Pubblicità
Home Ciclismo Eventi Sicurezza in bici, l’iniziativa di Paola Gianotti
Pubblicità

Sicurezza in bici, l’iniziativa di Paola Gianotti

0
Sicurezza in bici, l'iniziativa di Paola Gianotti

L’atleta piemontese ha all’attivo 4 Guinness World Record ed è particolarmente sensibile al tema della sicurezza. Riparte l’iniziativa di Paola Gianotti sulle strade del Giro d’Italia. L’obiettivo è quello di installare i cartelli sulla sicurezza in bici, a favore dei ciclisti e per sensibilizzare il corretto comportamento sulle nostre strade.

Sicurezza in bici, l'iniziativa di Paola Gianotti
In concomitanza con la partenza del Giro d’Italia, uscirà anche il libro di Paola Gianotti.

Sicurezza in bici e Paola Gianotti #keepthebrave

Nel mese di Maggio Paola Gianotti sarà impegnata con il suo Giro per la sicurezza lungo le strade del Giro d’Italia. Installerà oltre 240 cartelli in circa 50 comuni con l’invito di dare attenzione ai ciclisti sulla strada. Lo scorso anno ha concluso il Giro del Piemonte e il Giro della Toscana toccando oltre 120 comuni ed apponendo circa 800 cartelli. Nel 2019 Paola Gianotti aveva inaugurato il Giro di Paola, anticipando tutte le tappe della Corsa Rosa e apponendo i cartelli ad ogni comune di tappa. Per causa della pandemia non è stato possibile organizzare una simile iniziativa anche nel 2021, motivo per cui è stato scelto di percorrere un limitato numero di regioni.

Sicurezza in bici, l'iniziativa di Paola Gianotti

Io rispetto il ciclista

Paola, con Maurizio Fondriest e Marco Cavorso, ha fondato l’Associazione Io Rispetto il Ciclista, che da anni si batte per la sicurezza sulla strada e che lo scorso mese ha invitato tutti i 7.904 comuni italiani a posizionare il cartello del rispetto del ciclista sulla strada. La sicurezza in bici sulle nostre strade è un tema più che mai attuale, a maggior ragione in un periodo storico dove viene sancito un esponenziale incremento dell’utilizzo della bicicletta.

sicurezza in bici e paola gianotti
Maurizio Fondriest, Paola Gianotti, Marco Cavorso

Tutto nasce da un incidente

La campagna sulla sicurezza di Paola parte nel 2014 al suo rientro dal Giro del Mondo, durante il quale fu investita da una macchina in fase di sorpasso. L’incidente le causò la frattura della quinta vertebra cervicale. Da allora, insieme a Marco Cavorso, padre del ciclista quattordicenne Tommy, ucciso nel 2010 da una macchina, e a Maurizio Fondriest, campione mondiale di ciclismo, Paola porta avanti una campagna di sensibilizzazione e di attenzione alla sicurezza sulle strade.

Paola Gianotti

“Ogni 35 ore muore un ciclista sulle strade italiane. Ognuno di noi deve fare qualcosa per evitarlo. Quale migliore occasione se non apporre i cartelli lungo le strade del Giro d’Italia? Per questo ho deciso di percorrere parte delle strade della Corsa Rosa per coinvolgere i comuni e installare i cartelli del metro e mezzo. Dopo il Giro del Piemonte e quello della Toscana estenderemo l’iniziativa ad altre virtuose regioni italiane, tra cui quest’estate anche Sicilia e Calabria. Il nostro obbiettivo, nei prossimi due anni, è quello di portare i cartelli in tutto il Paese”.

a cura della redazione tecnica, immagini courtesy ufficio stampa.

keepthebrave.paola

 

Articolo precedente25 nodi di garbino inaugurano il Memorial Ballanti-Saiani
Articolo successivoThe Long Paddle 2021, il video
Alberto Fossati, nasco come biker agli inizi degli anni novanta, ho vissuto l'epoca d'oro dell'off road e i periodi della sua massima espansione nelle discipline race. Con il passare degli anni vengo trasportato nel mondo delle granfondo su strada a macinare km, facendo collimare la passione all'attività lavorativa, ma senza mai dimenticare le mie origini. Mi piace la tecnica della bici in tutte le sue forme, uno dei motivi per cui il mio interesse converge anche nelle direzioni di gravel e ciclocross. Amo la bicicletta intesa come progetto facente parte della nostra evoluzione e credo fermamente che la bici per essere raccontata debba, prima di tutto, essere vissuta.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Pubblicità