BH Bikes G8 Disc una aero dal design proprio

0

Dopo aver seguito lo sviluppo dell’intera piattaforma G di BH Bike, proviamo l’ultima bici aero di questo segmento. Leggera, confortevole in considerazione della categoria a cui appartiene e gratificante sotto il profilo estetico, la G8 è simbolo di integrazione e versatilità. Di seguito il nostro test.

BH Bikes G8 Disc una aero dal design proprio
Bh G8 Disc in versione 6.5

Frame full carbon ben fatto e concepito

Le forme e lo shape delle tubazioni, il suo design complessivo, non lasciano spazio a molte considerazioni: la BH Bikes G8 è una bici aero senza mezzi termini, anche se dal punto di vista della prestazione, una volta messa su strada, il comfort che emerge è superiore alla media della categoria. Merito di un carro posteriore capace di smorzare le vibrazione. Merito delle gomme da 28c in dotazione, ma anche di geometrie e materiali di buon livello.

La costruzione

G8 nasce con un frame full carbon monoscocca, con un blend di fibre T800 e Pitch Fiber. Queste subiscono una lavorazione che elimina eventuali imperfezioni interne ai tubi, a vantaggio di longevità del prodotto, sicurezza e rigidità, oltre che, limare del peso superfluo.

  • La porzione frontale e quella centrale bassa, mettono in mostra volumi più abbondanti, nervature e muscolosità.
  • La forcella a steli dritti è lateralmente ampia ma non troppo ingombrante. La sezione dello sterzo con da 1,5″ è base naturale della serie sterzo ACR, sviluppata da FSA. Questa permette di nascondere completamente cavi e guaine, grazie all’impiego di stem e piega specifici.
  • La scatola bb è larga 86,5 mm con sedi press-fit.
  • Il piantone ha una vistosa svasatura verso il centro e la parte bassa, oltre ad essere un vero e proprio semi-integrato per il seat-post. Una delle soluzioni migliori che il mercato offre, capace di abbinare efficacia tecnica, rigidità e ampia personalizzazione.
  • I foderi obliqui sono curvi verso l’alto, non in maniera marcata, ma il design si percepisce. quelli bassi sono più grandi e squadrati.
  • I perni passanti anteriori e posteriori, sono di dimensioni standard: 12×100 mm, 12×142 mm, con chiave di estrazione a scomparsa.

Disponibilità

Quella in test è la versione Bh Bikes G8 6.5, con allestimento Shimano Ultegra Di2, cockpit FSA ACR, Guarnitura FSA SL-K e ruote Evo da 50 mm. Sella Prologo Scratch Dimension da 143 mm, con un prezzo di listino di 6299,90 euro. Tramite il sito sono già disponibili e visualizzabili le colorazioni e gli allestimenti in ottica 2021. Le taglie in totale sono 5: XS, SM, MD, LA e XL. Le colorazioni sono anche personalizzabili tramite la piattaforma MyBHUnique.

BH Bikes G8 Disc una aero dal design proprio
Il cockpit FSA ACR

Il test della BH G8

Come potete ben immaginare, il picco prestazionale lo raggiunge nelle fasi di velocità elevata, tratti pianeggianti e leggermente vallonati. Prende velocità facilmente, è rapida nei cambi di ritmo e di passo, si lancia in modo rapido ed è piuttosto briosa nell’avantreno quando si cambia direzione in modo repentino. Al contrario, tutto il retrotreno è più morbido e tende a copiare il terreno in modo fluido.

BH Bikes G8 Disc una aero dal design proprio
BH G8 in salita

In salita

Ovviamente non è bici per salitomani, anche se, come molte bici aero, mostra un grado di versatilità ottimale. Le salite brevi e di media lunghezza, con pendenze contenute, non fanno paura. Forse e in questo frangente, una ruota più bassa e leggere potrebbe aiutare anche nelle salite più lunghe e arcigne.

BH Bikes G8 Disc una aero dal design proprio
In discesa

In discesa

La differenza la fa il carro posteriore, difficile trovare un retrotreno così ben fatto in questa categoria di bici, morbido al punto giusto, capace di copiare il terreno a dovere e di essere sempre attaccato a terra, anche in frenata; cosa non da poco.

BH Bikes G8 Disc una aero dal design proprio
Bella e gratificante da guidare anche nel tecnico e non è necessario avere il manico a tutti i costi.

In conclusione

Le bici BH offrono sempre spunti interessanti, in fatto di design e prestazioni, ma anche in termini di integrazione con gli allestimenti: la G8 ne è un esempio. BH G8 è una bici che si rivolge alla competizione, è un progetto racing e questo è un dettaglio che ha il suo peso. E’ una bicicletta ben fatta, ben confezionata e capace di abbinare un ottimale rapporto tra la qualità, il prezzo e le performances che esprime. E’ una aero bike non estremizzata e questo è un vantaggio anche per chi, si approccia alla categoria di queste biciclette.

Nelle immagini trovate anche

abbigliamento GSG, casco Abus AirBreaker, occhiali Bollé Chronoshield, calazature NW Extreme Pro.

a cura della redazione tecnica, foto redazione tecnica

bhbikes.com

 

Articolo precedenteFulgur Mula nuova eMTB motorizzata Polini
Articolo successivoCiclismo cosa si cela dietro la ripartenza
Alberto Fossati, nasco come biker agli inizi degli anni novanta, ho vissuto l'epoca d'oro dell'off road e i periodi della sua massima espansione nelle discipline race. Con il passare degli anni vengo trasportato nel mondo delle granfondo su strada a macinare km, facendo collimare la passione all'attività lavorativa, ma senza mai dimenticare le mie origini. Mi piace la tecnica della bici in tutte le sue forme, uno dei motivi per cui il mio interesse converge anche nelle direzioni di gravel e ciclocross. Amo la bicicletta intesa come progetto facente parte della nostra evoluzione e credo fermamente che la bici per essere raccontata debba, prima di tutto, essere vissuta.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui