EWS Zermatt un esordio freddo e bagnato

0

Lo svolgimento di Specialized EWS Zermatt, esordio 2020 per la massima serie dedicata all’enduro, è stato condizionato dal meteo proibitivo con una gara abbreviata a due prove speciali.

EWS Zermatt report 01
Remi Gauvin su un singletrack esposto, immerso nella nebbia

EWS Zermatt: meteo proiobitivo e percorso ridotto

I partecipanti sapevano che gli errori non erano un’opzione, percorrendo con attenzione una linea ancora più sottile del solito, bilanciando velocità e rischi. A spuntarla è stato il canadese Jesse Melamed (Rocky Mountain Race Face Enduro Team), che ha dominato la prima PS per gestire il margine di relativa sicurezza di 10 secondi nella seconda e conclusiva. A contendersi il podio erano tre atleti, tutti racchiusi in un secondo alla fine della prima frazione: Robin Wallner (Ibis Enduro Team), Elliot Heap (Team Chain Reaction Cycles Pro Team) e Martin Maes (GT Factory Racing).

EWS Zermatt report 02
Seconda vittoria in carriera per Jesse Melamed

Maes, vincitore della gara 2019, ha conquistato la seconda PS ma non il margine sul Melamed non è stato abbastanza ampio per sopravanzarlo, accontentandosi del secondo posto per soli 4″. Terzo, al suo primo podio in EWS, è arrivato a sorpresa Theo Galy (Sunn Enduro Factory Team), premiato dal 7° nella prima speciale e dal 2° nella seconda.

EWS Zermatt report 03
Isabeau Courdurier continua il suo dominio in campo femminile

Nella gara femminile la campionessa in carica Isabeau Courdurier (Lapierre Zipp Collective) ha fatto quello che sa fare meglio: vincere tutte le speciali e conquistare la gara con un margine convincente. Morgane Charre (Pivot Factory Racing) ha fatto un debutto eccezionale per la sua nuova squadra e la biker scozzese Ella Conolly ha conquistato il terzo posto, la sua seconda volta su un podio EWS.

Nella categoria Master Men, Nigel Page (Chain Reaction Cycles Pro Team) ha messo a segno una prestazione consistente, conquistando il gradino più alto del podio davanti al nostro Bruno Zanchi e all’altro britannico Daniel Bishop. La campionessa in carica Louise Paulin, svedese di nascita ma italiana d’adozione, ha vinto Master Women, battendo le atlete svizzere Alba Wunderlin e Daniel Michel, rispettivamente al secondo e terzo posto.

EWS Zermatt report 04
Nigel Page trionfa nella categoria Master Men

Antoine Vidal (Commencal Enduro Team) ha dimostrato perché è il campione in carica Under 21 vincendo la gara con un buon margine, mentre il giovane pilota neozelandese Brady Stone (Theory Global Enduro Team) si è classificato secondo con il britannico Jamie Edmondson terzo. L’Under 21 Women è stata vinta dalla stella nascente Harriet Harnden (Trek Factory Racing) con la statunitense Anna Newkirk al secondo posto.

La stagione 2020 non assegnerà il titolo individuale, sarà solo decretato il team migliore, e quest’anno è stato Ibis Enduro Team a iniziare alla grande, con le ottime prestazioni di Robin Wallner, Bex Baraona e Cole Lucas. Il 19° posto di Bernard Kerr, team manager di Pivot Factory Racing, ha completato il podio di Morgane Charre portandoli al secondo posto, con Trek Factory Racing al terzo grazie alla vittoria di Hattie Harnden e al quinto posto di Katy Winton.

La gara degli italiani

Vi abbiamo già detto di Bruno Zanchi 2° trai i Master men e Luoise Paulin prima tra le Master Women, vediamo come sono andati gli altri nostri connazionali. Migliori risultato per Marcello Pesenti in campo maschile, 21°, seguito da Erwin Ronzon 39°, Matteo Raimondi 45° e Mirco Vendemmia 49°. Più indietro Matteo Berta 64°, Tommaso Francardo 77°, i fratelli Denny e Alex Lupato, rispettivamente 82° e 83°. Tra le Pro Women Laura Rossin chiude 19°. Nell’Under 21 Men troviamo Andrea Garella 10°, Nicola Grotti 12°, e Simone Pelissero 13°.

Prossima tappa: Pietra Ligure

La serie si dirige ora in Italia nella nuova destinazione di Pietra Ligure. Ospitando un round EWS ed EWS-E, l’evento è aperto solo agli atleti professionisti durante il fine settimana del 19-20 settembre (qui la nostra news).

I risultati completi qui

[fonte: comunicato stampa | foto: enduroworldseries.com]

Video: ottimo esordio per EWS-E a Zermatt

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui