Line App, il surf al centro di tutto

Intervista ad Andrea Bucolo e Stefano Mancini, ideatori dell’applicazione per Surfisti e Scuole di Surf con nuove importanti funzioni sul meteo e surf spot in Italia e nel mondo

30/07/2019
scritto da Michele Cicoria

Ciao ragazzi, parlateci un po’ di voi e di come vi siete avvicinati al mondo del surf

Ciao a tutti, siamo Andrea e Stefano e da un po’ di anni ormai ci siamo innamorati del surf e di tutto ciò che lo circonda. E’ una grandissima passione che dividiamo con il nostro lavoro quotidiano.
Il mare ha da sempre rappresentato un elemento fondamentale nella nostra vita. Abbiamo avuto la fortuna di viverci a stretto contatto e questo ci ha concesso di far crescere quell’amore per l’acqua che è poi sfociato in amore incondizionato per il surf.

Abbiamo scoperto il surf molto tardi rispetto a tanti altri ragazzi che lo hanno maturato sin da piccoli ma, per qualsiasi tipo di passione, se non si hanno grandissime pretese, non esiste un’età scolpita nella pietra. L’importante è viverla il più possibile. Così abbiamo fatto.

Come vi siete conosciuti e come è nata l’idea?

Ci siamo conosciuti ad Ostia. Era entrata una mareggiata e ci siamo ritrovati a surfare nello stesso spot. Da li poi ognuno è andato per la sua strada. Ma in realtà non è stato così.

Avevo da un po’ di tempo in testa l’idea di sviluppare un sito/app che potesse servire ai surfisti per raccogliere informazioni su spot e condizioni del mare” racconta Andrea e continua “nel marzo 2016 ho infatti condiviso un post su Facebook in cui chiedevo se qualcuno conoscesse un programmatore o fosse lui stesso un programmatore” e a quel post ha risposto proprio Stefano con un “Che ti serve Andrè?”

Beh, da li è iniziata la nostra collaborazione e dopo più di 3 anni ci troviamo qui a parlare di Line App, un’applicazione che ha solo tre mesi di vita e una voglia di crescere e di migliorarsi ben definita.

Parlateci dell’applicazione Line App e di come funziona

Line App è una applicazione che ha l’obiettivo di mettere tutti i surfisti nella condizione di monitorare le condizioni del mare negli spot e di interagire in ogni momento, anche con le scuole di surf registrate.
L’applicazione include infatti un insieme di servizi tra cui l’opportunità di creare nuovi spot, oltre a quelli disponibili ed in continuo aggiornamento, e la propria scuola di surf, per condividerne le attività.

E’ possibile inviare e ricevere segnalazioni in tempo reale sulle condizioni degli spot che si seguono ed accedere a previsioni che includono un dato molto importante, l’onda surfabile, un nostro modello di stima delle onde potenziali che frangeranno in ogni spot, accompagnato da un rating di qualità.

Nella pagina di ogni spot e Scuola di Surf è poi disponibile una bacheca dove gli utenti possono condividere foto, video o chiedere informazioni. Le scuole di surf possono anche decidere di pubblicare post promozionali come offerte, eventi e surfcamp e condividerle nella Vetrina, una pagina accessibile a tutti gli utenti per monitorare tutti i post promozionali di interesse.

Ma parlateci degli prossimi aggiornamenti che saranno disponibili tra pochi mesi

Entro la fine dell’anno l’applicazione verrà fortemente potenziata con due release.
La prima sarà a settembre ed includerà l’inserimento di filtri avanzati per permettere di ricercare gli spot e le scuole di surf in base al livello di difficoltà, la condizione, la tipologia e le attività svolte. Sarà inoltre possibile restringere il campo di ricerca indicando solamente il nome del paese o della regione o della località di interesse.

Nella pagina di ogni spot sarà inoltre disponibile una nuova funzione di notifica che crediamo potrà piacere tantissimo e verrà incrementato anche l’aspetto social con la possibilità di seguire gli altri utenti e le informazioni da questi condivise.
Nella seconda release di fine novembre sarà invece attivata la chat interna. Il tutto con un miglioramento di grafica e layout molto interessante.
Per il 2020, abbiamo già un altro grande aggiornamento, ma non vogliamo anticiparvi nulla.

Questa è una anticipazione di come si vedrà la Vetrina che raccoglie tutti i post promozionali delle scuole di surf. La vetrina sarà visibile già sulla tab bar e sarà molto più accattivante

Abbiamo visto che avete lanciato un altro servizio dal nome Spot the Spot. Ce ne potreste parlare?

Certamente. Spot the Spot è un servizio online che permette di raccogliere solamente gli spot attivi dei paesi disponibili, ad esclusione degli spot dove le condizioni sono flat.
Abbiamo pensato a questo servizio per rendere la ricerca più immediata ed efficace. Per ogni spot verrà indicato il picco massimo di Onda Surfabile del primo giorno in cui le condizioni sono favorevoli. Sarà possibile avere un dettaglio maggiore entrando nella pagina di ogni spot e verificare anche se lo spot è attivo nei giorni successivi.

Spot the Spot è slegato dall’applicazione Line App proprio perché il nostro intento è quello di fornire uno strumento anche a chi è avverso alle applicazioni e può apprezzare un servizio online.
Per vedere gli spot attivo con Spot the spot segui questo link: www.surfthelineapp.com/spot-the-spot

 

A questo punto sarebbe interessante sapere come questi servizi si sposano con una comunità di surfisti variegata e con livelli di esperienza diversi. Cosa ne pensano i local?

L’intento è quello di mettere a disposizione delle informazioni che possano essere utili per entrambi, se lo reputano interessante, con livelli di approfondimento diversi.
Sono stati indicati i livelli di surf richiesti all’interno di ogni spot e, per le segnalazioni, vengono richiesti obbligatoriamente informazioni sull’altezza delle onde e sul livello di affollamento. Così anche per le  scuole di surf, al fine di mantenere un livello di informazione affidabile ed utile alla community.

Vorremmo che le informazioni siano di supporto a surfisti di ogni livello e che, soprattutto in condizioni più avverse, possano evitare che surfisti alle prime armi si dirigano in spot dove il loro livello non è adeguato. Questo per evitare possibili incidenti e sovra affollamento.
L’applicazione Line App permette anche di creare nuovi spot segreti e, nella pagina delle info, include un vademecum con le regole da mantenere in acqua e con le caratteristiche che accomunano ogni tipologia di livello, dal beginner all’avanzato.

Per quanto riguarda l’ultima domanda… beh… ad oggi abbiamo ricevuto molti commenti positivi, alcuni anche da parte di local, e questo ci rende molto felici. Come in qualsiasi progetto non mancano però le critiche ma questo fa parte del gioco ed è un aspetto costruttivo, sempre.
Amiamo tantissimo il surf e farne parte con un progetto del genere ci da tanta forza e voglia di continuare a dare il massimo per offrire un servizio sempre più utile ed efficace possibile.

 

Grazie mille ragazzi, allora in bocca al lupo per i prossimi traguardi! Ricordateci ancora come seguirvi.

Grazie a voi per l’intervista. Potete scaricare l’applicazione Line App su Apple Store (CLICCA QUI) e Play Store (CLICCA QUI). Inoltre potete scoprire di più visitando:

Sito internet (dove trovare anche i link per scaricare la app): www.surfthelineapp.com 

Sito internet del servizio online “Spot the Spot“: surfthelineapp.com/spot-the-spot

Pagina facebook: facebook.com/surfthelineapp/

Pagina Instagram: @surfthelineapp

Potrebbe interessarti anche

Commenti