Il Giro delle Dolomiti compie 41 anni

Tutto pronto per il Giro delle Dolomiti numero 41. A partire dal 30 luglio si vedrà se i circa 550 partecipanti provenienti da 26 nazioni diverse sapranno apprezzare i numerosi piccoli cambiamenti. Domenica, infatti, l’evento ciclistico inizia con la prima tappa sulla Plose.

28/07/2017
scritto da Alberto Fossati

La corsa a tappe per amatori più antica, il Giro delle Dolomiti che in questo 2017 vede la 41^ edizione.

Si parte subito con una tappa impegnativa, con una lunghezza di 121 chilometri e 1919 metri di dislivello. Anche nei giorni seguenti, il livello non si abbassa. La seconda tappa di 145 km e 1560 m di dislivello porta i ciclisti di tutto il mondo da Bolzano a Laives, nella Val di Cembra e fino ad Aldino per proseguire fino al Santuario della Madonna di Pietralba, il famoso luogo di pellegrinaggio.

Il terzo giorno i concorrenti si trasferiscono in Trentino e nel Bellunese per conquistare il Passo Valles. “Con una distanza di 142 chilometri e 2940 metri di dislivello, questa è sicuramente la tappa regina del Giro delle Dolomiti di quest’anno”, illustra Simon Kofler, che un anno fa ha succeduto al Generale Carlo Bosin nella direzione del CO.

Mercoledì si riposa

Si riprende il Giovedì 4 agosto con la quarta tappa sul Passo Pennes (143 km/1968 D+). Il Giro delle Dolomiti, in origine doveva proseguire sul Passo Fedaia ma per motivi amministrativi si è dovuto cambiare programma all’ultimo momento. Ora i concorrenti dovranno affrontare tre passi altoatesini: il passo Costalunga, il passo Nigra e il passo Pinei. Una tappa speciale, con un itinerario ancora poco noto tra i ciclisti stranieri (ma anche agli italiani). Questa tappa, la penultima, è lunga 133 km e vanta un dislivello di 2482 metri.

Il Giro delle Dolomiti si conclude, infine, sabato 5 agosto con la corsa a cronometro Alpecin sulla Strada del Vino (72 km/253D+). La gara contro il tempo è una delle tante novità del Giro 2017, così come il logo ridisegnato e il comitato organizzatore costituito a nuovo.

Accanto agli amatori, al Giro delle Dolomiti 2017 sono iscritti l’ex-campione del mondo Maurizio Fondriest e gli ex-professionisti Gabriel Corredor e Jörg Ludewig, che parteceperanno a tra frazioni.

Anche le donne al Giro delle Dolomiti: Janine Meyer intende bissare il successo dello scorso anno ma dovrà affrontare la concorrenza della colombiana Camila Cortes. Marina Ilmer, invece, deve rinunciare perché infortunata.

L’evento sostiene l’Assisport Alto Adige devolvendo un Euro per ogni partecipante. L’assegno sarà consegnato all’Assisport venerdì 4 agosto nell’ambito delle premiazioni, che si svolgeranno alle 19:00 in Piazza Walther.

“Nelle settimane e nei mesi scorsi abbiamo lavorato davvero duramente e ora non vediamo l’ora che cominci. Ai concorrenti auguro una settimana indimenticabile nello splendido paesaggio dell’Alto Adige, che possano concludere la loro gara senza infortuni e che, alla fine, riportino a casa tanti bei ricordi di una settimana in sella davvero fantastica”, conclude il direttore del CO Simon Kofler.

Ulteriori informazioni sul Giro delle Dolomiti:

www.girodolomiti.com

 

Potrebbe interessarti anche

Commenti