La mielopatia del surfista

Vi raccontiamo cos’è la mielopatia del surfista, una lesione molto rara causata da un temporaneo scarso afflusso sanguigno al midollo osseo.

08/12/2019
scritto da Bruno Muschitiello

La mielopatia del surfista è una rara lesione non traumatica che causa la paraplegia, che è la paralisi sotto la vita. È una lesione del midollo spinale causata da iperestensione della schiena. Quando la schiena è iperestesa, un vaso sanguigno che trasporta il sangue alla colonna vertebrale può piegarsi, privando temporanemente il midollo spinale di ossigeno. Viene chiamata in questo modo perchè il fenomeno è più osservato in persone che hanno fatto surf per la prima volta, anche se in realtà può essere causato da qualsiasi attività in cui la schiena è iperestesa (yoga, pilates, ecc.). Nei casi più gravi la paralisi si può presentare anche in forma permanente.

Indipendentemente dal livello di esperienza del surfista, è indicato eseguire la preparazione fisica con esercizi che, oltre a migliorare le prestazioni fisiche, includano il rafforzamento dei muscoli addominali e paravertebrali; comunque quando possibile, il surfista dovrebbe sedersi sulla tavola in attesa di onde, evitando di rimanere a lungo nella posizione di iperestensione della colonna vertebrale. Nel caso si presentino segni di mal di schiena o di fastidio, è sempre indicato interrompere immediatamente l’attività in acqua. Inoltre nel caso si dovessero presentare segni di dolore, formicolio o debolezza, si consiglia di consultare un medico. Per chi prova per la prima volta a praticare il surf è consigliato non superare i 30 minuti di attività, appoggiandosi comunque a personale professionalmente preparate.

A testimonianza di questa particolare condizione vi segnaliamo le avvincenti storie di James Stanley e di Sandra Sucic.

Fonte: en.wikipedia.org

Potrebbe interessarti anche

Commenti