CodingWaves: Surf e Data Science

Il primo Bootcamp Made in Italy dove Coding in Python, Data Science, Machine Learning e Surf si uniscono. Prossima tappa: Fuerteventura 2019

21/06/2019
scritto da Michele Cicoria

Surfare ci piace (e molto) e siamo anche Data Scientists. Un gruppo di Data Scientists (scienziati dei dati) milanesi si è unito sotto il nome di CodingWaves per dare vita a corsi destinati a studenti universitari ed aziende.
CodingWaves è il primo step per diventare Data Scientist, figura professionale molto ricercata nel panorama lavorativo e la cui domanda continuerà inesorabilmente ad aumentare nei prossimi anni.

Ecco una breve intervista a Carlo, co-founder di CodingWaves (www.codingwaves.org)

 Come è nato CodingWaves?
Ci siamo resi conto che il livello di disoccupazione in Italia sta aumentando tra i giovani mentre le offerte di lavoro nel nostro campo (Data Science) sta via via aumentando. Essendo tutti professionisti nel campo della Data Science abbiamo deciso di fondare CodingWaves.org che propone corsi di formazione di coding (in linguaggio Python) e Machine Learning per dare le basi per diventare Data Scientist. Inoltre, ci piace molto surfare, quindi abbiamo pensato di fondere le due cose.
Parlando con aziende e recruiters (specializzati nel mondo della Data Science) abbiamo colto il fatto che questi ultimi non trovano o faticano a trovare figure in grado di fare questo mestiere, non perchè le persone non siano in grado o sia particolarmente difficile, ma perchè le università e gli organi di istruzione non sono riusciti a stare al passo con la tecnologia che si è evoluta in modo troppo rapido.
Basta confortare uno smartphone di oggi con uno di 15 anni fa. Oggi infatti siamo sommersi dati dati, per la miriade di sensori a basso costo e l’abbassamento del costo dei supporti di archiviazione (hard-disks ad esempio) che diventano sempre più capienti e più economici.

Ma cos’è la Data Science? E il Machine Learning?
È la “scienza dei dati”. Una grande rivoluzione è in atto, qualcuno afferma al pari di una vera e propria “rivoluzione industriale” il cui motto è “Data is the new electricity”. Anche se non ci accorgiamo siamo circondati dai dati e ne lasciamo ogni giorno dietro di noi, come delle briciole di pane che lasciamo mentre camminiamo: ad esempio quando navighiamo in internet, quando usiamo i social networks, quando passiamo il tornello della metro, quando usiamo il GPS (con google maps), quando navighiamo nel web; recentemente anche con l’avvento di IoT (internet of things)…insomma, ogni giorno produciamo una mole enorme di dati (www.forbes.com/sites/bernardmarr/2018/05/21/how-much-datado-we-create-every-day-the-mind-blowing-stats-everyone-shouldread) che vengono usati dalle aziende per estrarre del valore.
Ora che le tecnologie di calcolo costano sempre meno e sono sempre più potenti, le aziende cercano disperatamente figure in grado di analizzare queste montagne di dati ed estrarre valore da essi. È qui che entra in gioco il Data Scientist. (per saperne di più: www.simplilearn.com/data-science-vs-big-data-vs-data-analyticsarticle).
Per Machine Learning si intende quel ramo dell’intelligenza artificiale che offre algoritmi capaci di imparare dall’esperienza. Per esempio noi tutti siamo in grado di riconoscere un gatto per strada anche se quello specifico gatto non lo abbiamo mai visto prima: infatti abbiamo interiorizzato il fatto che un gatto ha dei baffi, 4 zampe, una coda, la pelliccia e cammini in un certo modo. Per il ML è uguale: dopo aver visto moltissime foto di gatto, un computer è capace di dirci se in una foto (mai vista prima) è presente un gatto, questo perchè il computer ha “interiorizzato” il concetto del gatto.
A CodingWaves, insegneremo Machine Learning.

Cosa insegnerete nello specifico in CodingWaves?
Dipende dal corso: il prossimo a Fuerteventura (3-13 ottobre 2019) sarà indirizzato a principianti fino a livelli intermedi. Insegneremo a programmare in Python (linguaggio di programmazione usato estensivamente in Machine Learning) e poi lo useremo per scrivere codici per esplorare i dati e costruire semplici modelli di Machine Learning. Il Machine Learning (una ramo dell’intelligenza artificiale) è usato dovunque ormai ed è capace di creare intelligenza dai dati. Sono capaci di fare image-recognition (riconoscere un gatto o un non-gatto) oppure di capire il linguaggio umano (NLP – con i chatbot), o ancora sa raccomandare il prodotto migliore su Amazon dato i l tuo profilo di acquisto passato (recommender systems). Insomma, siamo pervasi dal Machine Learning perchè al giorno d’oggi abbiamo disponibilità di altissime potenze di calcolo, supporto di archiviazione dati a poco prezzo e una miriade di dati prodotti. Nel nostro corso daremo le basi per iniziare il viaggio per diventare Data Scientists.

E per i più avanzati?
Nel 2020 faremo corsi di Machine Learning più approfonditi per chi sa già programmare. Insegneremo le parti matematiche dietro il ML e come funzionano gli algoritmi più utilizzati nello specifico.

Chi sono gli sponsors?
La domanda di Data Scientists nel mercato del lavoro sta crescendo molto rapidamente e si andrà ad acuire nei prossimi anni con il panorama italiano che è rimasto troppo indietro rispetto alla media europea in questo settore. Parlando con molte aziende del settore Data Science, molte di loro si “lamentano” di non riuscire a trovare figure qualificate che sappiamo ricoprire il ruolo di Data Scientist. I nostri sponsors sono aziende che cercano Data Scientists (codingwaves.org/sponsors.php) e ci hanno dato la possibilità di collaborare con loro: noi formeremo le persone a CodingWaves e daremo i CV degli studenti agli sponsors in vista di una possibile collaborazione. Vorremmo che CodingWaves desse la possibilità agli studenti di divertirsi e trovare anche un lavoro nelle aziende partners.

Perchè consigli di partecipare a CodingWaves?
Lo consigliamo perchè entrare in CodingWaves significa vivere una esperienza unica e significa anche entrare in un network. I CodingWaves avranno l’appoggio del network di aziende partners (che sta crescendo mese dopo mese) e sarà più semplice per loro trovare lavoro.
I partners ci hanno anche di buon grado rilasciato dati veri “anonimizzati” affinchè gli studenti possano fare degli studi e dei progetti durante CodingWaves e produrre un report sui risultati ottenuti. In questo modo l’azienda partner che ha fornito i dati riceverà i risultati dallo studente e questo verrà anche usato come tema di discussione durante un potenziale colloquio successivo. In questo modo per lo studente sarà più facile iniziare (con il nostro supporto) una collaborazione lavorativa con l’azienda.

E in tutto questo…il surf ?
Diciamoci la verità, i corsi di Data Science, sia online che presenziali stanno crescendo mese dopo mese e anche i corsi universitari. Non volevamo aprire il solito corso…allora abbiamo pensato di aggiungere lezioni di surf e trasferirci in posti suggestivi al mare. Cosa c’è di più bello che imparare e poi andare in acqua al tramonto? È quello che faremo ad Ottobre 2019, a Fuerteventura: lezioni di coding e il pomeriggio, lezioni di Surf ! 🙂

Qual è il vostro sito?
codingwaves.org è la pagina di riferimento. Buon divertimento!
Le iscrizioni per Fuerteventura, sessione di Ottobre 2019 sono aperte! Lascia la tua email a www.codingwaves.org/love-code-surf.html per ricevere il programma dettagliato del corso in PDF ed essere informato sui prossimi eventi.
Le iscrizione sono aperte!

 

 

Potrebbe interessarti anche

Commenti