Pubblicità
Home Ciclismo News Nasce il MagneticDays Training Lab
Pubblicità

Nasce il MagneticDays Training Lab

0

MagneticDays ha inaugurato il suo training lab, uno spazio aziendale che ha l’obiettivo di essere un riferimento per la valutazione fisiologica dell’esercizio sportivo. MD Training Lab si rivolge alla raccolta di dati, per lo studio, la ricerca e conseguenti pubblicazioni scientifiche. L’obiettivo principale è approfondire ulteriormente tutto quello che riguarda lo sport, la salute e il miglioramento della performance atletica, senza dimenticare la medicina riabilitativa e l’impiego biomedico.

Un vero laboratorio

Lo spazio che MagnetiDays ha dedicato al training lab è un vero e proprio laboratorio, dotato di una postazione con bike MD, sistema Jarvis e metabolimetro Cosmed Quark Cpet. MagneticDays aggiunge così un altro tassello per la ricerca e il miglioramento della performance atletica, della salute e del benessere fisico. Sono molte e sempre di più le collaborazioni attivate fino ad oggi dall’azienda di Foiano della Chiana (AR). Oltre ad atleti di varie discipline, ci sono le Facoltà di Scienze Motorie degli Atenei Universitari di Verona e del Foro Italico a Roma. Trai coach di fama internazionale traviamo Luca Festa e Luca Bianchini, che contribuiscono quotidianamente allo sviluppo della piattaforma MagneticDays.

a cura della redazione tecnica, foto MD.

magneticdays.com

Articolo precedenteLeatt lancia le nuove scarpe per MTB
Articolo successivoClaire Bevilacqua e Leo Fioravanti al Sydney Pro
Alberto Fossati, nasco come biker agli inizi degli anni novanta, ho vissuto l'epoca d'oro dell'off road e i periodi della sua massima espansione nelle discipline race. Con il passare degli anni vengo trasportato nel mondo delle granfondo su strada a macinare km, facendo collimare la passione all'attività lavorativa, ma senza mai dimenticare le mie origini. Mi piace la tecnica della bici in tutte le sue forme, uno dei motivi per cui il mio interesse converge anche nelle direzioni di gravel e ciclocross. Amo la bicicletta intesa come progetto facente parte della nostra evoluzione e credo fermamente che la bici per essere raccontata debba, prima di tutto, essere vissuta.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Pubblicità