A Forte dei Marmi spunta il cartello regole surf – spot “Il Pontile”

Per salvaguardare il clima sereno in acqua e la sicurezza dei surfisti che frequentano lo spot al pontile di Forte dei Marmi è stato installato un cartello con 5 regole comportamentali.

13/02/2018
scritto da Michele Cicoria

Torniamo a parlare di sicurezza e regole del surf: dopo i famosi cartelli di Banzai e Varazze, ognuno dei quali installato allo scopo di informare chi vuol surfare in questi spot in diverse circostanze (a Banzai è generico, a Varazze serve per tutelare chi entra la notte quando viene acceso il faro), da poche settimane è stato installato un nuovo cartello al Pontile di Forte dei Marmi.
E allora leggiamo cosa c’è scritto, tutto riportato nell’immagine qui sotto.
LA SICUREZZA PRIMA DI TUTTO. Non rispettare le regole può creare un clima in acqua poco sereno e inoltre può recare danno a te e agli altri. 
Lo spot del Pontile di Forte dei Marmi è un Beach Break (le onde rompono su un fondale sabbioso). Prima di entrare in acqua osservare bene le condizioni del mare ed accertarsi di essere all’altezza della situazione. Appena si entra in acqua cercare di capire dove infrange l’onda che si ritiene più consona per il proprio livello; una volta individuata l’onda, destra o sinistra, accertarsi di sapere gestire lo spazio in acqua insieme ad altri surfisti, in modo da non essere di ingombro. Le correnti, soprattutto quando le condizioni delle onde sono impegnative, sono molto forti, possono creare molte difficoltà e portare il surfista sia principiante che esperto a scontrarsi con il pontile. Lo spot offre diverse onde, quindi è possibile per chi è meno esperto, cercare un’onda più solitaria in modo da garantire la propria sicurezza e quella degli altri.
REGOLE COMPORTAMENTALI
1) Rispettare i surfisti locali. Ogni volta che andiamo in uno “spot” (luogo per surfare) dobbiamo essere gentili nei confronti di chi ospita. Allo stesso modo i locali devono essere rispettosi e devono sapere accogliere gli ospiti.
2) Non “droppare” (significa rubare l’onda, iniziando la corsa quando un surfista la sta già surfando in precedenza): la precedenza nel surf significa che il surfista più vicino alla parte frangente dell’onda ha diritto di prendere l’onda (disegno a).
3) Quando remi verso il “picco” (punto dove infrange l’onda migliore) salire il più esternamente possibile rispetto alla zona di rottura delle onde, in modo da evitare di trovarsi nella traiettoria di chi la sta surfando (disegno b).
4) Sia che tu stia surfando che tu stia risalendo, mantieni sempre il controllo delle tavola. Se stati per essere travolto da un’onda non farti prendere dal panico lasciando la tavola, cerca sempre di tenerla saldamente e se proprio pensi di non poterne fare a meno guarda sempre che non ci siano altri surfisti vicino a te.
5) Se hai appena preso un’onda e stati tornando nel punto dove infrange l’onda, devi aspettare il tuo turno, anche se la tua posizione è di precedenza rispetto all’altro surfista, l’onda che arriva spetta a chi da più tempo si trova nella zona dove infrange l’onda, in modo da poter garantire a tutti la possibilità di surfare.
BUON SURF
I Surfisti Locali

Photo action – courtesy Tommaso Pardini 

 

Potrebbe interessarti anche

Commenti