Proaction Energetika la barretta naturale

0
Proaction energetika la barretta naturale
proaction

È una delle ultime novità della gamma barrette di Proaction, si rivolge principalmente agli sportivi che praticano sport di endurance, di media e lunga durata. La gamma degli integratori Proaction si arricchisce con Energetika.

Energia con elementi semplici

Energetika è una barretta che fornisce energia, a base di ingredienti naturali come i crispies di riso e frutta secca, facilmente digeribile e gustosa. Ogni barretta ha un peso di 35 grammi e fornisce un apporto calorico differente in base al gusto. Le combinazioni disponibili sono quattro: mandorle-nocciole-pistacchio, fichi-uvetta-mandorle, arachidi-caramello-cacao, noci-noci macadamia (l’apporto è compreso tra le 170 e 183 kcal).

Proaction energetika la barretta naturale
Uno snack eccellente e leggero.

Il vantaggio di non essere ricoperta

Energetika non è ricoperta e si adatta molto bene anche alle giornate particolarmente calde e soleggiate: non si scioglie e non è scomoda da mangiare anche sotto sforzo. Il suo gusto intenso ma equilibrato la rende anche un ottimo snack, da mangiare come rompi-digiuno. Questa barretta è comunque ideale prima o durante l’attività sportiva. Il suo prezzo di listino è di euro 1,80 per barretta.

a cura della redazione tecnica.

proaction.it

Articolo precedenteMorocco, il nuovo cortometraggio di Riccardo Uras
Articolo successivoKona rinnova le piattaforme Process e Honzo
Alberto Fossati, nasco come biker agli inizi degli anni novanta, ho vissuto l'epoca d'oro dell'off road e i periodi della sua massima espansione nelle discipline race. Con il passare degli anni vengo trasportato nel mondo delle granfondo su strada a macinare km, facendo collimare la passione all'attività lavorativa, ma senza mai dimenticare le mie origini. Mi piace la tecnica della bici in tutte le sue forme, uno dei motivi per cui il mio interesse converge anche nelle direzioni di gravel e ciclocross. Amo la bicicletta intesa come progetto facente parte della nostra evoluzione e credo fermamente che la bici per essere raccontata debba, prima di tutto, essere vissuta.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui