Cipro, dove la bici è regina 365 giorni l’anno

0

Cipro, una sorta di nuova frontiera per i ciclisti italiani, una meta sportiva già affermata per tanti campioni esteri che vogliono allenarsi senza preoccuparsi della pioggia, degli sbalzi termici eccessivi, del traffico e dei forti venti. Cipro è una sorta di paradiso per le due ruote, una nuova meta che assume dei contorni sempre più definiti, per chi vuole praticare sport, magari unendo una piccola vacanza e senza doversi preoccupare di altro. Cipro è la terza isola del Mediterraneo, gode di un clima mite, assenza di forti venti, una rete stradale poco trafficata e numerosi percorsi adatti a tutti i tipi di bicicletta. Anche nei mesi più freddi dell’inverno le temperature durante le ore del giorno raramente scendono sotto i 15 gradi, fatta eccezione per la zona dei monti Troodos che nel suo punto più alto tocca quasi 2000 metri, una vetta che nei mesi meno freddi dà soddisfazione agli scalatori.

 

L’isola di Cipro offre un’ampia disponibilità di servizi riservati agli amanti della bicicletta. Si può scegliere di volare e arrivare in loco con il proprio mezzo, approfittare dei numerosi hotel che accolgono ospite e bici ma, se si vuol viaggiare in totale leggerezza, Cipro offre numerose possibilità di noleggiare ottime biciclette, differenziate per tipologia e standard qualitativo. Con cifre modeste si può, inoltre, far portare direttamente il modello preferito presso l’hotel in cui si soggiorna e richiedere il servizio di ritiro al termine del suo utilizzo.

Come in tutto il mondo anche a Cipro si sta diffondendo l’uso delle e-bike e i migliori noleggiatori dispongono di modelli altamente performanti per chi desidera affrontare pendenze particolari e sterrati impegnativi. Unitamente a questi modelli, naturalmente, è possibile noleggiare diverse tipologie, incluse quelle adatte ai percorsi urbani e al caricamento di borse da viaggio. Organizzare una vacanza “vola e pedala” è, quindi, molto facile e i differenti collegamenti aerei tra Cipro e l’Italia consentono a biker super allenati e agli amatori di programmare long weekend da dedicare interamente alla bici. O da trascorrere in spiaggia, pensando anche a fare un giro in bici. Un esempio di quanto sia facile vivere questa seconda opzione è offerto dal lungomare di Lemesos (Limassol), dove una ciclabile ne costeggia per numerosi chilometri il profilo, regalando bellissimi scorci.

Cipro è attestata anche da due grandi manifestazioni UCI che si svolgono ogni anno tra febbraio e marzo: la Cyprus Sunshine Cup (che riunisce numerosi campioni olimpici), dedicata alla mountain bike, e la Cyprus Gran Fondo. Questa competizione è stata inserita dall’UCI tra le 19 più importanti gran fondo del mondo e fa parte delle corse che permettono di qualificarsi per il campionato mondiale amatori. Tutti possono partecipare a entrambi gli eventi e per favorire gli appassionati provenienti da tutto il mondo, gli organizzatori hanno messo a punto pacchetti che permettono di godersi ogni appuntamento senza pensieri. Le quote – variabili sulla base delle opzioni prescelte – includono iscrizione, assistenza meccanica, sistemazione alberghiera e parte dei pasti.

UN NUMERO CRESCENTE DI CAMPIONI SI ALLENANO A CIPRO

Chi, inoltre, vuole seguire anche uno specifico programma di allenamento, modellato sulla base delle proprie esigenze, può trovare a Cipro realtà preparate e competenti, specializzate in questo tipo di attività. Ogni anno, inoltre, atleti di livello mondiale includono Cipro nella loro stagione di allenamento, non solo per la preparazione e il training invernale:  Jaroslav Kulhavy e Sabine Spitz, Ilnur Zakarin, Thomas Litscher, Alban Lakata, Manuel Fumic, lo svizzero Fabian Giger, Annika Langvad, solo per citarne alcuni.

BICI E VINO, BINOMIO PERFETTO: 7 ROUTES ALLA SCOPERTA DELLE CANTINE DELL’ISOLA!

Oltre alle tante grandi kermesse ospitate periodicamente dall’isola, vale la pena di conoscere le Wine Routes, 7 percorsi diversi pensati per esplorare l’isola, facendo tappa presso i suoi produttori di vino. Le due ruote diventano un ponte ideale tra rossi corposi, bianchi fruttati, rosé e il nobile passito Commandaria – il vino a denominazione più antico al mondo – toccando piccoli borghi, dolci colline, aree montane e la zona costiera.

Per non correre il rischio di perdersi è possibile noleggiare un GPS sul quale sono stati caricati differenti tracciati.

Maggiori informazioni sono disponibili al sito ufficiale cyclingcy.com

 

Articolo precedenteKing of Dolomites 2018, foto categoria OPEN
Articolo successivoBell lancia quattro caschi in edizione limitata
Alberto Fossati, nasco come biker agli inizi degli anni novanta, ho vissuto l'epoca d'oro dell'off road e i periodi della sua massima espansione nelle discipline race. Con il passare degli anni vengo trasportato nel mondo delle granfondo su strada a macinare km, facendo collimare la passione all'attività lavorativa, ma senza mai dimenticare le mie origini. Mi piace la tecnica della bici in tutte le sue forme, uno dei motivi per cui il mio interesse converge anche nelle direzioni di gravel e ciclocross. Amo la bicicletta intesa come progetto facente parte della nostra evoluzione e credo fermamente che la bici per essere raccontata debba, prima di tutto, essere vissuta.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui