Home Ciclismo Prodotti Craft Reel Thermal jersey, una maglia fashion

Craft Reel Thermal jersey, una maglia fashion

0

Craft Reel Thermal è una maglia a manica lunga, capo raffinato ed elegante, che fa collimare stile e pulizia estetica con funzionalità e versatilità. Reel Thermal Jersey è una maglia dedicata principalmente alla mezza stagione, autunno e inverno, capace di mantenere costante la temperatura corporea del busto, garantendo un’efficace trasporto verso l’esterno del vapore prodotto durante l’attività fisica. Non solo: noi l’abbiamo utilizzata anche nelle prime ore della mattina, accompagnata da un capo antivento, il risultato è stato di un busto particolarmente caldo, in totale comfort, protetto dall’aria umida delle prime ore dell’alba.

Craft Reel Thermal jersey

La vestibilità aderente, combinata con il tessuto strech è sintomo di versatilità: Reel Thermal può essere indossata al sopra di un intimo termico primaverile/autunnale, oppure come complemento della tenuta normalmente utilizzata nelle giornate più miti, indossata in caso di necessità. La zip frontale è completa e nella parte alta presenta un inserto ad elevata visibilità. Il tessuto, nella parte interna, non è lineare come un normale capo ma presenta un singolare disegno con delle protuberanze. Proprio questo particolare permette di espellere, di assorbire in maniera minima l’umidità prodotta durante lo sforzo.

Craft Reel Thermal jersey

Le tasche posteriori sono quattro: le tre classiche, con l’aggiunta di una posizionata nella parte centrale dotata di zip. La tasca centrale più ampia è anche dotata di un’asola rivolta verso l’interno che fa passare il cavo per gli auricolari dello smartphone. La parte posteriore è leggermente allungata in modo da proteggere la parte lombare e la prima porzione dei glutei. Craft Reel Thermal Jersey è disponibile in sei taglie, dalla xs alla xxl.

craftsportwear.com

Articolo precedenteVerde al Nazare Challenge, Francisco Porcella c’è
Articolo successivoElectric presenta The Kleveland
Alberto Fossati, nasco come biker agli inizi degli anni novanta, ho vissuto l'epoca d'oro dell'off road e i periodi della sua massima espansione nelle discipline race. Con il passare degli anni vengo trasportato nel mondo delle granfondo su strada a macinare km, facendo collimare la passione all'attività lavorativa, ma senza mai dimenticare le mie origini. Mi piace la tecnica della bici in tutte le sue forme, uno dei motivi per cui il mio interesse converge anche nelle direzioni di gravel e ciclocross. Amo la bicicletta intesa come progetto facente parte della nostra evoluzione e credo fermamente che la bici per essere raccontata debba, prima di tutto, essere vissuta.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui