Omar Di Felice è il nuovo ambassador Endu

0

Nasce una nuova e interessante collaborazione tra Omar Di Felice ed Endu, la piattaforma leader per la promozione degli eventi outdoor. L’ultracycler laziale è ufficialmente il nuovo ambassador di ENDU

Omar Di Felice è uno dei pochi atleti in Italia, forse l’unico atleta, a poter vivere di ultracycling e bikepacking, una delle nicchie del mondo endurance che sta attualmente generando un crescente livello di interesse tra gli appassionati della bicicletta. Omar, lo possiamo confermare anche noi, è un professionista attento ad ogni dettaglio.

Le avventure ciclistiche di Omar Di Felice godono di una visibilità internazionale, aspetto molto importante. Ogni sua avventura e sfida vengono confezionate e veicolate su differenti canali. Testi, foto e video vengono diffusi tramite il suo sito web personale, il profilo Instagram e la pagina Facebook. Grazie a questi canali e alla costante relazione con il proprio pubblico, Omar ha acquisito un nutrito gruppo di fan ed importanti sponsor a supporto. E da oggi ENDU è ufficialmente tra questi.

Una delle prime occasioni di collaborazione è stata l’avventura invernale attraverso lo Yukon, durante la quale Omar ha pedalato a temperature estreme, anche inferiori ai -40°C, in aree isolate e non raggiunte da segnale telefonico. Il portale Endu ha supportato il ciclista laziale grazie al live tracking satellitare integrato nell’app NeverAlone

uno strumento fondamentale per poter condividere in tempo reale i suoi spostamenti con fan, amici e familiari, nonché per garantire la sua sicurezza personale.

“Con questo accordo, il nostro intento è quello di avvicinarci sempre di più al mondo dell’endurance inteso non solo come competizione, ma come esperienza personale. E crediamo che Omar, con le sue avventure estreme in giro per il mondo, sia il miglior testimonial possibile, anche fuori dai confini nazionali”, afferma Beppe Cataudo – Business Developer di ENDU che ha curato gli accordi.

endu.net

ultracyclingman.com

foto di Luigi Sestili luigisestili.com

 

 

Articolo precedenteMirco Babini non è più direttore sportivo FISW
Articolo successivoLa Marcialonga Cycling il prossimo 2 Giugno
Alberto Fossati, nasco come biker agli inizi degli anni novanta, ho vissuto l'epoca d'oro dell'off road e i periodi della sua massima espansione nelle discipline race. Con il passare degli anni vengo trasportato nel mondo delle granfondo su strada a macinare km, facendo collimare la passione all'attività lavorativa, ma senza mai dimenticare le mie origini. Mi piace la tecnica della bici in tutte le sue forme, uno dei motivi per cui il mio interesse converge anche nelle direzioni di gravel e ciclocross. Amo la bicicletta intesa come progetto facente parte della nostra evoluzione e credo fermamente che la bici per essere raccontata debba, prima di tutto, essere vissuta.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui