Home Mtb Eventi EWS Petzen-Jamnica: vincono Melamed e Courdurier
Pubblicità

EWS Petzen-Jamnica: vincono Melamed e Courdurier

0

Il percorso della EWS Petzen-Jamnica, con cinque prove speciali e 40 km di lunghezza, si è chiuso con la Thriller, una PS selvaggia per il fisico e la bici, da ben 1.000 m di dislivello negativo.

La manifestazione ha preso il via con la Pro Stage di sabato sera, dove Jesse Melamed (Rocky Mountain Race Face Enduro Team) e Isabeau Courdurier (Lapierre Zipp Collective) hanno preso il controllo della gara fin dal momento in cui hanno lasciato il cancelletto di partenza.

EWS Petzen-Jamnica - 01
Petzen-Jamnica offre grandi panorami e lunghe discese…

Courdurier ha vinto comodamente la Pro Stage, il che significa che avrebbe iniziato le quattro speciali di domenica con un vantaggio di quasi dieci secondi su Morgane Charre (Pivot Factory Racing), al secondo posto provvisorio. Domenica è cambiato ben poco, con Courdurier che non ha mai perso la testa della corsa, vincendo tutte le PS in programma tranne una. Ha concluso la giornata con un vantaggio di ben 20 secondi, costringendo Charre ad accontentarsi del secondo posto. Ella Conolly (Cannondale Enduro Team) ha fatto seguito alla vittoria del primo round con un altro podio, conquistando il terzo posto. Ancora una top ten per Gloria Scarsi, classificatasi al nono posto.

EWS Petzen-Jamnica - 02
Isabeau Courdurier ha dominato sin dalla Pro Stage di sabato

La gara maschile di EWS Petzen-Jamnica ha seguito un copione molto simile, con Melamed che ha mantenuto il suo vantaggio per tutta la gara, nonostante gli attacchi di Richie Rude (Yeti/Fox Factory Team) ed Eddie Masters (Pivot Factory Racing), rispettivamente vincitori di due e una prova speciale. Il vantaggio di Melamed si è rivelato inattaccabile e ha concluso la gara con ben 14 secondi di vantaggio sul secondo classificato, Rude. Jack Moir (Canyon Collective) si è piazzato terzo, a un solo secondo di distacco. Il campione in carica ha dimostrato di essere tornato al ritmo di gara dopo l’operazione alla spalla subita nella scorsa stagione, guidando con costanza per tutto il giorno.

Nella categoria U21 maschile, Luke Meier-Smith (Propain Factory Racing) ha aggiunto un’altra vittoria alla sua già impressionante serie di trionfi, schiacciando la concorrenza con 35 secondi di vantaggio. Due canadesi, Jonathan Helly e Seth Sherlock, si sono piazzati rispettivamente al secondo e al terzo posto. Nella gara femminile, Emmy Lan (Norco Factory Team) ha messo a segno la prestazione più dominante della giornata, vincendo la gara con oltre tre minuti di vantaggio. Tina Smrdel e Lily Boucher si sono classificate rispettivamente al secondo e terzo posto. Assente la nostra Sophie Riva per motivi di studio.

EWS Petzen-Jamnica - 03
Una prova superlativa di Morgane Charre, Eddie Masters e Matt Walker è valsa a Pivot Factory Racing il titolo di Team of the Day

Karim Amour (BH Enduro Racing Team) è tornato in testa alla classifica della Master Men, mentre il britannico Scott Edgworth si è piazzato secondo, mentre il terzo posto è andato al tedesco Adrien Vaserbeckh. Nella Master Women, Stepanka Fejola Nestlerova (Repubblica Ceca) si è aggiudicata il primo posto, Sandra Thomsen (Austria) è arrivata seconda, e Maxine Filby (Regno Unito) terza.

Pivot Factory Racing ha ottenuto il titolo di Team of the Day alla EWS di Petzen-Jamnica, seguito da Rocky Mountain Race Face al secondo posto e da Yeti/Fox Factory Team al terzo.

Qui i risultati completi

[fonte: comunicato stampa]

Alia Marcellini si impone in EWS-E a Petzen-Jamnica

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Pubblicità