Home Ciclismo News Tempo Powerstrap R5, la nuova calzatura di Fizik

Tempo Powerstrap R5, la nuova calzatura di Fizik

0

Fizik ha sviluppato questa scarpa tecnica, dedicandola ai ciclisti che interpretano la bicicletta come un’esperienza, calzatura votata al comfort e alla versatilità. Il look essenziale e classico, riprende le forme che hanno reso celebri le calzature di Fizik nel corso delle stagioni, eleganti e al tempo stesso performanti. Il sistema di ritenzione del piede si basa su un doppio velcro che ruota tutt’intorno alla scarpa, con chiusura ampiamente personalizzabile.

Questa soluzione permette di attivare anche una sorta di compressione del piede, che assicura la scarpa all’estremità corporea, senza sacrificare la comodità. La costruzione della tomaia ha l’obiettivo di essere flessibile, per adattarsi all’anatomia del piede, con dei piccoli fori per una traspirazione ottimale della cute. La suola è in nylon rinforzata al carbonio. Anche in quest’ultimo caso si è pensato ad una prestazione ottimale del prodotto su terreni complicati, come pavé e strade bianche.

Il valore alla bilancia è di 499 grammi per la taglia 42. Le misure disponibili: dalla 36 alla 48. I colori: black, black/white, red/black e navy blue/black, per un prezzo di soli 119 euro.

fizik.com

Articolo precedenteLeatt presenta la collezione autunno/inverno 2019
Articolo successivoPeniche: cedesi laboratorio e piadineria italiana
Alberto Fossati, nasco come biker agli inizi degli anni novanta, ho vissuto l'epoca d'oro dell'off road e i periodi della sua massima espansione nelle discipline race. Con il passare degli anni vengo trasportato nel mondo delle granfondo su strada a macinare km, facendo collimare la passione all'attività lavorativa, ma senza mai dimenticare le mie origini. Mi piace la tecnica della bici in tutte le sue forme, uno dei motivi per cui il mio interesse converge anche nelle direzioni di gravel e ciclocross. Amo la bicicletta intesa come progetto facente parte della nostra evoluzione e credo fermamente che la bici per essere raccontata debba, prima di tutto, essere vissuta.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui