Pubblicità
Home Bike Ciclismo 3Epic Cycling Road

3Epic Cycling Road

0

Per dare a tutti la possibilità di “Vivere” l’esperienza virtuale della 3Epic Cycling Road, i tre percorsi sono stati modellati in 3D. E’ sufficiente collegarsi al sito, entrare nella pagina dedicata http://road.3epic.it/?p=percorso per studiare nel dettaglio l’intero tracciato e le sue particolarità. 

Volete affrontare il percorso lungo e non siete ancora iscritti?

I posti disponibili per il Lavaredo100 sono ancora pochi mentre per il medio (Comelico80) e il corto (Misurina30) c’é ancora tempo.

Importanti novità anche per quanto concerne l’ospitalità dove sono previsti dei pacchetti per differenti esigenze: http://road.3epic.it/?p=incoming, accedendo a questo link è possibile prendere visione della proposta più adatta.

Pacco gara e ricchi premi: al Kit Race con le calze tecniche SIXS è stato aggiunto l’occhiale TR-90 by 99 John St. NYC, distribuito dall’azienda Thema – A Family Factory. Superflessibili e resistenti, gli occhiali TR-90 hanno lenti in TAC con specchiatura flash, categoria 3 e 100% protezione dai raggi UV.

L’azienda di Domegge di Cadore sarà main sponsor di tutti gli eventi 3Epic.

Con l’arrivo della primavera le neve si sta sciogliendo e abbiamo iniziato, grazie alla collaborazione dello Spiquy Team del Comelico, le prime ricognizioni sul percorso. Ecco cosa ci racconta Michele Festini, organizzatore della Pedalonga e collaboratore della 3Epic:

“Lo Spiquy Team, in doppia veste di co-organizzatore e team partecipante, sta approfittando di questo anticipo di primavera per allenarsi e, allo stesso tempo, effettuare i primi sopralluoghi sui percorsi di gara della 3Epic. In particolare sono stati testati e visionati per intero il percorso Comelico 80, che quest’anno è stato modificato oltre che nel nome (in omaggio alla Val Comelico) anche parzialmente nel tracciato, mentre per il Lavaredo 100 non è ancora possibile salire a Forcella Zovo e Val Visdende, per la presenza di tratti ghiacciati e neve a terra. Sul percorso Comelico 80, la salita da Casada a Costallissoio, se pur non lunga, lascerà il segno nelle gambe degli atleti che vorranno affrontarla “A tutta”, mentre la variante verso la Val Grande, aiuterà a prendere fiato prima della “Sparata” del Passo S.Antonio subito dopo l’abitato di Padola. Per il Lavaredo 100 invece, dal ponte sul Piave fino a Forcella Zovo, sfrecciando per la Val Visdende, ci si immergerà in uno dei posti più belli e meno conosciuti delle Dolomiti, un anfiteatro unico scelto da Papa Giovanni Paolo II per celebrare la SS Messa il 12 luglio 1987. Per quanto riguarda la sicurezza e l’accoglienza, si stanno già attivando i vari gruppi locali così da rendere il tutto una festa speciale. Le Amministrazioni Pubbliche, inoltre, si stanno organizzando con i propri uffici per dare corso ai lavori necessari lungo il tracciato”.

http://road.3epic.it/

http://www.lapedalonga.it/index.php?lang=it

Pubblicità
Advertisement