Le Coq Sportif e Bollé per la limited edition

0
Le Coq Sportif e Bollé per la limited edition
le coq sportif e bollé

Continua la collaborazione tra i due marchi francesi, che lanciano una limited edition Combo Cycling.

Le Coq Sportif e Bollé per la limited edition
Combo Cycling Le Coq Sportif e Bollé

Le Coq Sportif e Bollé per il ciclismo

Casco e occhiali, rispettivamente i modelli Furo Mips e gli occhiali Shifter, verranno proposti in un’edizione limitata. Le caratteristiche tecniche dei due prodotti non subiscono variazioni rispetto ai modelli della collezione standard.

Il casco Furo Mips è uno dei prodotti della categoria maggiormente aerodinamici, con una ventilazione personalizzabile grazie agli inserti amovibili. Un condotto NACA interno, consente un maggiore flusso dell’aria senza trascinamento aggiuntivo. La coda invece ha un design Kamm e fornisce una scia più piccola, utile a ridurre la resistenza per migliorare le proprietà aerodinamiche. FURO MIPS è dotato di un sistema MIPS integrato a 360 °, che garantisce una protezione extra alla calotta cranica in caso di impatti angolati.

L’occhiale Shifter abbina un design retrò-futuristico ad un fitting comodo e fasciante, proposto con un abbinamento di colori unico. Le prese di aria frontali integrate
nella lente garantiscono una ventilazione ottimale e prevengono l’appannamento, mentre
i trattamenti idrofobico e oleorepellente mantengono una visione chiara. L’occhiale SHIFTER
Bollé x Le Coq Sportif è dotato di lente categoria 3, che preserva una percezione naturale
dell’ambiente circostante.

a cura della redazione tecnica, immagini di bollé e @jsaragossa JSA

Ulteriori informazioni sono disponibili sul sito ufficiale bolle.com

Articolo precedenteLaguna beach park, il video di Balz Muller
Articolo successivoBH Ultimate RC, leggerezza e tecnologia per tutti
Alberto Fossati, nasco come biker agli inizi degli anni novanta, ho vissuto l'epoca d'oro dell'off road e i periodi della sua massima espansione nelle discipline race. Con il passare degli anni vengo trasportato nel mondo delle granfondo su strada a macinare km, facendo collimare la passione all'attività lavorativa, ma senza mai dimenticare le mie origini. Mi piace la tecnica della bici in tutte le sue forme, uno dei motivi per cui il mio interesse converge anche nelle direzioni di gravel e ciclocross. Amo la bicicletta intesa come progetto facente parte della nostra evoluzione e credo fermamente che la bici per essere raccontata debba, prima di tutto, essere vissuta.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui