Pubblicità
Home Ciclismo News Merida Scultura CF5, la quinta generazione
Pubblicità

Merida Scultura CF5, la quinta generazione

0
Merida Scultura CF5, la quinta generazione

L’abbiamo già vista al Campionato  Italiano, vittoriosa con Colbrelli, al Tour de France e alla Vuelta, vincitrice con il nostro Damiano Caruso. Merida Scultura Team, ecco la nuova versione, che ora diventa ancor più leggera, più efficiente in fatto di aerodinamica e con un comfort di buon livello (si tratta di una bici da gara). Di seguito alcuni dettagli, prima di conoscere tutti gli allestimenti disponibili, le specifiche ed i prezzi. 

Merida Scultura CF5, la quinta generazione

Merida Scultura, la quinta generazione

La Merida Scultura compie 15 anni, la prima versione risale al 2006 e festeggia questo compleanno con una piattaforma completamente rinnovata, nel concept, nel design e nella sostanza. Senza fare troppi accostamenti con il passato, in questo approfondimento andiamo ad evidenziare le caratteristiche tecniche principali del progetto Scultura Team 2022, ovvero la quinta generazione e per quella che è la bici super-leggera di Merida.

Merida Scultura CF5, la quinta generazione
Una delle particolarità del nuovo progetto. I foderi obliqui posteriori che si innestano al piantone con una curvatura ampia verso i lati.

Leggerezza, aerodinamica e molto altro

L’obiettivo principale era la riduzione di peso, uno smagrimento che non avrebbe dovuto sacrificare l’efficacia tecnica, al pari di un incremento dell’efficienza aerodinamica. In questo caso si tratta di sancire un valore alla bilancia di 822 grammi della Merida CF5 (taglia media e con una forcella, sempre full carbon da 389 g), con un risparmio di 38 grammi rispetto alla sorella più anziana e valori di drag che si avvicinano molto a quelli del modello Reacto, una delle bici aero per eccellenza. Rigidità e comfort che vanno di pari passo, perché se da un lato abbiamo una zona centrale e una forcella più rigide, dall’altro c’é un pacchetto che riduce la trasmissione delle vibrazioni in senso verticale. Questo si traduce in un comfort migliore e sfruttabile dall’atleta, oltre alla stabilità dell’intera bici. a questo si aggiunge anche la possibilità di montare coperture da 30 mm di sezione.

Merida Scultura CF5, la quinta generazione

C’é anche il cockpit integrato

Un’altra novità riguarda anche il cockpit Merida Team SL 1P, full carbon monoscocca con cablatura totalmente integrata di cavi e guaine idrauliche. Ha un profilo marcatamente aero, ma non è eccessivo in termini volumi e si integra perfettamente con gli spacers e con le sezioni del tubo sterzo della bici. Il suo shape particolare ed il peso ridotto (320 grammi dichiarati), sono aspetti particolarmente apprezzati anche dagli scalatori e dai maniaci della bilancia.

nuova merida scultura 2022

Il design e le geometrie

Si tratta di una bici che adotta una soluzione slooping ben equilibrata e inserzione ribassata del carro. I foderi obliqui adottano un shape aerodinamico. Il seat-post full carbon è dedicato a questo progetto, con una sorta di profilo a goccia. La chiusura del reggisella è integrato tra piantone ed orizzontale e nella parte inferiore ha un fazzoletto di raccordo piuttosto voluminoso. Questo ha il doppio obiettivo di irrobustire la zona di serraggio e di distribuire in modo ottimale le forze che arrivano dal carro posteriore e che sfogano in questo punto del telaio. La forcella ha gli steli dritti, leggermente arcuati in senso frontale e sottoli man mano che vanno verso il basso.

merida scultura team 2022

Le taglie disponibili sono sei: XXS, XS, S, M, L, XL (dalla 47 alla 69, secondo i canoni Merida) e tutte hanno in comune i foderi bassi del retrotreno lunghi 40,8 cm. Ottimi e molto moderni, considerando sempre la categoria high performance della quale fa parte la Merida Scultura CF5, i valori di reach e stack. Ad esempio, per la taglia M, abbiamo rispettivamente 39,5 e 55,7 cm, che significa compattezza e niente eccessi in fatto di schiacciamento verso il basso. Le altre specifiche della versione Team che vedete nelle immagini: trasmissione Shimano Dura Ace Di2 12x con power meter incluso e ruote Vision Metro 45 SL tubeless ready, gommate Continental GP5000TL da 28. Sella Prologo Scratch M5 Nack.

merida scultura team 2022

a cura della redazione tecnica, immagini courtesy Merida.

meridaitaly.it

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Pubblicità
Advertisement