Surf in Albania, l’esplorazione dei Balcani

Con i suoi 427 km di costa divisi tra Adriatico e Ionio, l’Albania è un tesoro surf tutto da scoprire. Il free surfer Erwan Simon l’ha esplorata lo scorso inverno e questo è il suo video

30/09/2019
scritto da Michele Cicoria

In Albania nel 2019 il surf rimane ancora un bel mistero e l’unico modo per scoprirlo è muoversi lungo le coste del Paese. L’Albania, che nella lingua madre si chiama Shqipëri (Shi-per-ee-ya), è probabilmente uno dei più poveri paesi dell’Est, famoso per numerosi fatti di cronaca tra cui il dominio della mafia, che ha reso un piccolo villaggio come Lazart capitale europea della cannabis (produceva centinaia di tonnellate di marijuana all’anno).

Nonostante non sia conosciuta per le sue onde si Paese si estende su 427 km di costa, di cui 273 sono affacciati lungo l’Adriatico e 154 sullo Ionio. Una costa molto frastagliata questa, che promette in caso di mareggiate un potenziale surf davvero elevato.
Erwan Simon, free surfer francese residente in Bretagna, questo lo sa bene e dopo l’esplorazione della Croazia e del Montenegro, effettuata nel 2009 insieme ad Antony Colas e Michel Isaia, lo scorso inverno ha deciso di raggiungere l’Albania.

Non è certo una novità la dedizione di Erwan all’esplorazione di destinazioni surf sconosciute o quasi: negli ultimi 15 anni il suo obbiettivo principale, infatti, sono stati i viaggi verso mete sconosciute o poco battute tra Africa, Oceano Indiano, Pacifico occidentale e Mediterraneo.
L’Albania potrebbe offrire il suo meglio con swell da sud sul lato Ionico, ma considerando il lungo fecth da N-O in Adriatico anche col mistral la costa nord si difende bene.

Così Erwan dopo aver studiato una previsione buona lo scorso inverno è partito insieme al fotografo Thomas Deregnieaux, per intraprendere questa avventura davvero nuova e curiosa.
Come molti di noi sanno bene gli swell del mare interno hanno durata breve e server correre in lungo e largo alla ricerca, o meglio alla scoperta in questo caso, di spot validi. Erwan e Thomas stavolta si sono soffermandosi soprattutto in numerosi beach break.
E durante questo viaggio insolito, nonostante il paese possieda una cattiva reputazione, è andato tutto bene e le persone si sono dimostrate davvero amichevoli e disponibili, sempre felici di incontrare gli stranieri.

Le onde più consistenti sono uscite fuori sui beach break dell’Adriatico tra Shëngjin e Velipojë, zone che offrono lati esposti e riparati al N-O nel giro di pochi km.
Il surf nel mare Adriatico è un enigma e l’Albania è uno dei più grandi punti interrogativi, ma armati di pazienza e determinazione si possono ottenere diversi risultati interessanti, come hanno dimostrato Erwan e Thomas in questo video…buona visione!

 

Potrebbe interessarti anche

Commenti