Home Ciclismo Tecnica La sella, usare quella che si adatta meglio
Pubblicità

La sella, usare quella che si adatta meglio

0
La sella, usare quella che si adatta meglio

Prosegue il nostro percorso di conoscenza ed approfondimento tecnico della sella. Qual’é l’imbottitura che meglio si adatta alle nostre necessità? Meglio più spessa, oppure più sottile e risicata? Ci sono delle skills utili che mi indicano il prodotto giusto?

La sella C59 di Selle Italia, senza imbottitura e da molti identificata come “molto confortevole”.

La sella molto imbottita è più comoda? Non è detto.

La sella che si presenta con un’imbottitura maggiorata non è detto che sia più comoda, anzi, talvolta può essere scomoda e un ingombro. Così come le dimensioni, la forma e lo shape, la presenza del canale di scarico o meno, anche l’imbottitura della sella gioca un ruolo fondamentale nella resa tecnica del prodotto e lo fa anche in termini di soggettività. Un’imbottitura eccessivamente voluminosa e morbida può essere uno svantaggio e controproducente. Cerchiamo di approfondire meglio l’argomento, ma comunque in modo semplice ed intuitivo.

Selle San Marco ecco la nuova Aspide Short

E’ anche una questione di tempo

Il fit ottimale della sella, la possibilità di sfruttarne a pieno la resa tecnica, è prima di tutto una questione di una “messa in sella” corretta: se l’utente non è posizionato in modo adeguato, verrà pregiudicata anche la possibilità di “usare” la sella nel modo giusto.

Il design del prodotto al quale facciamo riferimento deve avere una giusta larghezza, per creare supporto e comfort. Ma è anche un questione di tempistica, ovvero:” quanto tempo passiamo sulla bicicletta”. Lo spessore dell’imbottitura? E’ fondamentale.

  • Fino alle due ore di attività si possono utilizzare le selle con imbottiture generose. Inoltre, non dobbiamo mai dimenticare, che le imbottiture più spesse contribuiscono anche a generare calore. 
  • Dalle due alle cinque ore di bicicletta, al di là delle caratteristiche e preferenze soggettive, le imbottiture dovrebbero avere uno spessore contenuto.
  • Dopo le cinque ore è buona cosa adottare delle selle tecniche con imbottiture con spessori medi/elevati, ma che presentano una scocca rigida in grado di far collimare comfort e supporto costante. 
Selle Italia sp-01 IDMatch S3

Perché questi parametri

L’ergonomia gioca un ruolo fondamentale man mano che che le tempistiche di esercizio crescono. Entro le due ore di attività, in bicicletta è un tempo relativamente ridotto, l’imbottitura di una sella potrà essere sempre all’altezza della situazione e delle nostre necessità.”Vanno bene tutte le tipologie di imbottiture? Più o meno si.”

Dai 120 minuti a salire, il comfort, il supporto e l’ergonomia, la capacità di essere stabili quando si pedala, sono fondamentali all’economia della pedalata e lo spessore della sella risulta fondamentale. Ovviamente non dobbiamo dimenticare quanto siamo allenati e alcune predisposizioni naturali, ma anche la capacità di adattarci e di metabolizzare il training.

a cura della redazione tecnica, immagini archivio.

4actionsport.it

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Pubblicità