Kelly Slater ritrova la perfezione al Pipe Masters

Giornata di spettacolo al Billabong Pipe Masters: Kelly Slater ottiene un perfect 10 a Backdoor, restano in lizza per il titolo mondiale 2019 Italo Ferreira, Gabriel Medina e Kolohe Andino

12/12/2019
scritto da Redazione 4Surf

Anche quest’anno il Billabong Pipe Masters in memoria di Andy Irons sta regalando grandissimo spettacolo: dopo la delusione di ieri, che visto l’uscita dal contest di Leonardo Fioravanti, l’ultima tappa del World Tour 2019 nonché terzo gioiello del Vans Triple Crown of Surfing, ha visto Kelly Slater protagonista indiscusso con un performance che non vedevamo da molto.

La leggenda vivente ha sfruttato al meglio la splendida forma di Pipeline e Backdoor, spot che ha visto onde perfette attorno a 2.4-3 m di altezza (da 8 a 10 piedi). Dopo alcuni tentativi l’11 volte campione del mondo e 7 volte vincente al Pipe Masters ha guadagnato un meritatissimo perfect 10 uscendo da un tubo quasi impossibile, lungo e velocissimo, sull’onda destra di Backdoor, vincendo la batteria di gara contro il francese Joan Duru.

Tra i big dell’evento delusione totale per Filipe Toledo (quarto in classifica) e Jordy Smith (numero 3 in classifica), usciti dal contest dopo aver perso la heat rispettivamente contro Ricardo Christie e Jesse Mendes, annullando di conseguenza le possibilità matematiche di vittoria del titolo. Ora il cerchio si stringe, ma lo spettacolo resta sempre ai massimi livelli.

Ultima nota importante per il due volte campione del mondo John John Florence: l’hawaiano ha recuperato la forma fisica dopo l’infortunio e lo ha dimostrato con una batteria di gara vicina alla perfezione, durante la quale ha ottenuto un 9,70 e un 8,80 per le sue due onde migliori.

 

 

Visualizza questo post su Instagram

 

In his 27th #BillabongPipeMasters, @kellyslater just showed he’s still got it. Perfect 1️⃣0️⃣! @billabong #VTCS

Un post condiviso da World Surf League (@wsl) in data:

Billabong Pipe Masters Round of 32 Results:
HEAT 1: Italo Ferreira (BRA) 8.53 DEF. Jadson Andre (BRA) 7.20
HEAT 2: Peterson Crisanto (BRA) 10.17 DEF. Conner Coffin (USA) 9.77
HEAT 3: Yago Dora (BRA) 11.30 DEF. Owen Wright (AUS) 10.50
HEAT 4: Julian Wilson (AUS) 8.30 DEF. Willian Cardoso (BRA) 3.40
HEAT 5: Ricardo Christie (NZL) 11.04 DEF. Filipe Toledo (BRA) 9.84
HEAT 6: Jack Freestone (AUS) 11.76 DEF. Ryan Callinan (AUS) 7.53
HEAT 7: Seth Moniz (HAW) 15.26 DEF. Billy Kemper (HAW) 13.00
HEAT 8: Kelly Slater (USA) 17.33 DEF. Joan Duru (FRA) 14.23
HEAT 9: Gabriel Medina (BRA) 17.07 DEF. Imaikalani deVault (HAW) 13.90
HEAT 10: Caio Ibelli (BRA) 8.84 DEF. Wade Carmichael (AUS) 4.43
HEAT 11: John John Florence (HAW) 18.50 DEF. Ezekiel Lau (HAW) 4.50
HEAT 12: Soli Bailey (AUS) 9.10 DEF. Kanoa Igarashi (JPN) 7.54
HEAT 13: Jesse Mendes (BRA) 9.10 DEF. Jordy Smith (ZAF) 7.50
HEAT 14: Griffin Colapinto (USA) 9.34 DEF. Adrian Buchan (AUS) 9.10
HEAT 15: Michel Bourez (FRA) 15.24 DEF. Deivid Silva (BRA) 8.94
HEAT 16: Kolohe Andino (USA) 10.17 DEF. Sebastian Zietz (HAW) 8.33

Billabong Pipe Masters Round of 16 Matchups:
HEAT 1: Italo Ferreira (BRA) vs. Peterson Crisanto (BRA)
HEAT 2: Yago Dora (BRA) vs. Julian Wilson (AUS)
HEAT 3: Ricardo Christie (NZL) vs. Jack Freestone (AUS)
HEAT 4: Seth Moniz (HAW) vs. Kelly Slater (USA)
HEAT 5: Gabriel Medina (BRA) vs. Caio Ibelli (BRA)
HEAT 6: John John Florence (HAW) vs. Soli Bailey (AUS)
HEAT 7: Jesse Mendes (BRA) vs. Griffin Colapinto (USA)
HEAT 8: Michel Bourez (FRA) vs. Kolohe Andino (USA)

Potrebbe interessarti anche

Commenti