Portatelovunque, la tua vecchia muta diventa il tuo zaino

Trasforma la tua vecchia muta nel tuo compagno di viaggio per il surf

13/03/2017
scritto da Andrea Bianchi

Ora più che mai i nostri mari hanno bisogno d’aiuto.

La nostra presenza, con l’esplosione del surf nelle coste italiane, sta diventando sempre più massiccia e il consumo dei “materiali” per il surf sta aumentando vistosamente.

Tra le cose del nostro quiver di attrezzatura per il surf, la muta è uno dei pezzi che ha un impronta ecologica pesante, considerando poi che ne cambiamo almeno una l’anno e facendo una piccola moltiplicazioni sul numero di praticanti, possiamo subito renderci conto di quanto la nostra muta possa essere dannosa per l’ambiente quando non ci serve più.

Portatelovunque è un azienda romana che crea oggetti artigianali che rispondono a tutti i requisiti di etica ed estetica che possono riguardare la trasformazione  dei rifiuti in risorse.

Per le borse e gli accessori vengono utilizzati tessuti dismessi o “fine pezza”, mandati in pensione troppo presto e che hanno ancora molto da raccontare. Il concetto di riciclo viene rinforzato dal contenuto sociale: le cuciture finali sono realizzato da un’impresa sociale che lavora per l’inserimento lavorativo di persone con disagio psichico. Antonella della sartoria “La Kruna” dirige il gruppo di produzione dedicato a Portatelovunque.
È possibile personalizzare le borse o farsele confezionare su misura utilizzando un vecchio boardshort oppure le nostre vecchie mute, incentivando il riciclo di attrezature usate.

Il prodotto principale è la borsa di forma circolare che coniuga un design raffinato con l’ergonomicità, l’impermeabilità e la resistenza di una borsa tecnica.
Nasce dal pensiero di soddisfare tutti coloro i quali hanno necessità di trasportare cibo, bevande e accessori per il surf come, leash, pinne, paraffina, pad, e tanto altro.
Una doppia chiusura lampo le gira intorno e la divide in due dischi, da utilizzare separati o congiunti.
Questo sistema componibile permette di mescolare dischi di tessuto e texture differenti ed ottenere prodotti artigianali versatili e sempre diversi.
Ogni imperfezione è sinonimo di unicità e artigianalità.
La borsa può essere utilizzata a tracolla o tirando quest’ultima e facendola scorrere lungo dei passanti in tessuto, è possibile trasformarla ed indossarla come zaino.

Anche tutti gli altri prodotti “Portatelovunque” derivano da materiali di recupero, tutto viene prodotto pensando a ogni cosa come una “storia da indossare”.

Per maggiorni informazioni sui prodotti

www.portatelovunque.it

www.facebook.com/portatelovunque

Cell. +39 06 89345731

Potrebbe interessarti anche

Commenti