Campagnolo Bora AC3

0

L’interesse suscitato da queste dalle ruote Bora è il risultato da un insieme di fattori, tecnologia, design, qualità costruttiva e materiali di qualità superiore, ruote che sono diventate un punto di riferimento per il mondo amatoriale ma anche per il settore professionistico. Da sempre la ruota Bora, fin dalle sue prime versioni è considerata un esempio di velocità e agilità, aspetti legati alla performance che devo essere assecondate da prestazioni di frenata capaci dare fiducia al corridore e controllo nelle differenti situazioni.

Le nuove Bora AC3, One e Ultra si basano sulla proprio sulla tecnologia AC3 (All Condition Carbon Control) per creare una capacità di arresto sicura, affidabile e potente in qualsiasi condizione meteorologica. La tecnologia All Conditions Carbon Control, è stata infatti sviluppata non solo per migliorare in generale una capacità frenante già di alto livello ma anche per ovviare a uno dei principali inconvenienti del cerchio da gara in fibra di carbonio: la frenata sul bagnato.

Il design zigrinato a spirale meticolosamente messo a punto sulla superficie frenante è la parte visibile di questa nuova costruzione dalle prestazioni migliorate. L’angolo curvo delle scanalature crea canali attraverso i quali pioggia e sporco sono evacuati dal punto di contatto tra pattino freno e cerchio, oltre a generare un attrito che contribuisce a eliminare qualsiasi residuo rimasto sul cerchio. Non solo design: oltre alla zigrinatura realizzata sulla superficie frenante, visibile esternamente, le nuove Bora sono state anche ottimizzate internamente per orientare le fibre in maniera da garantire la massima integrità a fronte delle nuove sollecitazioni derivanti dalla nuova superficie frenante, utilizzando una resina altamente sofisticata perfezionata dai tecnici Campagnolo per sopportare temperature decisamente supe­riori rispetto alla categoria. L’introduzione dell’AC3™ rappresenta un notevole vantaggio in termini di prestazioni, innalzando il livello di una ruota già per molti versi eccezionale rispetto ai prodotti concorrenti. Sull’asciutto, la nuova tecnologia incrementa la capacità frenante del 3% rispetto alla Bora precedente.

La tecnologia AC3™ aumenta la capacità frenante ben del 43% rispetto ai primi modelli Campagnolo. La potente frenata dell’AC3™ rappresenta un divario prestazionale quasi del 55%. La nuova tecnologia caratterizzerà tutta la famiglia Bora migliorando ulteriormente le prestazioni di queste ruote, sia in versione copertoncino che in versione tubolare. Sarà infatti presente nei modelli Bora 35, 50 e Bora Ultra TT, iniziando già da questa primavera inoltrata a offrire un vantaggio vincente sia ai professionisti che agli appassionati.

https://www.campagnolo.com/IT/it

 

Articolo precedenteBROOKS CHALLENGE, NUMERI DA RECORD!
Articolo successivoLeonardo Fioravanti torna a vincere nel world tour!
Alberto Fossati, nasco come biker agli inizi degli anni novanta, ho vissuto l'epoca d'oro dell'off road e i periodi della sua massima espansione nelle discipline race. Con il passare degli anni vengo trasportato nel mondo delle granfondo su strada a macinare km, facendo collimare la passione all'attività lavorativa, ma senza mai dimenticare le mie origini. Mi piace la tecnica della bici in tutte le sue forme, uno dei motivi per cui il mio interesse converge anche nelle direzioni di gravel e ciclocross. Amo la bicicletta intesa come progetto facente parte della nostra evoluzione e credo fermamente che la bici per essere raccontata debba, prima di tutto, essere vissuta.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui