Pubblicità
Home Mtb Atleti Val di Sole: chi seguire alle finali XCO e DH
Pubblicità

Val di Sole: chi seguire alle finali XCO e DH

0
Val di Sole 2021 - preview cover
Christopher Blevins guida il gruppo nella gara Short Track - foto: Red Bull Content Pool

Questo weekend in Val di Sole i migliori interpreti del cross country e del downhill punteranno alle medaglie iridate in palio, scopriamo insieme i favoriti.

I Campionati del Mondo MTB sono nel vivo, dopo aver assegnato i primi titoli nel Team Relay, nelle categorie Junior del cross country (XCO), e le prime in assoluto per la giovane disciplina dello Short Track (XCC).

L’attenzione, dopo l’intermezzo delle gare E-MTB (leggete qui cosa ne pensiamo), 4X e del XCO Under 23, è tutta rivolta agli eventi Elite di sabato 27 e domenica 28 agosto, che rispettivamente decreteranno i nuovi campioni del mondo Elite del cross country e del downhill (qui il programma delle gare e tutti i risultati).

Mondiali MTB: 10 mesi da Leogang 2020

Sono passati solo 10 mesi dalla precedente edizione, svoltasi in un freddo e umido ottobre a Leogang, sulle Alpi austriache. Il meteo non è beneaugurante per questo fine settimana in Val di Sole, con la possibilità di pioggia per il weekend.

Per i migliori atleti del cross country e del downhill il meteo non è importante: daranno comunque il massimo sugli sfidanti tracciati italiani, mettendosi in gioco per la conquista della maglia iridata. Per molti – gli interpreti XCO – sarà anche una sorta di rivincita dopo i Giochi Olimpici di Tokyo 2020.

Peccato solo per l’assenza di alcuni grandi interpreti del cross country: Mathieu Van der Poel e Thomas Pidcock in campo maschile, e Loana Lecomte in quello femminile Under 23 (ha corso, dominando, la World Cup XCO tra le Elite).

Val di Sole: gli atleti da tenere d’occhio

Ecco gli atleti del cross country e del downhill da tenere d’occhio questo fine settimana ai Mondiali MTB 2021 della Val di Sole.

Video: I migliori momenti dall’ultima World Cup XCO corsa in Val di Sole

Jolanda Neff

Iniziamo dalla nuova campionessa olimpica recentemente incoronata a Tokyo. L’elvetica Jolanda Neff ha vissuto qualche battuta d’arresto negli ultimi anni, a causa di un grave infortunio, ma ha dimostrato di aver ritrovato la grinta e la forma di un tempo. La sua medaglia d’oro è una grande iniezione di fiducia per la gara di sabato pomeriggio, in un evento in cui ha già trionfato quattro volte: tre da Under 23 (tripletta dal 2012 al 2014) e uno da Elite nel 2017.

Pauline Ferrand-Prevot

Quella tra Jolanda Neff e Pauline Ferrand-Prevot è la lotta più attesa. La francese, campionessa del mondo in carica, ha un conto in sospeso, dopo il 10° di Tokyo 2020. L’ultima volta che si è corso in Val di Sole, la gara si è risolta allo sprint tra Ferrand-Prevot e Neff, a favore della prima. Chissà se la storia si ripeterà, e se il risultato sarà lo stesso. Per ora la transalpina si è messa al collo il bronzo dello Short Track femminile, un’altra specialità in cui ha sempre raccolto risultati importanti.

Haley Batten

La lista delle potenziali terze incomode è lunga, ma la nostra preferenza va alla giovane statunitense Haley Batten (23 anni). Ha fornito grandi prestazioni in Coppa ad Albstadt in Germania e a Nove Mesto in Repubblica Ceca, rispettivamente terza e seconda, mentre nei round seguenti di Leogang e Les Gets le sue prestazioni sono state più opache. Alle Olimpiadi ha chiuso al nono posto, il miglior risultato per gli USA sia in campo maschile sia in quello femminile. Chissà se la Val di Sole sarà teatro di un suo exploit.

Tokyo 2020 - Jolanda Neff
Jolanda Neff impegnata ai Giochi Olimpici di Tokyo 2020, dove ha conquistato la medaglia d’oro – foto: SwPix/UCI

Mathias Flückiger

Primo in Coppa del Mondo con due doppiette tra XCC e XCO agli ultimi due round (due terzi posti nell’evento principale cross country nelle prime due tappe), medaglia d’argento a Tokyo 2020. L’elvetico è il naturale favorito ai Campionati del Mondo MTB, e non potrebbe essere altrimenti.

Jordan Sarrou

Il campione del mondo in carica, e fresco vincitore con i connazionali francesi della gara Team Relay, viene da una stagione in chiaroscuro, anche se in crescendo. Alle Olimpiadi ha fatto solo nono mentre all’ultimo round di Coppa del Mondo a Les Gets ha chiuso entrambe le gare XCC e XCO sul podio, rispettivamente al terzo e secondo posto. Se dovesse piovere, come l’anno scorso in Austria, potrebbe fare doppietta.

Nino Schurter

Mai sottovalutare il grandissimo Nino Schurter, uno dei più forti interpreti del cross country di ogni tempo. Limitandoci ai Mondiali XCO Elite, sono otto per medaglie d’oro conquistate, di cui cinque consecutive dal 2015 al 2019. Questa è la sua ultima occasione per ambire al podio, dopo lo smacco subito ai Giochi Olimpici con un quarto posto finale.

Video: I migliori momenti dall’ultima World Cup DH corsa in Val di Sole

Myriam Nicole

Passiamo ora alla downhill, partendo dal campo femminile. Qui la naturale favorita è la francese Myriam Nicole, in grande stato di forma dopo aver vinto l’ultima tappa di Coppa a Maribor in Slovenia, risultato che le ha consentito di raggiungere la vetta provvisoria, condivisa con la svizzera Camille Balanche. La transalpina arriva in Val di Sole con un morale alto, dopo aver brillantemente recuperato dall’ultimo infortunio. Ha già vinto qui in Coppa nel 2011, è l’atleta in attività con il più alto numero di trionfi in World Cup DH, per finire si è laureata Campionessa del Mondo nel 2019 (seconda in qualifica in Val di Sole).

Camille Balanche

L’elvetica ha vinto a sorpresa i Mondiali DH 2020 a Leogang, ma il suo non è stato un fuoco di paglia. Infatti quest’anno in World Cup DH ha sempre chiuso sul podio, con i terzi posti di Les Gets e Maribor che hanno seguito il primo conquistato al round d’apertura di Leogang. Insieme all’altra favorita Myriam Nicole, è in vetta alla classifica di Coppa. Se domenica dovesse piovere, potrebbe essere di nuovo la sua occasione (terza in qualifica).

Tanhée Seagrave

La britannica punta a raccogliere la difficile eredità lasciata dalla connazionale Rachel Atherton, che ha da poco dato alla luce la sua prima figlia. Qui ha vinto nel 2017 e 2018, dimostrando un ottimo feeling con la mitica Black Snake. La forma così come il morale sono buoni: è quarta in Coppa a poca distanza dalla vetta, grazie ai due quinti posti di Leogang e Maribor e alla vittoria di Les Gets.

World Cup DH Maribor - Myriam Nicole
Myriam Nicole impegnata in Coppa a Maribor – foto: Red Bull Content Pool

Reece Wilson

Vale lo stesso discorso fatto per Camille Balanche. Il britannico è il campione del mondo in carica, dopo aver stupito tutti l’anno scorso con la sua splendida performance a Leogang. Quest’anno in Coppa ha sempre ben figurato, anche se non sempre ha raccolto quello che ha seminato (miglior risultato quarto a Leogang). A Les Gets, in condizioni estreme, era apparso velocissimo e in totale confidenza, cadendo malamente su uno dei grossi salti finali e cavandosela, per fortuna, senza grosse conseguenze. Si attendono grandi cose da lui in Val di Sole, anche e soprattutto se dovesse piovere (24° in qualifica).

Thibaut Daprela

Il giovane discesista francese è la grande sorpresa di quest’anno: primo per distacco in Coppa, impressionando con un secondo posto a Leogang prima di vincere a Les Gets. Quello che impressiona realmente del ventenne (classe 2001) transalpino è la sua caparbietà: caduto malamente una settimana prima in una gara regionali in Francia (si è fatto ricucire la lingua), ha tenuto duro sino al trionfo sul suolo di casa (ha chiuso quinto in qualifica in Val di Sole).

Loris Vergier

Il cambio di team sembra aver fatto bene a un altro alfiere della velocissima nazionale francese. Loris Vergier è passato in Trek quest’anno, rivitalizzando la sua carriera: arriva dalla doppietta Campionato Europeo/Coppa del Mondo sulla pista slovena di Maribor. L’inizio di stagione non è stato facile, anche a causa di qualche caduta e guasto meccanico di troppo, ma ora è arrivato il momento della verità e Loris sembra più che pronto (primo tempo in qualifica sulla Black Snake).

Video: Reece Wilson sulla mitica Black Snake della Val di Sole

Possibili outsider

Per il cross country, il ceco Ondrej Cink e la britannica Evie Richards in campo maschile e femminile (vincitrice dell’argento nello Short Track). Per il downhill, invece potrebbe essere la volta dell’australiano Troy Brosnan, ma la lista dei pretendenti è lunga e comprende anche il pluri campione del mondo Loic Bruni, caduto in qualifica, e il britannico Laurie Greenland, vincitore qui nel 2019. Spostandoci in campo femminile, l’austriaca Vali Holl è andata fortissima in qualifica e una vittoria ai Mondiali al suo primo anno tra le Elite potrebbe essere davvero un’impresa sensazionale!

World Cup DH Maribor - Vali Holl
Vali Holl in Coppa a Maribor – foto: Red Bull Content Pool

Le nostre speranze

Ovviamente tifiamo in nostri portacolori, ma sarà molto difficile nelle gare XCO ottenere risultati di rilievo, considerata una stagione non esaltante finora sia in World Cup sia a Tokyo 2020. Per il downhill, la nazionale femminile è quella più agguerrita, con Eleonora Farina che arriva da un ottimo secondo posto in Coppa a Maribor, e Veronika Widmann che qui ha chiuso quarta due anni fa (rispettivamente quarta e sesta in qualifica). Facciamo gli auguri anche ai ragazzi della discesa, una nazionale giovane che farà esperienza in Val di Sole (Davide Palazzari, Hannes Alber, Marcello Pesenti, Riccardo Gramatica).

Qui trovate la nostra guida ai Campionati del Mondo MTB 2021 della Val di Sole

[foto: Red Bull Content Pool]

Eleonora Farina sogna i Mondiali DH in Val di Sole

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Pubblicità
Advertisement