Home Ciclismo News Gf del Conero – Cinelli: ad Ancona è il giorno di Pisani

Gf del Conero – Cinelli: ad Ancona è il giorno di Pisani

Gf del Conero – Cinelli: ad Ancona è il giorno di Pisani

Vincenzo Pisani della Mb Lazio Ecoliri vince in solitaria il percorso lungo alla 18a Granfondo del Conero – Cinelli, mentre in campo femminile si impone Chiara Ciuffini della Gobbi-MG.K Vis-LGL-More Life Energy. Nel corto, invece, affermazioni per Stefano Borgese del Team Kyklos Abruzzo e per Sabrina De Marchi del Team Cinelli Santini Questi i verdetti della manifestazione a cui si sono iscritti circa 1500 atleti. Un vero successo, dunque, per la granfondo organizzata ad Ancona dal Pedale Chiaravallese del presidente Giulio Cardinali, in collaborazione con la Copparo Bike Store. Attorno al chilometro 25, al comando del percorso lungo c’è Stefano Miniello della Melania Omm, mentre nel corto in testa sono Cristian Nardecchia del Team Terenzi e Alessandro D’Andrea dello Studio Moda. Nel percorso lungo, attorno al chilometro 30 al comando sono segnalati Federico Castagnoli del Team Bicimania Terni, Giampaolo Busbani della Giuliodori Renzo-Zeppa Bike, Vincenzo Pisani della Mb Lazio Ecoliri, Dmitry Nikandrov del Team Kyklos Abruzzo, Stefano Miniello della Melania Omm e Fabio Laghi della Legend-Miche-Lgl. Alcuni chilometri dopo Laghi si stacca dal drappello di testa. Sulla salita di Offagna, a circa 15 chilometri dall’arrivo, attacca Pisani, che va via, giungendo tutto solo al traguardo. Nel percorso corto, a circa 25 chilometri dal traguardo i due fuggitivi sono ripresi dal gruppo. La situazione evolve nel corso della gara e alla fine al comando resta un drappello di atleti, che arrivano a giocarsi il successo allo sprint. A imporsi è Stefano Borgese del Team Kyklos Abruzzo. Terminata la gara, tutti al bar Conero Break, quartier generale della manifestazione, per il pasta party e le premiazioni. Tra i tanti ospiti intervenuti, vanno ricordati il presidente del Coni marchigiano (nonché componente della giunta nazionale) Fabio Sturani, il delegato provinciale di Ancona del Coni Fabio Luna, l’assessore allo Sport di Ancona Andrea Guidotti, il presidente della Federciclismo marchigiana Lino Secchi, il vicepresidente della Federciclismo marchigiana Massimo Romanelli e il presidente della Federciclismo anconetana Tania Belvederesi. Senza dimenticare i molti rappresentanti della Gran Combinata del Centenario Bcc, del Marche Marathon e del Master Club Circuito Tricolore, di cui la Granfondo del Conero era prova. Va anche ricordato che al ritiro dei pacchi gara le cicliste iscritte hanno ricevuto in omaggio una mimosa. Questo il commento fatto da Cristiano Affede a nome di tutto lo staff del Pedale Chiaravallese: «Siamo davvero soddisfatti per il numero dei partecipanti, che è cresciuto. Il nostro grazie va anzitutto alla Cinelli, alla Emmeplast di Montelupone, alla Sixs e alla Domina Spa di Ancona. Un grazie, poi, al Conero Break, alla Bcc di Filottrano e alla Banca Malatestiana, al Residence Le Palme, alla Ciclo Promo Components, rivenditore autorizzato di Finish Line, alla WD-40, alla Selle SMP, alla Rigoni di Asiago, alla Inkospor, a Hicari, a Barbieri Pnk, al Sì con Te Supermercato Polverigi, alla Abus, alla Mc Promoleonardo, alla Stac Plastic, a Gist, a Maiani Costruzioni, a Cecconi (rivenditore autorizzato per le Marche delle Acque Minerali Alisea), a Garofoli Porte, a Femi-Cz, a Colocci, a Leda Sport, alla Diagnostica Marche e alla KinesisSport. Un ringraziamento va anche alla Copparo Bike Store, per aver collaborato all’organizzazione dell’evento, al sindaco di Ancona Valeria Mancinelli, all’assessore allo Sport Andrea Guidotti e a quello al Traffico e alla Protezione civile Stefano Foresi, al comandante della polizia municipale, capitano Stefano Martelli, e al maggiore Franco Ferrauti. E poi a tutti i comuni toccati dalla manifestazione, alla sezione di Filottrano dell’Associazione nazionale Carabinieri, che ha coordinato la sicurezza sul tracciato, e a tutte le forze dell’ordine che ci hanno aiutato. Un grazie va anche a tutti i ciclisti che hanno scelto la nostra granfondo. Arrivederci al 2015».