Shimano Grand Tour Challenge è su Strava

0
Shimano Grand Tour Challenge è su Strava

Per celebrare le tre grandi corse a tappe, Shimano lancia un challenge attraverso la social cycling community di Strava. L’obiettivo è percorrere 333 km o più nelle prossime in tre settimane.

Calendari stravolti

Con le tre grandi corse a tappe che si svolgeranno tra la fine dell’estate e l’autunno, cambia anche la strategia delle diverse aziende per stimolare gli utenti. Ecco che, un colosso come Shimano, attiva un’iniziativa alla portata di molti e che mette in palio un premio prestigioso. 333 km nelle prossime tre settimane e la possibilità di vincere una trasmissione top di gamma, disco oppure calipers, con in più un misuratore di potenza.

Dal 21 Luglio al 10 Agosto

Domani, martedì 21 Luglio ci sarà lo start ufficiale e il Challenge Grand Tour terminerà il prossimo 10 Agosto. Proprio come un grande giro, 21 giorni e due giorni di riposo, perché ci sarà anche chi pedalerà tutti i giorni.

Shimano Grand Tour Challenge è su Strava

Assistenza Shimano

Il Team di Assistenza Neutrale SHIMANO sarà presente in tre località ciclistiche molto famose in Europa per offrire supporto, consulenza e manutenzione meccanica. Il Team di Assitenza Neutrale SHIMANO sarà presente nelle seguenti località:

  • Olanda, Martedi 23/07 ad Amerongse Berg
  • Spagna, Sabato 25/07 Madrid Area
  • Italia, Domenica 02/08, Siena Area

a cura della redazione tecnica, foto courtesy Shimano

Ulteriori info e per le iscrizioni

shimano-eu.com

Articolo precedenteFerro, alimentazione, integrazione e ciclismo
Articolo successivoSOLAR Surf Art Day
Alberto Fossati, nasco come biker agli inizi degli anni novanta, ho vissuto l'epoca d'oro dell'off road e i periodi della sua massima espansione nelle discipline race. Con il passare degli anni vengo trasportato nel mondo delle granfondo su strada a macinare km, facendo collimare la passione all'attività lavorativa, ma senza mai dimenticare le mie origini. Mi piace la tecnica della bici in tutte le sue forme, uno dei motivi per cui il mio interesse converge anche nelle direzioni di gravel e ciclocross. Amo la bicicletta intesa come progetto facente parte della nostra evoluzione e credo fermamente che la bici per essere raccontata debba, prima di tutto, essere vissuta.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui