Bruna Ferracane, vincitrice dell’Italian Slalom Tour di Marsala

Bruna Ferracane al suo rientro alle gare ha vinto a Marsala la tappa finale del Italian Slalom Tour 2016 #AICW. Conosciamo meglio questa giovane atleta.

19/12/2016
scritto da Fabio Calò

Ciao Bruna e complimenti per il tuo risultato a Marsala, ci puoi raccontare qualche cosa di te e quali sono i tuoi obiettivi?
Fin dall’infanzia, a 6-7 anni, ho mostrato un interesse per il windsurf seguendo le orme di mia sorella Martina, pluricampionessa a livello internazionale. Così ho iniziato anch’io con il Minibic. Allenandomi con gli anni ho conquistato il titolo di prima femminile italiana dal 2004 al 2009, e mentre, facendo parte della squadra italiana, ho partecipato al mondiale U15 a Formentera nel 2007 arrivando in 4ª posizione. Al ritorno del viaggio posso dire che non ho avuto una stagione fortunata perché non mi avevano convocata all’europeo in Polonia nel 2008 (anno in cui promettevo bene). Da quell’anno sono stata un po’ delusa e ho incominciato a non allenarmi come avrei dovuto, in seguito anche per un intervento al piede, però ho cercato sempre di arrivare sul podio. Passando in RS:X ho continuato a far parte della squadra italiana olimpica, facendo per due anni consecutivi 3ª femminile al CICO. A livello internazionale nel 2010 ho partecipato all’europeo a Sopot arrivando anche qui in 3ª posizione femminile U17 RS:X. Nel 2012 a causa di un infortunio alla spalla ho dovuto rinunciare all’attività agonistica. Così dopo circa 4 anni, vedendo vari video del PWA, ho deciso di “provare” questa nuova avventura, lo slalom. Grazie a Lucio Cozzupoli (Windaction team) che mi ha aiutato ho potuto gareggiare alla tappa finale dell’Italian Slalom Tour nel weekend del 9-11 dicembre 2016 per tastare le mie potenzialità e confrontarmi con la campionessa italiana in carica. Classificandomi in 1ª posizione con cinque primi su sei, sono pronta ad allenarmi per questo nuovo anno, grazie la Canottieri Marsala che mi ha concesso di farlo, e metterò tutta me stessa per diventare campionessa nazionale il prossimo anno e ricominciare la mia carriera agonistica con lo slalom.

Potrebbe interessarti anche

Commenti