Home Ciclismo Eventi Ötztaler Radmarathon, c’é anche la diretta TV

Ötztaler Radmarathon, c’é anche la diretta TV

0
Otztaler Radmarathon, c'é anche la diretta TV
granfondo otztaler

Per tanti grafondisti è l’impresa più ardua. L’Ötztaler è un’avventura e un’esperienza che è una sorta di confine tra la pazzia e la passione. Ma la Ötztaler Radmarathon è unica nel suo genere, perché nel suo essere esigente regala delle emozioni che un granfondista porta con se per tutta la carriera ciclistica. Quest’anno ci sarà anche la diretta TV.

Otztaler Radmarathon, c'é anche la diretta TV

Ötztaler, un’atmosfera magnifica

La competizione più dura e impegnativa delle Alpi si svolgerà questa domenica, 29 agosto 2021. Questa del 2021 è la quarantesima edizione; non sono poche. Rimane invariato il percorso di 238 km con 5500 metri di dislivello positivo. Un unico tracciato, senza medi e corti, senza scorciatoie, per ciclisti con la C maiuscola. Si parte e si arriva a Solden, da prima scendendo nella valle dell’Ötztal per risalire il passo del Kutai (2020 metri). Dopo una veloce discesa si risale in direzione Brennero (1377 metri) e si passa il confine che divide l’Austria dall’Italia. 

Prima il Passo Giovo (2090 m) e la discesa che porta a Vipiteno e dopo la “famosa” rotonda, si attacca il Passo Rombo (2509 m), per una scalata infinita. Si torna nel Tirolo austriaco e la velocissima discesa è il giusto riconoscimento per gli eroi della Ötztaler.

Otztaler Radmarathon, c'é anche la diretta TV

L’evento del 2021

Ci saranno 570 italiano sulla linea di partenza, che arrivano da 73 province, con 32 nazioni rappresentate. Tanti i ciclisti provenienti dalla Germania (2.225 iscritti), poi gli austriaci (750), a suguire gli italiani (570).

La partenza è prevista da Solden alle ore 6,45 del mattino e ci sarà anche una copertura televisiva in diretta, dal momento dello start fino alle 21,30. Cliccando qui si può accedere direttamente al link per la diretta stream.

In bocca al lupo a tutti gli appassionati.

a cura della redazione tecnica, immagini courtesy Ötztal Cycle Marathon 2019 @ Flickr

oetztaler-radmarathon.com

 

Articolo precedentePaolo Biondani a Pozo, il video
Articolo successivoSalewa: design e sostenibilità dalla tradizione delle Dolomiti
Alberto Fossati, nasco come biker agli inizi degli anni novanta, ho vissuto l'epoca d'oro dell'off road e i periodi della sua massima espansione nelle discipline race. Con il passare degli anni vengo trasportato nel mondo delle granfondo su strada a macinare km, facendo collimare la passione all'attività lavorativa, ma senza mai dimenticare le mie origini. Mi piace la tecnica della bici in tutte le sue forme, uno dei motivi per cui il mio interesse converge anche nelle direzioni di gravel e ciclocross. Amo la bicicletta intesa come progetto facente parte della nostra evoluzione e credo fermamente che la bici per essere raccontata debba, prima di tutto, essere vissuta.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui