Da Livorno a Imperia inseguendo la perturbazione

0

L’autunno è arrivato e con lui le perturbazioni che portano vento e onda al mare (sperando di non assistere ad altri disastri nelle varie regioni).
Il team 4Windsurf è più attivo che mai e anche se diviso per vari impegni lavorativi non si è perso la perturbazione dello scroso weekend, coincisa con il Windfestival di Diano Marina.

Venerdi Livorno ai Tre Ponti e sabato a Imperia Spiaggia d’Oro.

Livorno – Livia Cornelio:
“Tre ponti, venerdì due ottobre… giornata che non dimenticheremo.
Siamo arrivati allo spot alle dieci di mattina, al picco dell’alta marea, e già le condizioni erano ghiotte, con un’onda bella formata e molto lunga. Con il proseguire della giornata, e l’aumentare del vento, l’onda si è un po’ rovinata, ma le condizioni si sono mantenute su un livello qualitativo alto.


Vento side, ad un certo punto side off, l’altezza media delle onde era di due metri, ma non sono mancate le rampe anche da tre metri; della direzione del vento abbiamo detto, ma vogliamo parlare della sua intensità? Come da previsione è stato fortissimo, le vele andavano dalla 2,7 di Lorenzo Michelacci ad un massimo di 4,2. Tanta gente in acqua, tanti i volti noti, pronti poi a trasferirsi a Diano Marina per il windfestival (www.windfestival.it ) e per un’altra uscita impegnativa, ma entusiasmante ad Imperia…
Confidiamo di avere ancora qualche bella uscita da raccontare…
Hang loose,
Livia.”

Ecco le foto di Maurizio Maltoni di Livorno.

Imperia – Fabio Calò
“Ormai lo sanno anche le pietre, e anche se sembrerò ripetitivo e di parte… ma la Spiaggia d’Oro di Imperia per me è magica, puro amore!


Dopo un bel riscaldamento venerdì pomeriggio a Diano Marina, sabato mattina alle 8:30 eravamo sullo spot di Imperia. Davvero tanti i windsurfisti arrivati da tutto il nord d’Italia per non perdersi questa libecciata che coincideva per una volta con il weekend (dopo quella di venerdì 25 settembre).
Arrivati sullo spot le onde della Spiaggia d’Oro risultavano di spessore ma abbastanza disordinate, 2 metri nell’inside e anche 3-4 metri fuori. Vento ancora molto leggero.
Nemmeno il tempo di bere un caffe ai Bagni Oneglio (che ringraziamo ancora una volta per la loro splendida webcam sullo spot) e fare due chiacchiere che il vento si distende. Vele da 4.5 e tutti in acqua!


Condizioni non facili… onde enormi vento un po’ leggero nell’inside e molto forte fuori. Schiume da superare a volte anche di 2-3 metri, vietato sbagliare!
Scegliendo le onde giuste si potevano eseguire ottime surfate, anche con tre bottom!
Insomma una splendida giornata di sport con il vento che è durato tutto il giorno.
Complimenti a Livia che ha cercato di sfidare la condizione e a Andrea (17 anni) che ha affrontato coraggiosamente la sua prima volta alla Spiaggia d’Oro. Presente anche Raimondo Gasperini, anche per lui doppietta Livorno+Imperia.


Nel tardo pomeriggio ci siamo poi diretti al WindFestival dove un certo Thomas Traversa era rientrato ancora in acqua.
Ci fanno sapere che anche Andora ha funzionato molto bene!”

Domenica mattina ancora una brevissima uscita alla d’Oro con onde decisamente ridimensionate rispetto al sabato e vento da 5.0. Troppi detriti in acqua sfortunatamente…
Un menbro del team 4Windsurf è ritornato addirittura a Livorno per godersi un’altra uscita tra le onde…

Ci vediamo alla prossima perturbazione… Domenica a Sottomarina… forse…

Articolo precedenteNuotare in piscina con PHELPS!
Articolo successivoGiro d’Italia una bella gallery della crono
Ciao a tutti, sono Fabio Calò (ITA-720), ho iniziato a fare windsurf all’età di 13 anni e da quel momento è diventata la mia più grande passione, la mia vita. Finiti gli studi universitari ho iniziato a lavorare in un negozio di windsurf a Torino, poi agente di commercio e nel 2006 è iniziata la mia grande avventura con la redazione di 4Windsurf e poi anche di 4Sup. Sono stato campione italiano Wave di windsurf nel 2013 e 2015, altri ottimi risultati agonistici gli ho ottenuti anche nel freestyle sia in Italia che in Europa. Dal 2017 sono il direttore di una delle scuole più importanti del Lago di Garda, il PierWindsurf. Trasmetto la mia passione con progetti dedicati ai giovani come il Progetto Serenity di Malcesine, e organizzo Wave Clinics nel periodo invernale. Vivo a Torbole sul Garda e respiro l’aria del windsurf 365 giorni all’anno.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui