Il test della Basso Venta Disc Shimano 105

0

Con il progetto Venta, Basso dimostra che è possibile avere una bici full carbon, fatta a mano, performante ed accattivante nel design, senza spendere un’esagerazione. Basso Venta Disc è curata nel minimo dettaglio e ha delle “geometrie all’italiana”, che sconfinano verso l’endurance, che sono sempre un bel valore aggiunto.

Per i maniaci del peso: la Venta Disc, in taglia 53 e con questo allestimento pesa “solo” 7,72 kg, un valore notevole in considerazione della categoria di cui fa parte e della componentistica sostanziosa, più rivolta al risparmio di euro che non a limare dei grammi.

La new entry della gamma

Venta Disc è una delle new entry del catalogo di Basso Bikes, un progetto che copie 20 anni. Il framekit è un full carbon hand made in Italy, prodotto a mano e pensato per durare nel tempo. Le tubazioni sono un alternanza di rotondità, spigoli e nervature, con volumi che non sai mai eccessivi, dal fronte al retro. La forcella ha steli dritti, con una parte alta che si prolunga leggermente verso il profilato obliquo, dove un piccolo “becco” collima con la tubazione, offrendo una sorta di continuità e morbidezza delle forme. Il piantone è schiacciato nella porzione mediana e bassa, più voluminoso verso l’alto dove integra il serraggio del seat-post. Il reggisella è full carbon. I foderi obliqui del carro hanno un’inserzione ribassata con una sorta di whisbone.

Versione disco

Classici i perni passanti, 100×12 e 142×12 mm, rispettivamente per avantreno e retrotreno. Come d’abitudine è ampio l’utilizzo della componentistica Microtech, marchio controllato da Basso. La bicicletta è disponibile in sette taglie, dalla 45 alla 61, in tre colorazioni e due allestimenti, entrambi Shimano (105 Disc e Ultegra Disc).

MISURE TELAIO TG.53

orizzontale: 536 mm

piantone: 530 mm

angolo piantone: 74°

reach: 383 mm

stack: 561 mm

CAMPO DI UTILIZZO

Venta Disc è sicuramente una bicicletta pronta alla gara ma non per questo è scomoda e nervosa, anzi, proprio la sua guidabilità è degna di nota. È grintosa nella media (le ruote in dotazione non aiutano i cambi di ritmo repentini) e sulle lunghe distanze da il meglio di se, a prescindere da tipologia di terreno e dislivello. Gratificante da condurre in salita.

A CHI SI RIVOLGE

A nostro parere è pensata per un’tenza che non vuole spendere cifre eccessive ma ama le “belle bici”. La bicicletta può essere “upgradata” in qualsiasi modo a vantaggio di peso e performances. Basso Venta Disc è una bici per i pedalatori, per chi stà in sella tante ore e vuole un mezzo affidabile.

SCHEDA TECNICA

Telaio: Basso full carbon fatto a mano in Italia, 1K-3K-UD

forcella: Full carbon

gruppo: Shimano 105 disc

guarnitura: Shimano 105 50/34

catena: Shimano 105

freni: Shimano 105 Disc idraulici

diametro dischi freno: 160×160 mm

ruote: Microtech MCT alluminio clincher

pneumatici: Michelin Dynamic 700×25

attacco manubrio: Microtech alluminio

curva manubrio: Microtech alluminio

reggisella: Basso full carbon

sella: Selle San Marco G

colore: purple label

peso rilevato: 7,72 kg (senza pedali)

prezzo: a partire da 2299 euro

LE NOSTRE IMPRESSIONI

La Basso Venta è una bicicletta completa e gratificante sotto ogni punto di vista, stilosa e moderna, attuale nel progetto e performante. Il rapporto tra la qualità e il prezzo, considerando anche l’allestimento della bici in prova è il punto forte di un mezzo pronto alla competizione. La Venta è sufficientemente veloce ma è sulle medie e lunghe distanze che, a nostro parere, offre il meglio di se.

In salita

si percepisce l’equilibrio tra avantreno e retrotreno. Il primo non è troppo scarico e il secondo è reattivo nella misura corretta per questa fascia di prodotti.

In discesa

si guida davvero bene, rapida e ben impostata, mai nervosa con una performance complessiva sopra la media della categoria. Per essere una bici che rientra in una fascia medio/basso è grintosa e pronta nei cambi di ritmo. In entrambe le situazioni descritte il limite diventano le ruote, che comunque sono un prodotto valido per il training.

In pianura e alle velocità più elevate

è fluida e risponde bene ai cambi di ritmo: il carro corto (i foderi bassi sono 40 cm) si sente ed è gran bel vantaggio.

In conclusione

ci troviamo di fronte ad una bella bici, ben fatta. La Venta Disc è progettata ad hoc e che funziona bene ovunque d è dedicata ad una fascia di pubblico piuttosto ampia. Il frame e la forcella sono curati nei dettagli, anche nei più piccoli. Il montaggio è rivolto a far risparmiare qualche soldo e al tempo stesso permette di avere un pacchetto affidabile. La trasmissione Shimano 105 Disc ancora una volta ci sorprende, per efficacia ed efficienza.

ABBIGLIAMENTO

GSG

CASCO/OCCHIALI

Abus Airbreaker/ Bollé Chronoshield

SCARPE

NW Extreme Pro Team Edition

bassobikes.com

Articolo precedenteIl nuovo boma Slalom di AL360
Articolo successivoSCARPA Ribelle Lite HD per alpinismo fast & light
Alberto Fossati, nasco come biker agli inizi degli anni novanta, ho vissuto l'epoca d'oro dell'off road e i periodi della sua massima espansione nelle discipline race. Con il passare degli anni vengo trasportato nel mondo delle granfondo su strada a macinare km, facendo collimare la passione all'attività lavorativa, ma senza mai dimenticare le mie origini. Mi piace la tecnica della bici in tutte le sue forme, uno dei motivi per cui il mio interesse converge anche nelle direzioni di gravel e ciclocross. Amo la bicicletta intesa come progetto facente parte della nostra evoluzione e credo fermamente che la bici per essere raccontata debba, prima di tutto, essere vissuta.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui