Home Mtb How To Scarpe invernali da MTB, la guida alla scelta

Scarpe invernali da MTB, la guida alla scelta

0
Scarpe invernali da MTB - Guida alla scelta - cover

Dimenticate per sempre i piedi intorpiditi dal freddo con i nostri migliori consigli per scegliere le scarpe invernali antivento e impermeabili da mountain bike

Il “problema” della maggior parte delle scarpe da ciclismo – road e off-road – è che di solito sono progettate per mantenere i piedi freschi, il che è ottimo in estate, ma può rendere quasi impossibile tenerli caldi in inverno.

Copri-scarpe Endura MT500 Plus Overshoe
Copri-scarpe Endura MT500 Plus Overshoe

Sembra che ogni anno si ripeta la stessa conversazione:

“Come posso evitare che i miei piedi si raffreddino in inverno?”

Sebbene esista una serie infinita di calze, soprascarpe e trucchi ingegnosi che si dice siano in grado di porre fine alle vostre sofferenze, per alcune persone e condizioni, nessuno di queste si avvicina a un risultato realmente soddisfacente.

È qui che entra in gioco la scarpa da ciclismo invernale dedicata

Prive di ventilazione superflua, sufficientemente spaziose per calzini di lana spessi, e costruite con materiali progettati appositamente per proteggere i piedi dalle intemperie, le scarpe da ciclismo invernali sono l’equivalente di una vera e propria giacca invernale per i piedi.

Northwave Kingrock Plus Mid GTX - suola
Una suola che aiuti a scaricare facilmente fango e detriti, ma soprattutto faccia presa sul terreno umido, è di fondamentale importanza in inverno

Avete bisogno di scarpe da ciclismo invernali?

Dipende. Avete freddo ai piedi quando pedalate in inverno e quanto vi dà fastidio?

Se la risposta a queste due domande è “no” e “non molto”, probabilmente non avete bisogno di scarpe da ciclismo invernali.

Nelle zone più miti del nostro Paese, ad esempio, è perfettamente possibile continuare a pedalare in inverno con le soprascarpe solo per proteggere le vostre belle scarpette stilose dai sentieri umidi.

Se le risposte alle domande precedenti sono “sì” e “molto”, è probabile che possiate trarre grandi benefici da un paio di scarpe da ciclismo invernali dedicate.

Non solo hanno maggiori probabilità di mantenere i piedi caldi e asciutti nelle condizioni più avverse, ma sono anche molto più resistenti delle soprascarpe, molte delle quali iniziano a cadere a pezzi non appena entrano in contatto con gli ostacoli del terreno.

C’è anche il fattore “seccatura”. Prepararsi per un’uscita invernale può diventare un’impresa se si hanno innumerevoli strati da indossare: le scarpe invernali possono eliminare l’inconveniente spesso associato alle soprascarpe.

Northwave Kingrock Plus Mid GTX - 01
Tomaia isolante in Gore-Tex

Cosa cercare quando si acquistano scarpe da ciclismo invernali

Resistenza alle intemperie

Non sono solo le temperature rigide e il vento a rendere i piedi freddi in inverno. Anche acqua e fango sono problemi reali, quindi la chiave di un buon paio di scarpe da ciclismo invernali è l’impermeabilità e l’isolamento.

Cercate scarpe con Gore-Tex o altre membrane impermeabili integrate nella tomaia. Come nel caso delle giacche antipioggia per il ciclismo (guida alla scelta), questi tessuti contribuiscono a rendere le scarpe impermeabili, antivento e traspiranti (quest’ultimo aspetto è importante per evitare che il sudore si accumuli all’interno e renda i piedi freddi).

Tuttavia, mentre le scarpe invernali sono progettate per tenere lontana l’acqua, la ghetta che avvolge la caviglia a volte rappresenta un punto debole per l’ingresso dell’acqua.

Anche l’isolamento, attraverso l’aggiunta di tessuti più spessi e felpati, e la mancanza di ventilazione nella tomaia sono importanti, perché si vuole intrappolare il calore all’interno della scarpa, piuttosto che lasciarlo sfuggire all’esterno.

Suola

Le scarpe da ciclismo specifiche per l’inverno tendono ad avere una suola più flessibile rispetto a quelle estive e, anche se si rinuncia a un paio di watt quando si pedala davvero, si apprezzerà il comfort extra nel corso di una lunga pedalata o quando si deve scendere dalla bici e camminare.

Per il vero utilizzo off-road, quindi occasionali camminate su terra, o anche solo su superfici ghiacciate, il battistrada tassellato diventa un vero vantaggio, mordendo lo scivoloso fondo invernale, scaricando fango e detriti. Per impieghi Enduro/Gravity sono poche le soluzioni per pedali clipless, mentre è più frequente trovare suole efficaci tra quelle per pedali flat (come indicato nella nostra wishlist a tema MTB per il 2023).

Northwave X-Magma Core review - 02
Vestibilità personalizzabile facilmente grazie al rotore micrometrico in entrambe le direzioni, apertura e chiusura

Vestibilità

Mentre di solito si desidera che un paio di scarpe da ciclismo estive si adattino perfettamente a calzini sottili e leggeri, un po’ di spazio in più per i calzini caldi può essere prezioso nelle scarpe invernali.

Molti marchi prevedono questo spazio extra come standard, il che significa che potreste essere in grado di utilizzare il vostro tradizionale numero, ma non è sempre così.

Come sempre con le scarpe, vale la pena di recarsi di persona in un negozio o di ordinare da un rivenditore con una buona politica di reso, in modo da poterle provare con il tipo di calze che si desidera indossare durante il riding.

Gaerne G.Ice Storm MTB 1.0 Gore-Tex test - chiusura
Chiusura micrometria con rotore Boa, colletto apribile e regolabile in velcro, anello posteriore per facilitare la calzata

Altre caratteristiche

Una delle aree più importanti di una scarpa da ciclismo invernale è la cavigliera. Un manicotto ben progettato dovrebbe essere aderente per aiutare a tenere fuori vento e acqua, pur consentendo di indossare e togliere le scarpe senza troppi problemi.

Esiste una doppia scuola: manicotto chiuso con due ganci davanti e dietro, per rendere più semplice indossare e togliere le scarpe. Altrimenti una cavigliera aperta, con chiusura in velcro: molto più comoda oltre a personalizzare la calzata. Ha un solo aspetto negativo: non isola perfettamente, al contrario della prima soluzione.

Sebbene possa aggiungere un po’ di peso e di ingombro, una cavigliera alta che si estende un po’ più in alto sul polpaccio aggiungerà un po’ più di protezione e vi permetterà di utilizzare uno dei trucchi più amati da molti biker di lungo corso: mettere la parte finale della calzamaglia – se utilizzata – sopra il manicotto della scarpa o delle soprascarpe.

Altrimenti, per i più stiloso pantaloni lunghi, estende semplicemente più in alto la protezione, con un’area coperta superiore e minori possibilità di infiltrazione di acqua, fango, detriti, e aria.

Consigli per l’inverno in MTB: Come sopravvivere alla stagione fredda

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui