Big Air Milano: la rampa è già pronta!

Sono stati impiegati solo 5 giorni per costruire la rampa che ospiterà la tappa di coppa del mondo Big Air a Milano

06/11/2017
scritto da Luca Minigher

Nell’ex area EXPO di Milano, di fronte all’Albero della Vita, l’azienda Sartoretto Group ha allestito in tempo record la rampa, dove gli atleti si sfideranno in una tappa di Coppa del Mondo Big Air di freeski il 17-18 novembre e snowboard il 10-11 novembre.

big air milano

Credits: Adrenalinik 

Sono stati impiegati solamente 5giorni per costruire questa enorme rampa alta 40metri (6 metri più alta dell’Albero della Vita) e lunga 130metri. Rispetto all’anno scorso, la struttura è stata ingrandita: in larghezza ( larga 6metri in partenza, fino ad arrivare a 20metri nella finish area) e con parapetti alti fino a 6metri.

 

CARATTERISTICHE

Antonio Noris, Technical area coordinator del comitato Big Air Competition, spiega: La rampa di Big Air Milan 2017 è il risultato di una lunga progettazione, avvenuta a stretto contatto con la FIS e in particolare con Roberto Moresi, Contest Director per le specialità di Snowboard e Freeski. La caratteristica è di avere un tratto molto ripido, di 44°, all’inizio per poi mantenersi costante a 38° di pendenza. In questo modo l’atleta prende subito velocità, ma ha anche il tempo di trovare il giusto assetto per il salto. Anche il kicker è stato rimodellato per garantire evoluzioni ancora più spettacolari e sicure”.

big air milano

Credits: Adrenalinik

La sfida costruttiva è stata quella di realizzare una rampa che rispondesse alle esigenze sia di snowboarder che di freeskier, maschi e femmine – continua Noris –. Prima di tutto si è pensato alla loro sicurezza, con un Landing di 38° e una Finish Area di 20×20 metri, adatti allo scopo. Per garantire uno spettacolo senza pause, poi, è stato installato un ascensore che porterà in 50 secondi gli atleti in cima alla rampa, con una capienza di 10 persone”.

big air milano

Credits: Adrenalinik

Nei prossimi giorni, l’azienda Brianza Energy provvederà ad installare l’impianto di illuminazione, mentre TechnoAlpin azionerà le macchine per produrre la neve necessaria all’evento (1300 metri cubi).

Infine, a tenere cura della struttura, ci penseranno gli shaper del Palù Park (Best park alpi centrali a Skipass Awards 2017) di Chiesa in Valmalenco!

Non vediamo l’ora di assistere alla manifestazione e supportare i nostri ragazzi  dell’ItalianFreeskiTeam!

Potrebbe interessarti anche

Commenti

edicola digitale