Bollé Shifter matte/black Phantom

Bollé Phantom la lente che va oltre l’occhiale

Bollé Phantom non è solo una lente ma una vera tecnologia messa a disposizione dello sportivo. Phantom è in dotazione al modello Shifter di Bollé.

15/01/2019
scritto da Alberto Fossati

Phantom è l’ultima lente sviluppata dal marchio francese, un prodotto che unisce la precisione visiva in differenti condizioni meteorologiche, ad una grande capacità adattativa ai cambiamenti di luce. La lente è prodotta in NXT, per una chiarezza ottica mai raggiunta fino ad ora, materiale estremamente resistente agli impatti.

Bollé Shifter con lente Phantom

In realtà Phanton non è solo la lente di un occhiale sportivo ma una vera e propria tecnologia sviluppata in collaborazione con Essilor Sun Solution. Phantom di Bollé è la combinazione ottimale di tre aspetti principali: la lente in materiale NXT, un filtro fotocromatico molecolare e un secondo filtro ad alto contrasto che migliora la visione e le differenzi dei colori. Andiamo per ordine e partiamo dal materiale della lente. NXT è una sorta di evoluzione del Trivex, capace di offrire la chiarezza del vetro ma con la leggerezza del policarbonato. La limpidezza della Phantom non distorge le immagini, migliorando la visione e la capacità dell’occhio di adattarsi alle diverse circostanze. A questo va anche associata la performance del filtro fotocromatico che si adatta ai cambiamenti di luce, passando da una lente di categoria 1 ad una di categoria 3, in meno di 30 secondi.

Il composto NXT, di derivazione militare è anche altamente protettivo (viene utilizzato anche per schermare i vetri degli aerei militari, solo per fare un esempio), resistente agli impatti, oltre che leggero, con un peso specifico del 14% inferiore rispetto al policarbonato tradizionale. Il filtro fotocromatico: un filtro non eccessivo ma dall’equilibrio ottimale, una sorta di barriera che permette di avere un occhiale versatile, con una visione precisa in ogni condizione meteo. Un filtro di questa categoria permette di evidenziare i colori senza stancare l’occhio, di ottimizzare i contorni per tenere alta l’attenzione. Il secondo filtro ha l’obiettivo di migliorare il contrasto tra i colori in modo costante, in condizioni di luce intensa, quando è nuvoloso e all’imbrunire. La lente Phantom di Bollé è disponibile sui nuovi modelli Shifter, occhiale ultimo nato di Bollé e sui modelli B-Rock, Aeromax e Bolt, tutti modelli studiati per il ciclismo.

Bollé Shifter con lente Phantom

IN CONCLUSIONE: la lente di Bollé è un plus non da poco per chi non riesce a fare a meno dell’occhiale durante la pratica sportiva. Phantom non stanca l’occhio, anche dopo tante ore consecutive di attività e, anche quando l’ambiente e le condizioni obbligano a repentine variazioni di luce: il fatto di terminare un allenamento e non accorgersi di avere l’occhiale ancora indosso è un dettaglio da tenere in considerazione. Il design della lente, fasciante, avvolgente ma non eccessiva, oltre al frame leggero, ci riferiamo allo Shifter, permettono all’occhiale di essere un vero e proprio strumento dedicato alla ricerca della performances di altissimo livello.

Per ulteriori informazioni in merito alla tecnologia Phantom è possibile consultare il sito ufficiale di Bollé, bolle.com

Foto redazione tecnica e Matteo Malaspina

Potrebbe interessarti anche

Commenti