Shimano S-Phyre RC902 la scarpa World Tour

0
Shimano S-Phyre RC902 la scarpa World Tour
calzature shimano

Proseguono senza soste le novità dopo il periodo di chiusura totale e in una stagione che ha rilanciato in modo esponenziale il settore della bici. Ecco la scarpa road top level di Shimano, un’evoluzione della piattaforma S-Phyre.

Shimano S-Phyre RC902 la scarpa World Tour
Un’inquadratura laterale della Shimano S-Phyre RC902 con livrea bianca. Si nota la calzata ribassata che limita i fastidi vicino all’articolazione, parte del progetto Dynalast.

Un design a favore della performance

Fin dalla prima versione, la calzatura S-Phyre si è mostrata per il suo design unico e particolare. Non solo questione di estetica, ma un’insieme di soluzioni, anche scientifiche votate alla massima espressione in termini di performance e biomeccanica. Non è da meno questa versione 2021.

Shimano S-Phyre RC902 la scarpa World Tour
Resta ampiamente personalizzabile il sistema di chiusura dei cavi tramite il doppio rotore Boa, che per questo modello è il Li2 di nuova generazione. Rispetto al precedente modello di S-Phyre, cambia il design dei fori sulla tomaia.

Shimano S-Phyre Road Competition 902

Non perde il dna originale della prima versione, ma utilizza un mix di evoluzioni che toccano shape, design e naturalmente l’efficacia meccanica. Partendo dalla tomaia, questa è in microfibra rinforzata e forata per un’aerazione massimizzata del piede. Si nota come il tessuto sia un tutt’uno con la suola, in modo da essere perfettamente fasciante, compatto e al tempo stesso confortevole. Vengono eliminati punti di pressione e l’azione dei rotori Boa Li2 è massimizzata. Lo sviluppo del sistema di ritenzione è il medesimo della versione precedente, l’aggiornamento principale riguarda proprio i due Boa.

Una suola in carbonio super rigida

Efficace e bella da vedere è la suola (in carbonio), con un livello di rigidità pari a 12 e capace di evitare qualsiasi azione torsionale, anche grazie ad una talloniera avvolgente ed integrata. Inoltre presenta delle feritoie per la fuori uscita del calore e una scala graduata per facilitare il montaggio della tacchetta.

Questa calzatura ha un valore alla bilancia di 235 grammi (tg.42), disponibile dalla 36 alla 48 in quattro livree cromatiche (blu, nero, rosso e bianco). Disponibile anche il modello W, specifico per donna.

a cura della redazione tecnica, foto Shimano e CorVos per l’apertura.

shimano.com

Articolo precedenteVégétalex sigillante per pneumatici a base vegetale
Articolo successivoPark2Trek Dolomites Trekking. CAP 4 – 5
Alberto Fossati, nasco come biker agli inizi degli anni novanta, ho vissuto l'epoca d'oro dell'off road e i periodi della sua massima espansione nelle discipline race. Con il passare degli anni vengo trasportato nel mondo delle granfondo su strada a macinare km, facendo collimare la passione all'attività lavorativa, ma senza mai dimenticare le mie origini. Mi piace la tecnica della bici in tutte le sue forme, uno dei motivi per cui il mio interesse converge anche nelle direzioni di gravel e ciclocross. Amo la bicicletta intesa come progetto facente parte della nostra evoluzione e credo fermamente che la bici per essere raccontata debba, prima di tutto, essere vissuta.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui