Il test delle Vision SC 55 TLR Disc

0
Vision SC 55 TLR Disc il test

Vision SC 55 è l’esempio di quanto possono essere efficaci le ruote alte sui tracciati dal profilo misto. Non solo prestazione, perché il prodotto è ben realizzato, assemblato interamente a mano e ha un cerchio full carbon predisposto per gli pneumatici tubeless. Il rapporto tra la performance e il prezzo è eccellente.

Vision SC 55 TLR Disc il test

Non solo estetica

La TLR (acronimo di tubeless ready) 55 SC Disc è la conferma evolutiva di un segmento, quello delle ruote con profilo maggiorato, che prosegue da alcune stagioni. La ruota con il profilo alto è gratificante in termini di impatto estetico, veste la bicicletta, ma ha anche un valore tecnico non indifferente. Le biciclette con i freni a disco hanno contribuito a far crescere le loro quotazioni. Vision SC 55; il loro assemblaggio, eseguito completamente hand made, parte da un cerchio full carbon da 55 mm di altezza. Il canale interno è da 19 mm per una larghezza totale di 25 ed è con predisposizione tubeless. I bordi ci mostrano un rim non eccessivamente spanciato verso l’esterno (anzi è piuttosto dritto), soluzione ottimale a favore di versatilità e protezione da eventuali danni. La ruota viene fornita con il flap già predisposto per l’eventuale configurazione tubeless.

Una raggiatura sostanziosa

I nipples sono esterni e supportano dei raggi piatti, aerodinamici a testa dritta, incrociati in seconda su ambo i lati e per entrambe le ruote. In totale i profilati in acciaio sono 24 per l’anteriore e per la posteriore. I mozzi sono in alluminio, con un totale di sei cuscinetti a cartuccia, sigillati ( due per la ruota davanti, quattro per la posteriore). 1169 euro è il prezzo di listino.

Vision SC 55 TLR Disc il test

Le nostre impressioni

Vision 55 SC Disc tubeless ready è una ruota che nasce con delle soluzioni aerodinamiche molto marcate, allargando a differenti tipologie di utenti la possibilità di acquistare una ruota alta. Bella da vedere, efficiente ed efficacie una volta su strada ha un prezzo davvero appetibile, in considerazione della categoria di cui fa parte. Con un valore alla bilancia (dichiarato) di 1700 grammi (circa) è abbondantemente nel range di peso del segmento. La SC in questione è veloce e stabile, caratteristiche che si uniscono con una buona facilità in fase di rilancio, anche alle basse andature, cosa per nulla scontata. Anche in termini di guidabilità, in particolare quella anteriore, trasmette un feeling immediato, performances sincere e di semplice lettura. Come ogni ruota alta, in caso di raffiche di vento sostenute, anche la  non è immune a qualche scostamento laterale, il tutto nella media della categoria. E’ una ruota bilanciata in modo ottimale, aspetto per nulla scontato quando si parla di ruote con cerchio che passa i 5 cm di altezza. Ci ha sorpreso sui tracciati vallonati e salitelle brevi, dove la fase di rilancio dell’andatura o la tenuta alta della velocità possono fare la differenza.

A cura della redazione tecnica, foto di Matteo Malaspina

info: visiontechusa.com

Articolo precedenteBANFF ha selezionato dei film per te!
Articolo successivoRock Experience è live su facebook
Alberto Fossati, nasco come biker agli inizi degli anni novanta, ho vissuto l'epoca d'oro dell'off road e i periodi della sua massima espansione nelle discipline race. Con il passare degli anni vengo trasportato nel mondo delle granfondo su strada a macinare km, facendo collimare la passione all'attività lavorativa, ma senza mai dimenticare le mie origini. Mi piace la tecnica della bici in tutte le sue forme, uno dei motivi per cui il mio interesse converge anche nelle direzioni di gravel e ciclocross. Amo la bicicletta intesa come progetto facente parte della nostra evoluzione e credo fermamente che la bici per essere raccontata debba, prima di tutto, essere vissuta.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui