originale e innovativo, grazie alla collaborazione con i partner presenti sul territorio. La gestione e l’apertura dei Crazy Store si inserisce all’interno di una logica ben precisa fondata sulla forza e riconoscibilità del brand, su operazioni di marketing congiunte e una visibilità senza eguali, soprattutto in zone ad alta visibilità per quanto riguarda le discipline outdoor di cui Crazy è primo promotore.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui