Anchor Point ospiterà il QS Pro Taghazout Bay

Nella baia di Taghazout si svolgerà la tappa inaugurale QS da 5,000 punti, in programma dal 25 gennaio al 1 febbraio 2020 sull’onda destra perfetta di Anchor Point

02/01/2020
scritto da Redazione 4Surf

Lo scorso dicembre la World Surf League ha annunciato l’inserimento della nuova tappa  QS da 5.000 punti nel circuito Europeo ed Africano maschile, il Pro Taghazout Bay 2020. Questo evento inaugurale porterà alcuni dei migliori surfisti del circuito Qualifying Series nella terra delle destre da sogno. Ci attendiamo la partecipazione anche di alcuni riders italiano, Leonardo Fioravanti compreso.

“Sono davvero entusiasta di vedere finalmente brillare il mio spot di casa“, ha dichiarato Ramzi Boukhiam, surfista professionista marocchino e compagno di Leo nel team Quiksilver . “Non vedo l’ora che tutti si godano le nostre onde e la bella cultura. È fantastico avere questo primo grande evento QS in Marocco, specialmente su un’onda world class come  Anchor Point. Il 2020 sarà un grande anno con obiettivi importanti, le Olimpiadi e la mia qualificazione nel CT. Sono pronto!

L’onda stessa è un sogno assoluto, si attiva con le grandi mareggiate invernali di lungo periodo provenienti dal nord Atlantico, molto frequenti tra gennaio e febbraio. Nei giorni migliori lo psot + in grado di regalare onde destre perfette lunghe diverse centinaia di metri nella baia di Taghazout. Lo spot è stato scoperto per la prima volta negli anni ’60 da alcuni surfisti australiani in viaggio, da allora ha assistito ad una crescita costante della comunità locale arricchita da viaggiatori provenienti da tutto il mondo, ma soprattutto dall’Europa.
I grandi eventi QS di inizio stagione sono estremamente importanti per i surfisti che cercano di assicurarsi o mantenere il proprio posto tra i Top 100 del QS, o che devono combattere per l’ingresso entro la fine dell’anno nel Championship Tour.

La vicinanza all’Italia ci fa ben sperare per una folta partecipazione dei surfisti nostrani che ambiscono ad una posizione alta nel QS; tra le numerose promesse del surf italiano ci auguriamo di vedere al Pro Taghazout Bay Edoardo Papa, Matteo Calatri, Angelo Bonomelli, Roberto D’Amico e Alessandro Piu, tanto per citare qualche nome pronto ad affiancare Leo Fioravanti.
L’evento rappresenta una tappa importante per il titolo WSL regionale africano ed europeo, dunque darà il benvenuto ai migliori surfisti dei due continenti.

Il Pro Taghazout Bay si svolgerà dal 25 gennaio al 1 febbraio ad Anchor Point, Taghazout Bay – Marocco. Per saperne di più segui la WSL nei prossimi giorni, anche attraverso il sito: worldsurfleague.com.

 

 

Potrebbe interessarti anche

Commenti