Surf Lakes wave pool: ecco la tecnologia 5 waves

I video del primo prototipo di Surf Lakes hanno fatto il giro del mondo: l’onda artificiale concentrica utilizza la nuova tecnologia “5 Waves”, scopriamo di cosa si tratta

03/11/2018
scritto da Michele Cicoria

La laguna di Surf Lakes ha iniziato a generare onde artificiali nel Queensland. Niente trenini con annesso foil, stavolta il meccanismo è tutto nuovo ed emula pienamente la fisica degli swell in oceano: il principio di funzionamento della nuova wave pool funziona proprio come il lancio di una pietra in uno stagno, con le onde pronte a propagarsi in tutte le direzioni. Vi teniamo informati sul progetto sin da quando è partita l’idea (maggio 2015, clicca qui per leggere il primo articolo), ora è il momento di fornirvi qualche dettaglio in più sulla tecnologia innovativa.

La scorsa settimana, mentre il sole tramontava dietro le montagne vicino a Yeppoon sulla Capricorn Coast del QLD, staff e pro-surfers tra cui gli ambassadors Mark Occhilupo e Barton Lynch, hanno assistito alla formazione nella laguna di Surf Lakes delle prime onde perfette.
La struttura test creata non è ancora aperta al pubblico ma i video dell’onda sono passati sotto gli occhi di tutti i surfisti del mondo.

Il concept della tecnologia “5 waves” sta nell’offrire 5 tipi di onde contemporaneamente, ognuno con un determinato livello di difficoltà, qualcosa di simile alle piste da scii e snowboard sulla neve. Ogni livello di difficoltà dell’onda è codificato da alcuni colori e comprende onde adatte ai livelli che vanno dal principiante fino al pro-surfer, passando per 3 tipi d’onda più o meno avanzati.
La morfologia della laguna contornata da diverse secche permette, ad ogni set generato dalla pompa al centro di essa, di generare le 5 tipologie di onde contemporaneamente, dando così la possibilità di surfare insieme a tanti riders con livelli completamente differenti, in perfetta sintonia.

Per i clienti tutto ciò significa che le famiglie più variegate, di età compresa tra cinque e 75 anni, potranno godere della struttura contemporaneamente piuttosto che aspettare la generazione di onde diverse. A pieno regime la tecnologia 5 Waves di Surf Lakes può produrre fino a 2.400 onde l’ora, permettendo così di avere in acqua oltre 200 surfisti ogni ora, meglio di un Levanto nei giorni più affollati. Questa produttività si traduce così nel rendimento più alto possibile per i gestori.
Inoltre, i cinque livelli diversi di onde offrono surfabilità ai mezzi acquatici più vari: l’onda intermedia è perfetta per shortboards, longboards, SUP e surf skis, le onde di livello avanzato sono invece adatte a shortboards e bodyboards.

# I pregi della tecnologia 5 Waves di Surf Lakes #
Tipi di onde simultanee: 5, ognuna delle quali varia in difficoltà, dimensioni, lunghezza e forma, il tutto allo stesso tempo
Il maggior numero di onde in una wave pool: 10 onde diverse, ossia 4 sinistre, 4 destre e 2 onde per principianti
La più grande surf laguna del mondo: volume dell’acqua presente  di 80 ben megalitri
Le onde più alte del mondo (di facciata): altezza d’onda fino a 2.4 m, 2.2 m raggiunti dall’onda di medio livello nei test del prototipo.
La massima produttività di onde: a pieno regime commerciale,  5 waves sarà in grado di produrre oltre 2.400 onde all’ora, consentendo la presenza di un massimo di 240 surfisti in contemporanea nella laguna, per una session di 10 onde all’ora per ognuno.

Surf Lakes è stata fondata da Aaron Trevis ed il suo team ha lavorato duramente per completare l’intera struttura dimostrativa, che a tutti gli effetti rappresenta il primo centro di ricerca in scala 1:1, un po’ come il wavegarden a San Sebastian. Chris Hawley, direttore di Surf Lakes e ingegnere Phd, ha supervisionato tutto, design, realizzazione e messa in funzione di quella che essenzialmente rappresenta la prima Wave Pool surfistica d’Australia. I finanziamenti per il progetto sono stati raccolti da investitori privati ​​grazie a Reuben Buchanan, membro del team.

Surf Lakes prevede di concedere in licenza la propria tecnologia a operatori del settore dei parchi acquatici o a tema in tutto il mondo. Surf Lakes progetterà, gestirà la costruzione e la messa in funzione di ogni struttura venduta, oltre a fornire un servizio continuativo.
La domanda per il prodotto è davvero alta, con oltre 150 richieste da oltre 25 paesi in tutto il mondo….chissà se tra questi c’è anche l’Italia. Nei prossimi sei mesi si terranno giornate di dimostrazione ai potenziali acquirenti.

Il Campione del mondo 1999 e ambassador di 5 Waves Mark Occhilupo era estasiato dopo aver surfato la sua prima onda al “Occys Peak”, un’onda il cui contributo al progetto è tutto suo. “Non posso crederci“, ha detto Occy col sorriso da orecchio a orecchio. “È incredibile, sapevo che sarebbe stata bella… ma non così tanto! Le persone di tutto il mondo resteranno stregate quando vedranno 5 Waves dal vivo!”
Speriamo di poterlo scoprire presto anche noi…

Per saperne di più visita:
www.surf-lakes.com.au
FB: facebook.com/surflakes

 

  

Potrebbe interessarti anche

Commenti