Italian Bike Festival Rimini confermato

0
Italian Bike Festival Rimini dall'11 al 13 Settembre
il simbolo dell'ibf 2020

In occasione della tre giorni che stiamo vivendo in Romagna, a Riccione, gli organizzatori dell’IBF, Italian Bike Festival Rimini, ci hanno confermato la programmazione dell’evento e il suo svolgimento.

Italian Bike Festival Rimini dall'11 al 13 Settembre
Il logo ufficiale dell’evento riminese.

La fiera della bici per tutti

L’Italian Bike Festival Rimini avrà luogo nella cittadina romagnola l’11, 12 e 13 Settembre. Gli organizzatori dell’evento, che si svolgerà nella versione outdoor (come ormai d’abitudine), sarà la prima fiera post emergenza. Per rispettare le norme imposte dal protocollo di emergenza sanitaria, gli organizzatori dovranno attuare una serie di steps che coinvolgeranno utenti, aziende e tutto il personale che ruoterà attorno al circus dell’evento riminese.

Evento sempre gratuito

L’Italian Bike Festival conserva il suo format di evento gratuito, ma con pre-iscrizione obbligatoria per questo 2020. Questa e altre soluzioni, verranno adottate per contingentare il più possible l’affluenza, minimizzare i rischi e osservare in modo preciso le norme di distanziamento sociale. La maggior parte delle aziende del settore hanno aderito all’iniziativa, per quella che sarà la prima fiera di settore post Covid-19 e la prima vetrina per mostrare e toccare con mano le novità in ottica 2021.

A breve altre news in merito, anche per quanto riguarda le tappe dei week-end test.

a cura della redazione tecnica.

bikelikethis.com

 

Articolo precedenteRomagna e il Blasco nazionale in bicicletta
Articolo successivoSURF JAM 2020: appuntamento a settembre
Alberto Fossati, nasco come biker agli inizi degli anni novanta, ho vissuto l'epoca d'oro dell'off road e i periodi della sua massima espansione nelle discipline race. Con il passare degli anni vengo trasportato nel mondo delle granfondo su strada a macinare km, facendo collimare la passione all'attività lavorativa, ma senza mai dimenticare le mie origini. Mi piace la tecnica della bici in tutte le sue forme, uno dei motivi per cui il mio interesse converge anche nelle direzioni di gravel e ciclocross. Amo la bicicletta intesa come progetto facente parte della nostra evoluzione e credo fermamente che la bici per essere raccontata debba, prima di tutto, essere vissuta.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui