Pubblicità
Home Ciclismo Prodotti Giant Revolt Advanced gravel bike per andare veloci
Pubblicità

Giant Revolt Advanced gravel bike per andare veloci

0
Giant Revolt MY22 - cover
Revolt Advanced Pro

La nuova gamma di gravel bike Giant si basa su telai più leggeri in composito, con geometria aggiornata e modificabile per adattarla ai diversi terreni di gioco.

Il brand taiwanese Giant, leader mondiale nell’industria ciclistica, ha appena introdotto la più recente generazione della sua piattaforma gravel Revolt, che comprende i modelli Revolt Advanced Pro e Revolt Advanced. Entrambe le serie si basano su telai significativamente più leggeri e con una geometria aggiornata, pensata per alzare l’asticella in fatto di velocità ed efficienza su strade sconnesse, ghiaia e sterrato.

Le nuove Revolt sono dotate di una serie di tecnologie innovative, tra cui il Flip Chip sull’asse ruota posteriore per regolare l’interasse della bici in funzione dei diversi stili di guida e terreni affrontati dei ciclisti.

Giant Revolt MY22 - team action
Gli atleti del Giant Factory Off-Road Team Tristan Uhl (a sinistra) e Carl Decker (a destra) hanno corso con le Revolt Advanced Pro alla gara Rebecca’s Private Idaho quest’estate, chiudendo nella top 10 – foto: Cameron Baird

Sviluppata con il Giant Factory Off-Road Team

Gli ingegneri e designer Giant hanno lavorato a stretto contatto con gli atleti del team Giant Factoty Off-Road per sviluppare le nuove bici. Tra questi troviamo Josh Berry, già vincitore della Belgian Waffle Ride e sul podio alla Unbound Gravel. Josh e gli altri atleti hanno aiutato i progettisti a individuare tecniche specifiche per aumentare le prestazioni con un occhio di riguardo alle competizioni gravel corse ai massimi livelli (ricordiamo che l’UCI prevede dal 2022 un circuito di gara specifiche – NDA). Nel corso dell’ultimo anno, Berry e altri suoi compagni di squadra hanno messo alla prova i prototipi in vari eventi in giro per gli Stati Uniti, compresa la Rebecca’s Private Idaho.

“Le gare gravel sono diventate più aggressive, e questa nuova Revolt ci sta aiutando a spingere i limiti di ciò di cui siamo capaci”, ha affermato Berry. “Pedalare una bici che è molto più leggera di quella da corsa su cui ero l’anno scorso è un vero piacere. Ora mi ritrovo a pedalare col gruppo locale su strada e poi saltare direttamente sui sentieri di casa. Ora è molto più piacevole, con una maneggevolezza migliorata e una più efficiente risposta in pedalata.”

È stata la richiesta di un vantaggio competitivo da parte di corridori come Berry, combinata con l’obiettivo di avere capacità ad ampio raggio per vari stili di guida su fondi off-road, a guidare il processo di sviluppo della nuova Revolt. Il risultato finale è una macchina gravel di nuova generazione che segna un enorme balzo in avanti in termini di efficienza, controllo e adattabilità a diversi terreni e stili di guida.

Giant Revolt MY22 - porta borraccia
Forcella in composito Advanced, con doppio supporto per il porta borraccia. La nuova Revolt Advanced ne può montare sino a sei tra forcella e telaio

Efficienza leggera

Il modello di punta della nuova gamma è la Revolt Advanced Pro, la gravel bike più leggera mai prodotta da Giant. Un nuovissimo telaio di livello Advanced e la forcella composita Advanced SL fanno risparmiare complessivamente 200 g rispetto alla generazione precedente. La Revolt Advanced presenta lo stesso telaio e una forcella composita di livello Advanced, con un risparmio complessivo di 160 g rispetto alla generazione precedente.

Pur mantenendo un controllo fluido sui terreni accidentati per cui è nota la Revolt, questa è una bici costruita per andare veloci su lunghe distanze. Più che mai, è focalizzata sull’efficienza e sull’agilità, ma ugualmente adatta alle salite su strada sterrata, alle curve in velocità su superfici di ghiaia inconsistente, e allo sprint per il traguardo dopo lunghe ore in sella.

Entrambi nuovi modelli hanno un interasse più corto e un’avancorsa ridotta della forcella, che conferisce alla bici un feeling più vivace e reattivo in un’ampia varietà di condizioni di guida. Gli aggiornamenti della geometria includono anche un reach più lungo – ora 387 mm rispetto ai 381 mm della generazione precedente per un telaio di taglia media – e un angolo sterzo più verticale di un grado (71,5° rispetto a 70,5°). Inoltre, il movimento centrale è stato abbassato di 10 mm (drop di 80 mm rispetto a 70 mm).

Giant Revolt MY22 - dropper post
Possibilità di montare il reggisella proprietario D-Fuse o un telescopico da 30,9 mm di sezione

Fluida sullo sconnesso

La nuova Revolt ha seatstay che si inseriscono più in basso sul piantone sella, oltre a presentare sezioni ridotte per migliorare la lettura del terreno del retrotreno senza sacrificare la rigidità laterale in curva, negli sprint o in salita. Ogni modello è inoltre dotato della più recente tecnologia D-Fuse per ridurre gli urti e le vibrazioni su strade sconnesse o sterrate, offrendo anche la possibilità di utilizzare un reggisella tradizionale da 30,9 mm. Per chi cerca il massimo controllo sui terreni off-road, questo significa che ora è possibile montare un telescopico in stile mountain bike.

Sia la serie Revolt Advanced Pro sia la Revolt Advanced includono il manubrio D-Fuse, con tubi a sezione di ‘D’ simili a quelli del reggisella. I modelli Revolt Advanced Pro sono dotati del manubrio composito Giant Contact SLR XR D-Fuse, mentre quelli Revolt Advanced della piega in alluminio Contact XR D-Fuse. Il manubrio lavora insieme al reggisella per aggiungere conformità in due punti di contatto chiave senza la complessità o il peso indesiderati associati a perni o inserti.

Giant Revolt MY22 - flip chip
Flip Chip sull’asse ruota posteriore per variare la lunghezza dell’interasse. Nell’impostazioni più lunga, è anche possibile montare pneumatici sino a 53 mm di sezione

Adattabile al terreno

I nuovi modelli Revolt presentano un nuovo Flip Chip sull’asse posteriore che consente di regolare l’interasse di 10 mm. L’impostazione corta dà una sensazione più agile e veloce, mentre l’impostazione lunga migliora la stabilità sulle strade più accidentate, sulla ghiaia e sulle sterrate. Quest’ultima fornisce anche più spazio per uno pneumatico posteriore di diametro superiore (fino a 53 mm rispetto ai 42 mm dell’impostazione corta) e allunga l’avancorsa della forcella di 4 mm, che aggiunge stabilità alle alte velocità.

Giant Revolt MY22 - passaggio ruota
Il telaio e la forcella sono progettati con un sacco di spazio per pneumatici ad alto volume: 42 mm quando il Flip Chip è nell’impostazione corta, e 53 mm nell’impostazione lunga

Nuovi componenti chiave

Oltre al nuovo set di telai, alcuni aggiornamenti dei componenti chiave si contribuiscono all’aumento delle prestazioni della Revolt. La serie Revolt Advanced Pro è dotata della più recente tecnologia di reggisella D-Fuse SLR in composito, che ha un’opzione di offset di -5/+15 mm. Il reggisella è fissato con un morsetto nascosto all’interno del tubo sella, con un’area di flessione superiore del 25% per ottimizzare lo smorzamento di urti e vibrazioni.

Entrambe le serie dispongono anche delle ruote Giant WheelSystems in composito, comprese le nuovissime CXR 1 sui modelli Revolt Advanced Pro, insieme a pneumatici tubeless già configurati di serie. Ogni configurazione per le ruote assicura massima robustezza unita a un peso contenuto, oltre alla capacità di usare sezioni superiori e pressioni inferiori, per una guida più fluida, un grip migliorato, e una grande scorrevolezza nelle condizioni più varie.

Per massimizzare le capacità della Revolt nelle lunghe pedalate o nei viaggi più avventurosi, le due nuove serie includono sei supporti per le borracce: due sul tubo obliquo, altrettanti sulla forcella, più uno ciascuno su tubo orizzontale e piantone sella. Il set di telai include anche un adattatore speciale sul reggisella per il montaggio di un portapacchi ed è compatibile con i parafanghi.

Giant Revolt MY22 - Josh Berry - action
L’atleta del Giant Factory Off-Road Team Josh Berry ha aiutato a sviluppare la nuova gravel bike della squadra. Di solito usa il Flip Chip sull’impostazione dell’interasse più lungo. “Più vado veloce, e meglio mi sento”, ha affermato – foto: Cameron Baird

I modelli disponibili in Italia

  • Revolt Adv Pro 0 – 4.999 euro
  • Revolt Adv 0 – 3.899 euro
  • Revolt Adv 1 – 3.499 euro
  • Revolt Adv 2 – 2.699 euro
  • Revolt Adv 3 – 2.299 euro
  • Revolt 1 – 1.549 euro
Giant Revolt Advanced Pro 0
Revolt Advanced Pro 0, venduta a 4.999 €, è disponibile in colorazione Dark Red. Presenta le nuovissime ruote Giant CXR 1 Carbon Disc WheelSystem, un reggisella composito D-Fuse SLR, e un manubrio in composito Contact SLR XR D-Fuse, oltre a una trasmissione Shimano GRX Di2
Giant Revolt Advanced 1
Revolt Advanced 1, venduta a 3.499 €, è disponibile in colorazione Phantom Green. Monta un reggisella telescopico Giant Contact Switch, insieme a una trasmissione elettronica wireless SRAM Rival eTap AXS
Giant Revolt Advanced 2
Revolt Advanced 2, venduta a 2.699 €, è disponibile in colorazione Starry Night. Monta un reggisella in composito D-Fuse, un manubrio in alluminio Contact XR D-Fuse, insieme a una trasmissione Shimano GRX

Pedalare su strade secondarie e sterrati leggeri significa cose diverse per persone diverse. Che voi stiate puntando al podio, tentando la prima distanza davvero lunga nella vostra vita di ciclisti, o pianificando un’avventura di più giorni tra asfalto, ghiaia e sterrato, la nuova gamma Revolt promette di offrire sempre efficienza, flessibilità, leggerezza e personalizzazione, per ottenere il massimo dal vostro impegno.

Qui trovate tutti i dettagli sulla nuova gravel Revolt e su tutta la gamma Giant Bicycles

[fonte: comunicato stampa]

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Pubblicità