Specialized Demo 2021 con ruote differenziate

0
Specialized Demo Race MY21 3/4

Arriva la nuova Demo da discesa, con un design del telaio rinnovato: compatibile con ruote differenziate tra anteriore da 29″ e posteriore da 27,5″, oltre ad altre modifiche importanti.

La Demo con ruote 29, introdotta l’anno scorso (qui la nostra anteprima), con il suo nuovo telaio, la nuova geometria, e una cinematica della sospensione posteriore radicalmente rinnovata, ha cambiato completamente l’approccio alla competizione. Infatti, nella sua prima stagione è stata la migliore sia nel Mondiale Downhill sia in classifica generale di Coppa del Mondo con il velocissimo francese Loic Bruni. Ora la configurazione “mullet bike” – 29/27,5″ davanti/dietro – usata durante tutta la stagione di gare 2019 è finalmente alla portata di tutti gli appassionati di discesa.

Demo MY21 - Loic Bruni

Sviluppo intelligente

Quando le regole dell’UCI sono cambiante l’anno scorso per consentire l’uso di bici con ruote di dimensioni differenti, il team Specialized Gravity ha colto subito l’occasione per aggiungere questa configurazione. Non passò molto tempo prima che questo nuovo setup vincesse in Coppa del Mondo, dove i tecnici Specialized hanno continuato a raccogliere preziosi dati attraverso la telemetria. Il processo di prototipazione è diventato più rapido durante la bassa stagione per chiudere con una configurazione inedita della geometria 29/27,5″ che offre il meglio dei due diametri ruota.

Demo MY21 - telemetria

Geometria ottimizzata

La geometria della nuova Demo è stata specificamente progettata per creare una bici che fosse sia veloce sia giocosa. Una nuova regolazione sul perno del giunto Horse permette tre diverse configurazioni (High, Mid, Low) che regolano la lunghezza dei foderi bassi (443 mm in configurazione Mid con ruote differenziate), l’inclinazione dello sterzo (62,8°) e l’altezza del movimento centrale (350 mm). La bici nasce in versione “mullet bike” ma nulla vieta agli appassionati di scegliere le dimensioni delle ruote che preferiscono usando opportunamente le opzioni della geometria.

Demo MY21 - carro

Cinematica evoluta

Il primo obiettivo era quello di migliorare la sospensione posteriore sugli urti più importanti, i più difficili e complicati da gestire. I cosiddetti “square-edged hits” tendono a bloccare la ruota posteriore all’impatto, così la sospensione tende a non assorbirlo trasferendolo invece al biker e al telaio. Ciò significa più fatica e meno velocità. Dando alla Demo una traiettoria dell’asse ruota più arretrata nelle fasi chiave del suo movimento, è stata ridotta al minimo la tendenza al bloccaggio della ruota posteriore sugli spigoli vivi. L’energia dell’impatto viene ora trasferita alla sospensione e non più al pilota. Il risultato è una velocità superiore sulle piste più tecniche.

I tecnici Specialized non si sono fermati qui, hanno lavorato anche sulle prestazioni in frenata. Nel caso di forti decelerazioni il peso si sposta naturalmente in avanti, con la sospensione posteriore che si scarica e la ruota posteriore che si alza perdendo trazione proprio nel momento in cui bisogna essere bassi, centrali e concentrati. La quota di anti-rise – quanto la sospensione tende ad estendersi – è stata rivista, così quando si entra in un tratto di sentiero punitivo e si agisce sul freno posteriore, si rimane piantati e stabili sulla bici, la sospensione rimane morbida e prevedibile, e lo pneumatico posteriore continua a seguire il terreno. Anche in questo caso, il significato è uno: più velocità e controllo.

Demo MY21 - avantreno

Più veloce nel pedalato

La nuova Demo converte ogni watt della vostra potenza di pedalata in velocità. La cinematica della bici permette solo la giusta quantità di anti-squat – quando la sospensione tende a comprimersi, o “sedersi”. Così quando si spinge sui pedali da in piedi, la Demo sprinta in avanti in modo controllato, senza disperdere energie preziose.

Demo MY21 - link

Stabile e confidente

Un baricentro ribassato vi rende più stabili alle alte velocità, questa è una verità sacrosanta del mountain biking e del ciclismo in generale. La collocazione del cinematismo del carro posteriore è il più in basso e in avanti possibile sul telaio, questo gli dà sia un percorso ottimale dell’asse ruota posteriore sia una stabilità elevatissima, per sentirsi sicuri di sé in ogni situazione.

Il link della Demo non solo posiziona il peso in basso sul telaio, ma permette anche di scollegare l’ammortizzatore dal leveraggio superiore. Questo isola l’ammo dai carichi laterali e riduce l’usura delle parti in gioco. Per di più, il Demo è dotato di un ammortizzatore con montaggio Trunnion e boccole maggiorate, incrementandone ulteriormente la longevità.

Demo MY21 - seat tube

Demo 2021: gli allestimenti

Due sono le bici a catalogo, Demore Race e Demo Expert, la prima disponibile anche come kit telaio in alluminio M5. I rispettivi prezzi sono di 7.299, 4.499 e 2.699 €.

Demo Race MY21 – 7.299 €

Specialized Demo Race MY21

L’allestimento in pillole: sospensioni Rock Shox (forcella Boxxer Ultimate 29 Charger 2.1 DebonAir DH da 200 mm, ammo Super Deluxe Ultimate DH Coil); trasmissione SRAM X01 DH 7v; freni SRAM Code RSC con rotori da 220/200 mm; ruote Roval Alloy DH 29/27,5″; pneumatici Butcher BLCK DMND 2,3″; cockpit Descendant 50 mm/Roval Traverse SL Carbon riser 800 mm.

Demo Expert MY21 – 4.499 €

Specialized Demo Expert MY21

L’allestimento in pillole: sospensioni Rock Shox (forcella Boxxer Select 29 DebonAir DH da 200 mm, ammo Super Deluxe Select Coil); trasmissione SRAM GX DH 7v; freni SRAM Code RS con rotori da 220/200 mm; ruote Roval Alloy DH 29/27,5″; pneumatici Butcher BLCK DMND 2,3″; cockpit Specialized Direct Mount DH 45 mm/Specialized 7050 alloy 800 mm.

Demo Race kit telaio – 2.699 €

Specialized Demo Race MY21 frame kit

Monta un amortizzatore Rock Shox Super Deluxe Ultimate DH Coil, reggisella Thomson alloy, sella Body Geometry Henge Ti DH 130 mm.

Info: Specialized

[fonte: comunicato stampa]

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui