Giant Trance X 29 nuova trail bike in alluminio

0
Giant Trance X 29 03

Giant presenta una bici nata per affrontare lunghe distanze, che ha nella geometria regolabile e nella sospensione posteriore Maestro i suoi punti di forza.

Giant Trance X 29 02

Arriva Trance X 29, nuovo modello che amplia la già nota serie di trail bike del brand taiwnese. Dotata di ruote 29er e di un telaio in alluminio totalmente nuovo, offre uno dei migliori rapporti qualità/peso/prezzo della sua categoria. Inoltre, è la prima MTB di Giant munita di un sistema per la regolazione della geometria.

Trance X 29: telaio in alluminio

Il cuore della nuova Trance X 29 è il suo telaio: resistente, leggero e realizzato in alluminio ALUXX SL. È progettato per garantire la miglior rigidità possibile, permettendo un’accelerazione istantanea in salita e in uscita di curva. Monta una forcella con 150 mm di escursione che, unita alla sospensione posteriore Maestro da 135 mm (20 mm di escursione in più rispetto ai modelli della gamma Trance 29, qui la nostra anteprima), rende Trance X 29 il mezzo perfetto per chi desidera una trail bike straordinariamente versatile, ideale per affrontare lunghe uscite con lo zaino in spalla, pedalare in pianura o godersi una giornata saltando in bike park.

Giant Trance X 29 01
Il flip chip sulla biella superiore in carbonio

Geometria modificabile

Una delle innovazioni che caratterizzano la nuova Trance X 29 è la possibilità di modificare le geometrie del telaio in base alle proprie necessità. Lo speciale sistema Flip Chip posto sulla biella superiore, realizzata in fibra di carbonio Advanced Forged, permette di scegliere tra un angolo di sterzo più o meno aperto, andando a incidere anche sull’altezza del movimento centrale e sull’angolo del tubo sella. Questo permette di avere una bicicletta adattabile a varie tipologie di riding, da quelle più veloci e aggressive dove si andrà ad utilizzare un angolo di sterzo più aperto, a quelle più tecniche dove si utilizzeranno angoli più chiusi.

L’angolo di sterzo può variare da 66,2° a 65,5°, mentre l’angolo del tubo sella tra 77,9° e 77,2°. Modificare questi parametri influisce anche sull’altezza del movimento centrale, con quota di drop (differenza in altezza rispetto all’altezza dell’asse delle ruote) che varia da -30 a – 40 mm. Il reach varia invece da 494 a 486 mm per una tagllia L (quattro misure, da S a XL).

In entrambi i casi, la geometria del telaio è stata progettata per l’utilizzo di ruote da 29″ tubeless, montate di serie sulla Trance X 29. Oltre a poter montare pneumatici fino a 2,5″ di larghezza, le ruote utilizzano lo standard Boost, che ne aumenta la rigidità laterale.

In sella alla Trance X 29 non dovrete più scendere a compromessi: potrete gestire la manovrabilità della bici secondo le vostre preferenze, sia che stiate affrontando qualche impegnativo passo alpino sia che vi stiate divertendo sui trail o che siate alla ricerca di nuove traiettorie sulle discese più adrenaliniche.

I prezzi

Per il mercato italiano saranno presto disponibili i modelli Trance X 29 2 a 2.999,00 € e Trance X 29 3 a 2.499,00 €, una soglia relativamente bassa per una trail bike di ultima generazione.

Info: giant-bicycles.com/it/showcase/trance-x-29

[fonte: comunicato stampa]

Giant rinnova la TCX Advanced Pro

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui