Pubblicità

Vacanza in movimento fra la Valsugana e la Valle di Ledro

0

Se la tua idea di vacanza è quella di visitare dei posti con un approccio slow, respirare la montagna vera e viverla sulle tue gambe, ci sono delle valli trentine che fanno proprio al caso tuo: stiamo parlando della Valsugana e della Valle di Ledro, due valli che per diversi motivi hanno un valore ambientale assoluto.

La Valsugana, infatti, è la prima destinazione al mondo certificata per il turismo sostenibile – certificazione che ha ottenuto in gran parte grazie alle splendide acque dei laghi di Caldonazzo e Levico, ideali per farsi un bagno – mentre la Valle di Ledro fa parte della Riserva di Biosfera Unesco per essere un territorio attento alla conservazione e protezione dell’ambiente.

 

Valsugana in bici

Se vi piace visitare i posti in sella a una bici, la Valsugana ospita alcune delle ciclabili più belle del Trentino e numerosi itinerari per Mountain Bike. I ciclisti hanno a disposizione inoltre numerosi servizi per vivere al meglio i loro tour: sui percorsi non mancano ristori ad hoc, strutture ricettive e punti di riparazione e noleggio attrezzatura.

 

Ciclabile della Valsugana

Tra i percorsi più interessanti della Valsugana, bisogna parlare senz’altro della pista ciclabile, che in 80 chilometri immersi nel verde collega il Lago di Caldonazzo a Bassano del Grappa. Una volta raggiunta Bassano, inoltre, si può tornare indietro in treno.

 

Mountain Bike

Per gli amanti dei sentieri selvaggi, da percorrere in sella a una Mountain Bike, il Lagorai offre itinerari di tutte le difficoltà, con una cornice naturale che resta nel cuore per sempre.

 

Road Bike

I ciclisti da strada, invece, possono impegnarsi nelle famose salite della zona: le Grandi Salite Levico-Vetriolo, il passo Manghen e la Kaiserjaeger-Menador.

 

Valsugana a piedi

Ma se in bici il paesaggio scorre veloce, camminare sui sentieri permette di percepire ogni singola sfumatura dell’ambiente circostante.

 

Sono numerosissimi i sentieri SAT da percorre; sia che si voglia camminare qualche ora e arrivare in rifugio, sia che si voglia camminare per diversi giorni senza incontrare anima via. La catena del Lagorai è senza dubbio la più selvaggia e chi vuole viverla veramente può farlo percorrendo la ormai famosa Alta Via che la attraversa: la Translagorai.

 

Valle di Ledro

Se il Lago di Ledro è la destinazione perfetta per le famiglie, con possibilità per compiacere sia i bambini che gli adulti, intorno ad esso si sviluppa un territorio che offre agli appassionati di outdoor numerose attività.

 

Ledro in bici

Anche Ledro ha la sua ciclabile da sogno: la pista ciclabile che dal Garda conduce in Val d’Ampola, passando dal Lago di Ledro sul sentiero del Ponale.

 

I percorsi più interessanti per le Mountain Bike, invece, sono quelli che portano al Monte Tremalzo e al Rifugio Pernici. Ma non solo: nella zona ci sono più di 200 km di sentieri ben segnati su strade forestali, sentieri e vecchie mulattiere. Anche la zona di Ledro offre tutti i servizi per una vacanza in sella, con numerosi Bike Hotel cui fermarsi a dormire lungo la strada.

 

Trekking nella Valle di Ledro

Ci sono dei motivi che hanno portato la Valle di Ledro ad essere riconosciuta dall’UNESCO Riserva della Biosfera, e camminando sui suoi sentieri scoprirete facilmente quali sono.

 

Nella zona si sviluppano percorsi per tutti i livelli di impegno: dalla tranquilla e pianeggiante passeggiata intorno al lago di 10 chilometri, ai più impegnativi percorsi sulle creste delle montagne che incorniciano il lago.

 

Insomma, se vuoi vivere una vacanza dall’approccio sostenibile e godere appieno della natura sia del lago, che della montagna, le valli trentine Valsugana e Ledro sono la destinazione ideale per te!

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui